Review of the Week #253 Washington Square - Henry James

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Io oggi dovrei andare in centro per prendere una cosa che ho vinto (e che penso vi farò vedere) ma il tempo non è per niente bello, quindi non è che abbia così tanta voglia, soprattutto perchè devo andare di corsa dato che poi dovrò tornare a casa per la partita della Roma >.< voi come passerete questo sabato? Programmi carini? Ora vi lascio al post :3


Review of the week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Washington Square di Henry James




Titolo Washington Square
Autore Henry James
Prezzo € 6,50
Dati 1 aprile 1995; 204 p.
Editore Garzanti Libri
Traduzione V. Mantovani
ISBN 9788811584384
"Washington Square", pubblicato in Inghilterra nel 1880, venne ritenuto dalla critica opera non solo minore ma insignificante. Il libro è invece un bellissimo romanzo che precede di alcuni anni i più celebri racconti di Anton Cechov. In "Washington Square" predomina, soprattutto nelle memorabili pagine retrospettive, quelle dei "bilanci" e degli addii, un tono crepuscolare, quasi di mestizia, e comunque di acuto, lancinante raccoglimento. La storia è quella di un brillante medico newyorkese, il dottor Austin Sloper, che rimane vedovo con un'unica figlia, l'ubbidiente e poco vivace Catherine. Un bellimbusto egoista e nullafacente, Morris Townsend, cerca di circuire la ragazza, abbagliato dalla ricca dote. Il giovane Townsend, infastidito dalle continue dilazioni di Catherine e dall'ostilità del potenziale suocero, che vede in lui la rovina della figlia, abbandona il campo, per ricomparire molti anni dopo. Catherine saprà respingerlo, amareggiata e disillusa, dopo esserne stata per lungo tempo innamorata.


La mia recensione:
Catherine è una ragazza che vive con suo padre e sua zia da quando ha perso sua madre. La sua vita sembra trovare un senso quando, ad una festa, conosce Morris, un giocane non ricco di cui, però, finirà per innamorarsi. Sarà ricambiata ma suo padre non accetterà questo legame perchè infruttuoso per la sua famiglia. I due lotteranno per questo amore, ma forse non abbastanza; se troveranno il loro lieto fine lo scoprirete solo leggendolo.
Ho letto questo libro perchè ero curiosa di scoprire se mi sarebbe piaciuto allo stesso modo del film che avevo visto in precedenza. La storia parte dandoci modo di conoscere un po' la vita e i trascorsi di Catherine e di suo padre. La protagonista è una giocane considerata da suo padre una donna poco avvenente, poco interessante e piacevole. Una donna quasi priva di entusiasmo e, per questo, non è certa che troverà un uomo da sposare. Tutto cambia durante una festa: qui Catherine conosce un giovane, non ricco, non troppo ambizioso, nè con l'intenzione, più di tanto, di arricchirsi. Eppure i due cederanno all'amore, si troveranno affini e vorranno trascorrere insieme il loro tempo. La zia di Catherine è favorevole, un po' meno lo è suo padre che non vuole proprio quest'unione considerata per niente conveniente sia economicamente, sia personalmente, nè per sua figlia nè per Morris. La reputazione che ha per sua figlia è ai minimi livelli eppure Catherine obbedisce sempre a suo padre, non lotta mai abbastanza e sembra insensibile anche se quella che indossa è solo una maschera. In realtà, ci soffre molto.
Non vi dirò come la cosa di evolverà o andrà a finire, ovviamente, però sappiate che ho trovato questo romanzo una rappresentazione che potrebbe essere molo veritiera dell'epoca e delle dinamiche di quel tempo.
Per certi versi, è molto diverso dagli altri libri che trattano dello stesso argomento. 
La storia ci viene raccontata attraverso un linguaggio non troppo complicato che rende lo scorrimento della lettura abbastanza veloce. 
Non ho amato questo come quasi tutti gli altri classici, non mi ha emozionata così tanto, ma credo che vada letto almeno una volta (e si, mi è piaciuto quanto il film!).


La mia votazione: 
 Carino!



Benissimo! Per questa recensione è tutto! :D Voi avete letto questo libro? Non vi chiedo se lo conoscevate già, perchè è abbastanza famoso, ma mi farebbe piacere sapere le vostre opinioni, ovviamente solo se vorrete lasciare un commento! :D So che le mie recensioni non vi piacciono granchè, ma io le trovo utili anche per me stessa, quindi penso che continuerò a farle fino a quando ne avrò voglia! Perciò, se volete, lasciatemi pure un commento altrimenti, al solito, ci sentiamo al più presto! :D
Buona serata!
Ika.

Commenti