Pages

sabato 7 febbraio 2015

Review of the Week #69 Ragione e sentimento - Jane Austen

Buon pomeriggio a tutti, Dreamers! :D Come va?
Oggi non uscirò per niente, perchè il tempo qui fa schifo >.< Piove da giorni ormai e quindi niente xD Ho iniziato un nuovo libro, e lo vedete accanto di cosa si tratta *-* Inoltre, ho recuperato la puntata di The Vampire Diaries che ieri non ho fatto in tempo a guardarmi!

Prima di lasciarvi al post, ci tenevo a dirvi che per il week end, il romanzo "A un passo dalla vita" di Tomas Melis (di cui ho parlato a questo link) è disponibile gratuitamente su Amazon, cliccando QUI. Lo scaricherete?
Ora vi lascio al post! :D





Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Ragione e sentimento di Jane Austen










Titolo Ragione e sentimento
Autore Austen Jane
Prezzo     € 8,50
Dati 2013, 356 p., brossura, 2 ed.
Traduttore Severini F.
Editore Feltrinelli  (collana Universale economica. I classici)
Lo scenario è la lussureggiante campagna inglese. Siamo a cavallo fra due secoli, Settecento e Ottocento. Tre sorelle perdono il padre, venendo a trovarsi in ristrettezze economiche a causa dell'avidità della cognata. Le reazioni a catena generate dall'improvvisa povertà influenzeranno profondamente le loro vite, anche negli aspetti sentimentali più privati. Jane Austen costruisce attorno a due delle sorelle una corrente emozionale potentissima, utilizzando la prima, Elinor, come incarnazione della "ragione" e l'altra, Marianne, del "sentimento". La tensione fra queste due forze, egualmente potenti, consente a Jane Austen di intessere una storia indimenticabile, amatissima dai lettori e dalle lettrici sin dalla prima pubblicazione di due secoli fa, nel 1811. 




La mia recensione:
A fare da protagoniste in questo romanzo sono Marianne, una ragazza passionale, ed Elinor, molto più razionale. Pagina dopo pagina, seguiamo proprio le vicende di queste due sorelle, le loro delusioni, il loro maturare e le loro esperienze romantiche.
Mi sono avvicinata a questo libro con aspettative molto alte, dato che avevo amato la seconda opera dell'autrice, orgoglio e pregiudizio, forse il romanzo più famoso. Ahimè, secondo la mia opinione, non ha proprio nulla a che fare con quest'ultimo.
A sprazzi troviamo il suo stile, ma mi è mancato il sarcasmo.
Leggerlo, nella maggior parte del tempo, è stato complicato; non riusciva a prendermi, non mi incuriosiva, mi annoiava. La storia si è rivelata sempre pesante, solo nella parte iniziale e finale, mi è sembrata più interessante.
Durante la lettura, è stato difficile rimanere concentrati, la mia mente vagava, preferiva pensare ad altro, piuttosto che conoscere tutta la storia. Per cui, sono certa di non averlo capito fino in fondo, proprio non ci sono riuscita!
Uno dei pochi aspetti positivi del libro è il personaggio di Marianne e di Elinor. Le ho trovate infatti abbastanza caratterizzate e diversificate tra di loro.
Mi sono piaciute anche le loro vicende amorose, le loro sofferenze, forse tirate un po' per le lunghe, ma una delle cose più interessanti.
Quando si tratta di libri che non mi colpiscono,  mi viene veramente difficile riuscire a parlarne, per cui la chiudo qui.
Se avete amato Orgoglio e pregiudizio, dubito che questa lettura possa entusiasmarvi, magari intraprendetela per conoscere tutte le opere dell'autrice!
Non lo consiglio :(



La mia votazione: 
 Così così!







Ed ecco quindi la mia piccola recensione. So di non aver espresso tantissimo con le mie parole, ma sapete anche la mia difficoltà nel farlo xD Non vi chiedo se conoscete questo libro, perchè bè, immagino lo conosciate xD Vi chiedo quindi se lo avete letto o avete intenzione di farlo? Io sono rimasta un po' delusa da questo libro :( ma spero che voi lo apprezzerete, qualora voleste leggerlo! :D Adesso vi saluto e vi invito a tornare domani, se vi va ^_^ un bacio e buona serata!
Ika.

7 commenti:

  1. Ciao Ika! Io ho letto questo romanzo prima di leggere Orgoglio e pregiudizio che ho amato! Questo mi aveva lasciato piuttosto indifferente, non mi aveva preso molto, proprio come a te! Ma per fortuna non mi sono lasciata scoraggiare ed ho letto il vero capolavoro della Austen :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Glimmer :) hai fatto bene, per fortuna non ti sei fatta scoraggiare, altrimenti non avresti scoperto il vero capolavoro! **

    RispondiElimina
  3. Lo avevo iniziato una volta ma avevo letto solo qualche capitolo perchè lo trovavo estremamente noioso. Sicuramente proverò Orgoglio e pregiudizio ma dopo la brutta esperienza di Ragione e sentimento non è che mi ispiri molto >.<

    RispondiElimina
  4. Ciao Beba! Si, hai ragione, questo libro non è granchè >.< Ma Orgoglio e Pregiudizio è tutta un'altra cosa <3 sono sicura non ti deluderà!

    RispondiElimina
  5. Io invece ho amato sia Orgoglio e Pregiudizio che Ragione e Sentimento! Trovo che, ovviamente, il primo sia quello riuscito meglio, ma anche il secondo mi è piaciuto tanto. Della Austen invece non sono proprio riuscita a farmi piacere Northanger Abbey, che ho trovato pesantissimo! :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Ika! Anche a me questo della Austen non mi è piaciuto, almeno alla prima lettura, poi però l'ho riletto e l'ho apprezzato di più, anche se non posso dire che sia il mio preferito dell'autrice u.u Diciamo che se dovessi fare una classifica sarebbe Orgoglio e pregiudizio, Persuasione, Emma, Ragione e sentimento che se la gioca alla pari con Mansfield Park. Mi manca da leggere Northanger Abbey solo...

    RispondiElimina
  7. Ciao Alessia :3 Per fortuna a qualcuno è piaciuto, allora^^ Lo recupererò presto e sicuramente vi dirò la mia^^

    Ciao Rosa :) wow una vera fan di Jane Austen! Anch'io li leggerò tutti prima o poi, sono curiosissima! :D

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥