martedì 31 ottobre 2017

#10 It's HALLOWEEN Time! 5.0 Racconti e 5 canzoni per un'atmosfera perfetta!

Eccomi tornata! Che bello, sono proprio fiera e soddisfatta di me ù.ù Anche se ho avuto un periodo super incasinato, sono riuscita a portare a termine tutte le puntate della rubrica rispettando i giorni prefissati! :D Allora cosa farete oggi? Io ho organizzato una mini festa qui ma ho combinato già casini perchè ho bruciato i vari biscotti o non sono venuti bene, e la cosa mi dispiace un sacco >.< Ma fa niente, speriamo di divertirci lo stesso! Ora vi lascio al post, sperando vi faccia compagnia :3


Per prima cosa...

Però adesso cominciamo da qualche storiella! Direi qualche video e una storia da briiivido!



Il Marchio Rosso

Questa storia si svolge in un'epoca lontana,in uno sperduto villaggio scozzese;erano tempi di violenza e ferocia...i clan scozzesi si battevano tra di loro per dominare territori selvaggi,dove regnavano incontrastati il lupo,l'orso,il cinghiale: animali temuti e rispettati,che si ritrovano negli stemmi dei vari clan. Erin,una giovane donna scozzese,viveva da sola: non apparteneva ad alcun clan, non apparteneva a nessuno. Gli uomini erano attratti da lei,ma la temevano; le donne la odiavano. In quel tempo pochi osavano vivere fuori da un clan,c'erano pericoli dappertutto;ma Erin non aveva paura di nulla. La chiamavano"la lupa rossa",e non solo per la sua chioma di fiamma...su di sè portava una sinistra voglia a forma di testa di lupo color sangue. Nello stesso villaggio viveva anche Jhon Cameron,erede dell'omonimo clan,che aspettava impaziente di raggiungere la maggiore età per diventare il capo del suo clan,il primo dei Cameron! Un giorno sua madre,preoccupata dalle insistenti voci che circolavano nel villaggio sul conto di suo figlio,interrogò Jhon

-"Dicono che vai spesso nella foresta...da solo...Ma la foresta appartiene ai lupi!Non dimenticarlo mai,Jhon!"
-"Madre mia,quando finirai di trattarmi come un bambino? Ormai sono cresciuto...sono un uomo!", ribattè il ragazzo,stizzito.
-"Certo,caro...lo vedo bene che sei cresciuto...ma ci sono cose che anche un uomo deve temere!"
-"Io non temo nulla,madre!"
-"Non scherzare,Jhon!Ti hanno visto parlare con quella donna...non farlo mai più...stai alla larga da lei,è una strega!Ha il marchio..il marchio del lupo!!!"
-"Il marchio del lupo?"
-"Si...ha fatto un patto col diavolo...voleva essere forte come un uomo...forte come la madre di tutti i lupi!E da allora porta su di sè il marchio rosso..." 
-"Quante sciocchezze,madre:Erin non è una strega!",ribattè il ragazzo.
Il giorno seguente, Jhon andò di nuovo nel bosco,da solo...Erin lo aspettava sull'uscio della sua capanna,come ogni mattina:i due giovani si amavano! Dopo aver fatto l'amore, Jhon rincuorava la ragazza:
"Non preoccuparti del giudizio degli altri...l'unica cosa che conta siamo noi due,Erin...solo noi due!"
-"Si,Jhon...solo noi due..."sussurrava la ragazza,mentre si stringeva al petto di lui.
Ma presto non furono più soli:Erin aspettava un bambino da Jhon! La notizia si diffuse rapidamente giù nel villaggio,destando l'agitazione generale. Gli anziani andarono da Gareth Cameron,il capo del clan e padre di Jhon.
-"Tuo figlio è andato nel bosco a giocare con la lupa rossa;ora rischiamo di avere tra noi il figlio del lupo!Cosa intendi fare?" 
"Calmatevi!Il lupo resterà nella foresta e mio figlio nel suo castello!", disse il capo con tono perentorio.
Poi rivoltosi al figlio,disse:"Tu hai già una sposa promessa,sciagurato!Appena compirai gli anni e diventerai uomo,Malvina McQuay diventerà tua sposa:cosi' è stato deciso!E adesso vai!sai quello che devi fare!"
Jhon non osò replicare al comando del padre e si diresse a malincuore nella foresta,da Erin.
-"Non posso mancare alla mia promessa,Erin...il clan...." 
-"Lascia perdere quel maledetto clan!Con me sarai libero...libero di creare il tuo destino!Con il clan sei soltanto uno dei tanti,uno del gregge!", ribattè lei. 
-"Ma un giorno io sarò il capo!" 
-"Si,un capo che si fa imporre la donna della sua vita!Sei patetico!"
-"Taci!Non osare prenderti gioco di me,brutta strega!"urlò lui,correndo via in lacrime e a pugni serrati.
Quella notte alcuni nel villaggio giurarono di aver sentito delle urla agghiaccianti provenire dalla foresta... I mesi passarono e per Jhon giunse il fatidico giorno delle nozze. La chiesa di Glendoun era affollata all'inverosimile e piena di personaggi di spicco. 
-"Siamo qui'riuniti x benedire l'unione di questi 2 giovani...se c'è qualcuno che ha motivi di opporsi a questo sacro vincolo,che parli ora o taccia x sempre!" il prete aveva appena finito di pronunciare la formula di rito,quando una voce inaspettata ruppe il silenzio
-"Io ho qualcosa da dire!"
I presenti si voltarono verso l'uscio della chiesa e videro una donna molto deperita nel fisico ma dallo sguardo ancora fiero. Ritta davanti ai loro sguardi increduli stava Erin, con in braccio un neonato. 
"Come osi entrare in questo luogo sacro,seme del demonio?La creatura che porti con te è figlio del lupo!"gridò Gareth Cameron. "Portatela via,subito!!!"Urlò,rivolgendosi alle sue guardie.
La folla intanto si era accalcata attorno alla donna, mentre le guardie tentavano di portarla via di peso. Ma nella confusione generale,il bambino,caduto dalle braccia della madre,fu calpestato a morte dalla folla che imprecava inferocita contro la donna. Quando ci si accorse della tragedia,tutti rimasero in silenzio,ammutoliti;anche le guardie,impietrite dallo sguardo disperato della madre,mollarono la presa. Subito Erin si gettò in ginocchio accanto al figlioletto esanime,stringendolo al suo petto;poi i suoi singhiozzi furono interrotti da un silenzio terribile. La donna si era alzata in piedi e stava immobile tenendo in braccio il figlioletto morto. Lo accarezzò teneramente,mentre dai suoi occhi scendevano,copiose,le lacrime.
-"Jhon Cameron!"disse ad un tratto,puntando lo sguardo infuocato verso il giovane
"Jhon Cameron...tu hai rifiutato il mio amore e il suo frutto...in nome di questa creatura innocente che hai calpestato nel sangue,io ti maledico!E sia maledetta la tua razza nei secoli!Quando la luna mostrerà tutto il suo volto,il primo dei Cameron ricorderà quello che è stato:una belva!"
Mentre tutti stavano in silenzio,in preda al terrore,Gareth Cameron fece condurre via dalle sue guardie la donna. Erin venne arsa viva con l'accusa di stregoneria. Dopo un rito di purificazione x scongiurare il sacrilegio,tutta la cittadinanza partecipò ai festeggiamenti x le nozze. 
"Uomini del clan!Fratelli Mcquay!Oggi,giorno della prima luna d'estate,Jhon Cameron non è solo uno sposo felice,ma ha anche raggiunto l'età x diventare capo della nostra famiglia!"gridò esultante il vecchio Gareth. "Amici,brindate con me al PRIMO dei Cameron!". 
Qualche ora dopo,Jhon giaceva nel suo letto con la moglie,ma ripensava alle parole di Erin - "Quando la luna mostrerà il suo volto,il primo dei Cameron ricorderà quello che è stato:una belva!". Di colpo cominciò a sudare....le mani gli tremavano...un sinistro ululato e poi un urlo straziarono il silenzio del palazzo. Gareth Cameron accorse subito nella stanza del figlio e rimase impietrito dal terrore!Jhon stava seduto sul letto,completamente nudo,tremante e coperto di sangue;accanto a lui,giaceva il corpo sgozzato della moglie. Più tardi i medici accertarono che la vittima presentava su tutto il corpo morsi evidenti di un lupo...un lupo eccezionalmente grande.
-"Mio Dio,che hai fatto,Jhon?", gridò suo padre afferrandolo x le spalle. 
-"il lupo...il lupo si è risvegliato!" riusci' a malapena a dire il giovane. La vendetta di Erin era stata consumata. 


E questa è la seconda parte d i un video che (credo) vi avevo mostrato lo scorso anno, ma la prima parte la trovate QUI!



Ora è il momento di scaldarci con un po' di musica! :D 5 canzoni che potrebbero essere adatte a creare l'atmosfera giusta! Diciamo che sono andata un po' sul classico! Il tutto intervallato da un paio di filastrocche troppo carine!






HALLOWEEN É... 

Uno scheletro col cappello
Un vampiro col mantello.

Maschere nere giù per la strada
Streghe eleganti con scarpe di Prada.

Mele candite in un sacchetto
Zampe di ragno come scherzetto.

Zucca fritta per contorno
Arrosto di corvo cotto nel forno.

Un fantasma che mette paura
Strani rumori nella notte scura.

Una casa fatiscente e stregata
Una tomba abbandonata.

Un gatto nero che sa parlare
Piccoli mostri che posson volare.

Halloween è la festa dei bimbi
E, perché no, anche dei grandi!








NELLA CUCINA DELLE STREGHE



Nella cucina delle streghe culinarie
Tutte sembrano avere un gran daffare.

C'è la strega che legge una ricetta strana
C'è quella che riempie di ragni una banana.
C'è la strega dietologa che al posto del miele
Usa semi di zucca e buccia di mele.

C'è la strega golosa che prepara una torta
Mescolando l'impasto con ossa di morta.
C'è la strega che si vanta del suo fine olfatto
E aggiunge alla pasta peli di gatto.

Nella cucina delle streghe culinarie
Tutte sembrano avere un gran daffare. 

C'è la strega che vuole sempre stare a dieta
E con sangue di topo la sua insalata completa.
C'è quella che sa che il suo preparato
Servirà a far del principe il suo innamorato.

Tutte si affannano intorno al pentolone
In cui da ore sobbolle il minestrone.
E nel calderone poco invitante
Di cose strane ce ne sono tante.

Nella cucina delle streghe culinarie
Tutte sembrano avere un gran daffare.







Concludiamo, quindi, col solito video da brivido, no? :3






Bene! Anche per questo post è tutto! In realtà, anche questa rubrica finisce qui, almeno per quest'anno! Il prossimo anno avrò tempo e voglia per poterla fare? Questo non possiamo saperlo, però ci accontentiamo per ora di ciò che ho fatto, no? Oggi ho deciso, come sempre, di fare un post del genere perchè dare consigli su cosa fare o come vestirsi mi sembrava inutile! Invece queste cosine potrebbero farvi entrare un po' di più nel mood! Grazie per aver seguito questa rubrica, spero sia stato un piacere almeno a metà del mio nel realizzarla! Buona serata e buon divertimento! Voglio assolutamente sapere cosa avete fatto! :D
Ika.

Top Ten Tuesday #181 Top dieci elementi che fanno subito Halloween per me!

Buon pomeriggio e Buon Halloween! Come state?
Spero bene! Io sono super indaffarata per Halloween, appunto, quindi non so se domani riuscirò a pubblicare il post T.T dato che c'è il Festival di Roma, non so se riuscirò a crearlo in tempo e quindi, niente, vi avviso già! xD Anche le due recap non le ho neanche cominciate, per cui vi chiedo scusa se arriveranno con tantissimo ritardo! Stamattina ho guardato Gotham e l'ho trovato molto in linea con la festività! xD Ora vi lascio al post :3


Top ten Tuesday è una rubrica a cadenza settimanale, ovviamente pubblicata il martedì, ideata dal blog The Broke and the Bookish, che implica il pubblicare una lista di 10 elementi in base alla richiesta.

Questa settimana: Halloween Freebie! Top Ten Elements that made my Halloween! (Top dieci elementi che fanno subito Halloween per me!)





1)
Sarò scontata ma la ZUCCA è la prima cosa! Zucchette di quà e zucchette di là!
Quando comincio a vedere le zucche in giro, inizio a respirare totalmente l'aria di Halloween!

Da adesso in poi non andrò in ordine!

2) I dolcetti a tema Halloween! 
Adoro creare dolci e non a tema... pensando con la mia testa o prendendo spunto da ciò che vedo online! Questa è una foto a caso, ovviamente!






3)
Nel mio Halloween non possono manca i film di Tim Burton, poi! Non importa quale sia, ma uno all'anno non deve mancare!

4) 
Decorazioni, decorazioni ovunque!
Ebbene sì, dal 1 ottobre (quest'anno è stato proprio così) casa mia diventa piena di Halloween e di decorazioni! 

5)
Lavoretti e decorazioni fatte a mano. 
Ogni anno, infatti, devo creare qualcosa con le mie mani! Non ce n'è... se non lo faccio, non mi sembra di essere in questo magico periodo!

6) 
Ricerche su internet.
Già, ogni anno faccio tante, tantissime ricerche riguardo questa festività, sia per quanto riguarda costumi, sia per le decorazioni e simili!

7)
Vedere almeno 10 film a tema.
Quest'anno è stata dura riuscire a farcela anche se ormai è una tradizione, però ogni anno che si rispetti, devo riuscire a vedere almeno 10 film! Perchè? Non lo so nemmeno io, ma ormai è tradizione!

8)
Fare nottata film con mio fratello in compagnia di schifezze.
Altra tradizione. La notte tra il 31 e il 1 dobbiamo ASSOLUTAMENTE vedere almeno 2 film e mangiare varie schifezzuole! Qualche anno fa avevo un impegno e abbiamo anticipato alla notte prima, perchè non deve assolutamente mancare!

9)
Shopping Halloweenioso!
Ogni anno, dato che le decorazioni e i vari cibi, non sono mai abbastanza, io e mio fratello, ma non solo, cerchiamo in giro per i vari negozi e su internet cose che potremmo acquistare sia per decorare, sia per mangiare!

10)
Rubrica di Halloween sul blog.
Eh già, come potevo non nominarla? Ormai fa parte della mia tradizione di questa festività, dato che è la quinta volta che la ripropongo! :D






Ok! Questo è quanto! Fare questo post è stato davvero tanto carino anche se non semplice, sapete? Mi sono resa conto che non faccio chissà cosa per questa festività e mi dispiace ù.ù Non ho come tradizioni feste, nè altro! Ecco, una che ho, e che ho dimenticato, è quella di truccarmi! Però lo faccio solo nel caso in cui esco e non a prescindere, quindi mi sembrava quasi "sbagliato" metterlo tra le varie cose! E voi? Quali tradizioni avete? Se volete, lasciatemi un commento, altrimenti ci sentiamo più tardi! :D
Ika.

lunedì 30 ottobre 2017

#9 It's HALLOWEEN Time! 5.0 Random post: Magliette DIY, Doll Make up, tante nail art, Curiosità su Nightmare Before Christmas e tanto altro!

Eccomi tornata! Fino ad oggi sono riuscita a mantenere il mio impegno e, proprio domani, però, non so se ce la farò >.< Questi ultimi due giorni sono stati super impegnati per me e quindi riuscire a fare i post è stato impossibile! Spero tanto di non lasciarvi a secco perchè mi dispiacerebbe un sacco! Ce la farò, vero? Siate positivi per me, dai :P Cosa mi raccontate? Io oggi credo che avrò una giornata di totale relax perchè, appunto, ho avuto due giorni di fuoco e non sono ancora terminati! Ora vi lascio al post :3



Da cosa vogliamo cominciare?
Stavolta partiamo dai vestiti, dai! E' giunta l'ora di decidersi, no? :) Quindi, idee last minute e un'idea semplice ma personalizzata! :D





E ora, ovviamente, si passa ai trucchi!
 





 




E ora che con il make up siamo ok, mancano le unghie! Ecco qualche idea ^^
 







Ora che ci siamo "sistemate" dobbiamo anche fare qualcosa per la casa, quindi ecco varie decorazioni!


 






E dopo le decorazioni, pensiamo un po' al cibo! :D Ci sono così tante cose carine da provare!

 









Va bene... Ora è tutto ok! Ci mancano le cose più nerd per accompagnare il tutto! Cominciamo da due video su film e l'ultimo sulle serie TV! :D




E ora non ci restano che i libri, no? L'ultimo al meglio! :D




Va bene, credo di avervi dato tanti consigli anche oggi, quindi vi lascio ad un video in tema con l'atmosfera! :D





Perfetto! Anche per oggi è tutto! Mi dispiace che questa sarà l'ultima volta in cui vedrete tutte queste cosine belle e varie ç_ç Ma spero tanto, in queste tre rubriche nella rubrica, io vi abbia dato delle idee carine da copiare o da cui prendere spunto! Per quanto riguarda me, è stata molto utile, perchè quando mi metto a cercare lo faccio anche per me e ho trovato così tante cose interessanti! Se vi va, fatemi sapere con un commento il vostro pensiero al riguardo, altrimenti ci sentiamo domani! :3
Buona serata!
Ika.

Cover Love #208 The selection

Buon pomeriggio a tutti e buon lunedì! Come state?
Ieri e sabato sono andata al Festival del Cinema, come già vi avevo detto e bè, le cose non sono andate affatto come speravo o volevo! Non sono riuscita ad avvicinare Jake anche se ho fatto, in due giorni circa 16 ore di red carpet, almeno! Quindi forse meglio non cominciare questo discorso! Prima o poi vi parlerò della cosa, ma basti dire che l'organizzazione ha fatto un po' pena.... Ora vi lascio al post :3


Cover Love è una rubrica settimanale, postata il lunedì nella quale mostro le cover in giro per il mondo di un determinato libro e decreto la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.

Questa settimana: The selection di Kiera Cass






Cover Originale

Cover Tedesca

Cover Spagnola

Cover Francese

Cover Bulgara

Cover Rumena

Cover Polacca

Cover Turca

Cover Brasiliana

Cover Greca

Cover Italiana


Queste sono tutte le cover che ho trovato in giro per il web e non posso dire che non mi piacciano, anzi! Sono proprio quel genere di immagini che solitamente mi fanno impazzire! In realtà sono tutte molto simili, quindi mi baserò solamente su sfumature e cose piccole! Cominciamo dalla più bella! Credo che sceglierò la copertina originale perchè mi piacciono tutte e, l'idea è nata da quella, quindi perchè sceglierne altre? La peggiore, secondo me, è la cover tedesca, perchè è l'unica a non avere la coroncina sopra il titolo e io adoro questo elemento, invece!



Ok! Queste sono le mie scelte! Siete d'accordo con me? Credete che le mie idee siano sbagliate o approvate le mie scelte? Se volete, fatemelo sapere con un commento, sapete che la cosa mi piace tanto! :D Inoltre, avete letto questo libro? E tutta la serie? Io ce l'ho in WL appena ho visto la copertina e letto la trama, quindi mi farebbe piacere conoscere la vostra opinione al riguardo per sapere se ne vale la pena o meno! Detto questo, vi saluto e vi invito a tornare più tardi, se vi va!
Buon pomeriggio!
Ika.

domenica 29 ottobre 2017

#8 It's HALLOWEEN Time! 5.0 Luoghi fantasma e misteriosi... in Italia e nel mondo!

Eccomi tornata! Contenti?
Non credo, ma ok! XD Devo preparare ancora i post per domani e per martedì e devo assolutamente sbrigarmi altrimenti non riuscirò a pubblicarli per tempo T.T Ma halloween doveva proprio capitare nel periodo del Festival, o meglio, la domanda da porre sarebbe stata quella opposta xD Però ok! Ora sono al Festival, spero, e.... auguratemi un in bocca al lupo, per favore! Sono così negativa al riguardo >.< Ok, la finisco qui e spero che questo post vi faccia compagnia ^^





Castelnuovo dei Sabbioni
Castelnuovo dei Sabbioni è un paesino della provincia di Arezzo, situato a 33km da Arezzo, a 33km da Siena e a 33km da Firenze. La sua storia è legata a quella della sua miniera di lignite, che serviva per alimentare la vicina centrale elettrica. Negli anni, gli scavi della miniera hanno portato ad un progressivo disfacimento del suolo sottostante la collina su cui è costruito il paese, e a metà degli anni '60 a causa delle continue frane, il borgo è stato definitivamente sgomberato.
Oggi 3 quarti di Castelnuovo dei Sabbioni sono spariti. Ciò che rimane è il centro del paese, la piazza principale che il 4 luglio del 1944 è stata teatro di un tremendo eccidio nazista.


Poggioreale
Il paese fu fondato come centro agricolo nel 1642 dal marchese di Gibellina, Francesco Morso, che nel 1643 ebbe il titolo di principe di Poggioreale.
Nel 1968 ci fu la violenta scossa che colpì la Valle del Belice distruggendo la città. Restano i ruderi che, ancora oggi, testimoniano la vita prima del 1968.
Dopo il terremoto si decise di non restaurare questi ruderi ritenendo il loro ripristino antieconomico e potenzialmente pericoloso. Il paese venne ricostruito alcuni chilometri più a valle, con strutture moderne e avveniristiche (per l'epoca)
Nel tempo si è originato un turismo di passaggio, interessato agli splendidi ruderi della vecchia città, denominata da alcuni La città Fantasma, ma rimasta miracolosamente intatta nel tessuto viario e in alcuni edifici più rappresentativi.


Romagnano al Monte
Una vertiginosa ghost town arroccata in cima ad un costone, nell'entroterra Campano.
Abbandonato nel 1980 a causa del terremoto dell'Irpinia, Romagnano al Monte attende ancora oggi una ricostruzione che non è mai avvenuta.
Ormai il degrado del vecchio centro abitato sembra irrecuperabile, ma la popolazione, che non vive più lì, continua ad essere affezionata al suo antico paese, che per loro continua ad essere vivo e pieno di storie e di ricordi.
La costruzione di nuovi palazzi poco prima del terremoto testimonia ancor più come Romagnano fosse un paese vivo e come la catastrofe sia arrivata improvvisa a sconvolgere la vita degli abitanti.
L'abbandono è avvenuto in fretta e furia, e il borgo è come congelato in un preciso istante del tempo.
Camminando per le strette strade di Romagnano si possono ancora cogliere i segni di una vita quotidiana interrotta di colpo.


Bodie, California, USA
Bodie è un'antica città mineraria situata su un altopiano a est della Sierra Nevada, non lontano dalla Death Valley, in California.
Bodie nacque come città mineraria in seguito alla scoperta di un filone di oro nel 1859. Il suo nome deriva da W. L. Bodey, uno degli scopritori dell'oro.
Nel 1879, la sua popolazione era di quasi 7000 persone, e c'erano più di 2000 edifici. Contava più abitanti di San Francisco! Bodie diventò la seconda città più importante della California.
Negli anni 80 dell'800 cominciò a spopolarsi gradualmente.
Il declino della città proseguì nonostante la costruzione di una ferrovia e delle nuove miniere, tecnologicamente più avanzate, che consentivano di rendere l'estrazione dell'oro più redditizia.
Nel 1915 Bodie era già una città disabitata, nonostante le nuove miniere abbiano continuato a funzionare fino al 1942, quando, per via della seconda guerra mondiale, buona parte delle aziende che operavano in settori come l'estrazione dell'oro vennero riconvertite in produttori di armi e rifornimenti.
Oggi è un Parco Statale, un'area protetta e conservata. Le case vengono tenute in uno stato di "fatiscenza controllata", l'intera città è stata messa in sicurezza e tutto viene tenuto pulito ed in ordine.
Questa città sospesa nel tempo, oggi viene visitata da più di 200.000 turisti all'anno, con un considerevole profitto per l'ente dei parchi statunitense.


Pentedattilo
"Pentedattilo", o "Pentidattilo", è un paesino nel sud della Calabria.
Si trova arroccato sulle pendici del Monte Calvario, e gode di una splendida vista sul mare e sull'Etna. La rocca che lo ospita ha una forma simile a quella di una enorme mano con cinque dita. E da qui deriva il suo nome, infatti in greco, "penta daktilos" vuol dire "cinque dita".
Questo paese ha origini molto antiche e ha fatto da teatro ad un famoso fatto di sangue avvenuto nel 1686, la strage degli Alberti. In quella notte fu sterminata l'intera famiglia nobile degli Alberti, per via della furia passionale del barone Bernardino Abenavoli, che oltretutto rapì Antonietta Alberti, di cui si era invaghito, per costringerla a sposarlo.
Il paese fu abbandonato negli anni 60 in seguito ad una frana.
E' stato riscoperto negli anni 80 grazie all'impegno dell'associazione Pro Pentedattilo, ed è ora sede di un festival di cinema e di alcune botteghe artigiane, oltre che di vari eventi e manifestazioni di carattere religioso che si svolgono ogni anno.


Hashima - Giappone
L'isola di Hashima si trova in Giappone, nella prefettura di Nagasaki, che si trova nel sud del Paese.
L'isola è stata una miniera di carbone dal 1887, anno in cui la Mitsubishi la acquistò per lo sfruttamento minerario, al 1974, anno di chiusura della miniera e del definitivo abbandono dell'isola.
L'isola viene anche chiamata "Gunkanjima", cioè Isola - Nave da Guerra. Perchè il suo profilo da lontano somiglia a quello di una vecchia corazzata. Tanto più che il fumo che usciva dai numerosi camini quando la miniera era in attività, ricordava quello dei fumaioli di una nave.
Sull'isola furono costruiti i primi edifici in cemento armato della storia del Giappone, nel 1916. Questo per difendersi dai frequenti tifoni che soffiano nella zona.
Nel pieno della sua attività, l'isola di Hashima arrivò ad avere la più alta densità di popolazione mai registrata in tutto il mondo, cioè oltre 3450 abitanti per kilometro quadrato.


Un ristorante abbandonato a Namyanju
A Namyanju, in Sud Korea, c'è uno dei più insoliti "edifici" abbandonati di tutto il mondo.
Si tratta di un vero Boeing 747, per la precisione il secondo mai costruito e il primo mai entrato in servizio commerciale.
Costruito nel 1971, è stato dismesso nel 1998, dopo 27 anni di onorata carriera. Nel 2000 è stato smontato e portato nella attuale posizione, dove è stato riassemblato e convertito in ristorante. L'attività commerciale ha avuto una vita molto breve e adesso il Jumbo giace abbandonato nella stessa posizione.
Le ali e i motori sono finti. La ruggine che si vede in vari punti della fusoliera è dovuta alla scarsa qualità delle saldature eseguite per riassemblarlo.
All'interno ci sono ancora i tavoli, le sedie, le posate, i menù appesi alle pareti (uno fa da copertura al finto motore numero 2) e pare che la cucina sia ancora intatta.


Fabbriche di Careggine
Situato nel comune di Vagli di Sotto, in provincia di Lucca, Fabbriche di Careggine è un borgo molto particolare, unico nella sua bellezza se non nella sua condizione di trovarsi sul fondo di un lago.
Fu fondato nel XIII secolo da una colonia di fabbri bresciani vicino al torrente Edron, che attraversava la vallata. Dopo una crescita difficoltosa nei primi secoli del suo sviluppo, divenne fornitore ufficiale di ferro dello Stato, nel 1755 fu dotato di un mulino e godette di esenzioni dai dazi e agevolazioni sul trasporto dei materiali.
In quel periodo venne realizzata la Via Vandelli, che collegava Modena a Massa e attraversava il torrente Edron proprio in prossimità di Fabbriche di Careggine. Questo fu il periodo di maggior sviluppo commerciale per il paese. Il declino di questa via coincise con la decadenza di Fabbriche, i cui residenti dovettero tornare a dedicarsi agli antichi mestieri di contadini e pastori per far fronte alla fame e alle carestie.
Nei primi del '900, Fabbirche vide un nuovo boom economico e nel 1907 venne costruita una piccola centrale idroelettrica per far fronte alle necessità del paese. Ma nel 1941, sotto il regime fascista, la Selt-Valdarno, oggi Enel, decise di costruire un bacino idroelettrico sbarrando il corso del torrente Edron nel comune di Vagli di Sotto. Il risultato fu una diga alta 92 metri, costruita tra il 1947 e il 1953, che diede vita al Lago di Vagli, sommergendo per sempre le 31 abitazioni di Fabbriche di Careggine, con i suoi 136 abitanti costretti a spostarsi a Vagli di Sotto.
Fabbriche però non è rimasto invisibile. Di tanto in tanto, in concomitanza con i lavori di manutenzione della diga, il bacino viene svuotato, e il paese si rivela in tutto il suo fascino. Le case, benchè prive di tetti, sono piuttosto ben conservate. E si possono ancora vedere i collegamenti della corrente elettrica in ceramica applicati fuori dalle case. La chiesa romanica di San Teodoro è l'edificio più caratteristico del paese, col suo campanile perfettamente intatto che svetta sulle case.
La diga è stata svuotata nel 1958, nel 1973, 1983 e 1994. Da allora non sono più stati eseguiti lavori, e quindi pare che fra non molto potremo ammirare nuovamente Fabbriche di Careggine.



Oradour Sur Glane
Questa cittadina del Sud della Francia, è stata teatro di un'orribile strage nazista. Infatti,un reggimento corazzato delle SS si staccò dalla enorme carovana che stava dirigendosi verso la Normandia per contrastare le truppe Alleate appena sbarcate, ed entrò in Oradour.
Quella mattina di 66 anni fa, le truppe naziste fecero irruzione nel villaggio, radunarono tutta la popolazione in un giardino che si trovava in una piazza al centro del paese e procedettero a perquisire ogni casa, ogni edificio, devastando ogni cosa.
Tutti gli uomini furono separati dalle donne e dai bambini e portati in dei vicini granai, all'interno dei quali erano state posizionate delle mitragliatrici. Queste vennero usate per sparare agli uomini inermi, mirando alle gambe, in modo da non ucciderli e impedire loro di fuggire. I granai furono poi dati alle fiamme, con i feriti all'interno ancora vivi e immobilizzati.
Una volta compiuta questa strage, le SS trasferirono le donne e i bambini all'interno della chiesa del paese, e posizionarono le mitragliatrici di fronte all'uscita. Venne poi lanciata all'interno della chiesa una bomba incendiaria, che fece un'altra strage. I sopravvissuti che tentarono di uscire dalla chiesa, vennero fucilati appena usciti.
Un totale di 642 abitanti di Oradour persero la vita quel giorno, 197 uomini, 240 donne e 205 bambini furono barbaramente assassinati. Le case vennero in seguito date alle fiamme e l'intero villaggio fu distrutto.
Una ventina di persone che erano fuggite all'arrivo dei nazisti sopravvissero, e furono testimoni delle atrocità commesse a Oradour sur Glane. Dopo la guerra, De Gaulle decise che il villaggio non sarebbe stato ricostruito, e sarebbe invece rimasto come testimonianza della sofferenza francese sotto l'occupazione nazista.
E da allora, Oradour è rimasta una città fantasma. Un posto che merita una visita, perchè spinge a riflettere sull'insensatezza della malvagità umana.






Il video da brivido di oggi è proprio in tema! :D Eccolo qui! ^^





Bene! Anche per questo post è tutto! A me è piaciuto tanto fare questo post perchè ho potuto scoprire luoghi fantasma e soprattutto la loro storia! Ovviamente, una di quelle che mi ha colpita di più è stata quella di Oradour, davvero intensa! Voi quale luogo vorreste vedere? Quale storia vi ha dato più emozioni? Conoscevate già alcune di queste città e/o paesi? Avete altri luoghi da consigliarmi? Spero tanto che anche a voi sia interessato questo post, per le storie, ecc! Quindi, se vi va, aspetto i vostri commenti :3 Altrimenti, ci sentiamo domani! :D Buona serata!
Ika.
 

Dreaming Wonderland. Template by Ipietoon Cute Blog Design and Homestay Bukit Gambang

Blogger Templates