Review of the Week #255 A French Girl in New York - Anna Adams

Buon sabato Dreamers belli! Come state?
Oggi pomeriggio non credo che uscirò perchè stasera andrò al compleanno di una mia amica e quindi vorrei prepararmi un po'! Non che mi debba mettere chissà cosa, ma giusto rendermi un po' più presentabile, per quanto io lo possa essere xD Quindi credo che leggerò o mi guarderò qualcosa! Ah, oggi inizia il pomeridiano di Amici, quindi sì, credo proprio vedrò quello! E voi? Ora vi lascio al post :3


Review of the week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: A French Girl in New York di Anna Adams




Titolo A French Girl in New York
Autore Anna Adams
Prezzo € 10,02
Dati 22 dicembre 2012; 361 pp.; Copertina flessibile
Editore autopubblicato
ISBN 978-1493532773
Lingua Inglese
Maude Laurent è una sedicenne orfana che è cresciuta in una piccola città di provincia nel nord della Francia con una passione per il piano e una bella voce. Un giorno a Parigi, viene scoperta da un produttore musicale americano che la porta a New York per vivere con lui e con la sua famiglia adottiva mentre produce il suo albume, con l'aiuto di una pop star, Matt. Maude verrà catapultata in un nuovo e affascinante mondo e scoprirà New York, la musica, la famiglia, l'amore e la verità sul suo passato.



La mia recensione:
Maude è una ragazza che non ha conosciuto i suoi genitori, per cui vive con quelli adottivi. Ha una grande passione, quella per il canto e finalmente la sua bravura verrà premiata a Parigi finendo per diventare la protagonista di Cenerentola di Rossini. Per farlo, dovrà trasferirsi a New York, dove incontrerà tantissime persone, capirà molte cose sulla sua famiglia e, chissà troverà anche l'amore.
Ho trovato questo libro tra quelli gratuiti di Amazon e sembrava carino per cui eccomi a parlarvene. 
La storia comincia con la giovane protagonista che, come sempre, ci spiega della sua vita: quest'ultima è normalissima se non per il fatto che non sa assolutamente nulla dei suoi genitori. Inoltre, ama la musica, una delle poche compagne di vita. La sua vita, appunto, viene stravolta quando viene "scoperta" e apprezzata per la sua voce; ciò la porterà a vivere a New York, a cavarsela da sola anche se non sarà propriamente difficile perchè era già abituata. Dovrà far fronte a competizioni, a dure verità, a scoperte importantissime, a capire quali sono i rapporti giusti, quelli da mantenere e quelli da cui è meglio allontanarsi.
Il suo personaggio è abbastanza caratterizzato, anche se non totalmente, è sveglia, abbastanza indipendente, ma forse un po' ingenua (pure se questo aspetto cambierà un po'). E sul libro non c'è molto altro da dire senza rivelare troppo. Si tratta perlopiù di un'adolescente che si ritrova a realizzare il suo sogno, a doversi adattare ad una vita diversa dalla sua, il tutto condito con elementi molto adolescenziali come cotte e simili.
Il linguaggio utilizzato è molto semplice, non ci sono state molte parti in cui ho avuto bisogno della traduzione (mi ero dimenticata di dirvi che non è stato tradotto in italiano!); dello stile non so dirvi molto, perchè non ho conoscenze così ampie dell'inglese da poterlo descrivere!
Tutto sommato, la storia è carina, semplice e adatta a trascorrere attimi di serenità.
Spero di poter continuare la serie, prima o poi!


La mia votazione: 
 Interessante!




Benissimo! Questa è la mia recensione :3 Sono contenta di portare anche contenuti inediti in Italia, magari potrei essere utile a qualcuno! ^_^ Spero proprio sia così, anche se dubito perchè le mie parole non sono proprio così buone! Ma voi vi accontentate del mio modo di esprimermi, vero? :D Quindi, se volete, lasciatemi pure un commento in cui mi dite le vostre impressioni riguardo questa storia! Se non vi va, invece, ci sentiamo più tardi per il tag del mese! :D
Buon pomeriggio!
Ika.

Commenti