Review of the Week #265 Il diario di Bridget Jones - Helen Fielding

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Ovviamente mi auguro che tutto vada per il meglio! :3 Che dirvi? Oggi è l'ultimo giorno della prima settimana di servizio civile... Come sarà andata? Io spero tanto di essermi riuscita ad inserire, di essere riuscita a fare tutto senza troppe difficoltà, ma chissà se sarà davvero così! Insomma, sono una persona davvero tanto ansiosa e che crede pochissimo in sè! Ma questo lo sapete già, vero? :3
Bene, ora vi lascio al post sperando che sia interessante! :3


Review of the week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.


Questa settimana: Il diario di Bridget Jones di Helen Fielding





Titolo Il diario di Bridget Jones
Autore Helen Fielding
Prezzo € 12,00
Dati 8 ottobre 2013; 313 p., Brossura
Editore Rizzoli
Traduzione O. Crosio
ISBN 9788817070140
Mangia troppo, beve troppo, fuma troppo, ha una mamma troppo invadente, un uomo troppo sposato e troppo pochi "pretendenti". È il ritratto di una single di oggi, moderna trentenne in carriera, quale risulta dal diario di un anno della sua vita, dove vengono raccontati, con humor e ironia, i problemi, le speranze, le delusioni di una donna qualunque.


La mia recensione:
Bridget è una donna di 30 anni che è fissata con la dieta, il vino, le sigarette, e ne è in costante controllo soprattutto perchè è un po' in carne rispetto ai canoni della società. E single eppure gli ammiratori non le mancano; tra tutti c'è Daniel, il suo capo dal quale lei è totalmente attratta, ma che non la tratta nel migliore dei modi. In più, conosce anche Mark, figlio di amici di famiglia che non si rivela proprio affabile con lei...
Volevo leggere questo libro da non so quanti anni, tanto da non aver ancora visto il film, mi aspettavo qualcosa di esplosivo, qualcosa alla Sophie Kinsella, ma non è stato così, non per me. Bridget è sempre pronta a pensare al cibo, alle calorie, al vino e tutto ciò la ossessiona, sembra sia solo questo che le importa, delle volte, quel numero sulla bilancia e, potrebbe non passare per satira, non per chi ha questo problema, nella vita reale. Col senno di poi, però, mi rendo conto che tutto ciò serva per dare il messaggio a tutte le donne che il peso è un numero, che chi ci ama, vede oltre tutto ciò.
Torniamo però a Bridget. E' una dona sui 30 che lavora con Daniel, un uomo che la attrae da morire e, quando le si presenta l'occasione di poter stare con lui, non le sembra vero. Potrebbe, però, anche non trattarsi del principe azzurro che le è sempre sembrato. Dall'altra parte, poi, c'è Mark, un uomo particolare, che le sconsiglia di uscire con Daniel, che non le fa apprezzamenti, ma che è molto schietto. Oltre a ciò, a condire il tutto, c'è la separazione dei suoi con annessi guai della madre, un cambio lavoro, le uscite con gli amici e le tante mangiate...
Il libro, ovviamente, è scritto sotto forma di diario ed è diviso per mesi. Il linguaggio è davvero semplice e la storia scorre bene.
Purtroppo, però, rispetto a ciò che mi aspettavo, si è rivelato di minori qualità. Ne ho sentito parlare così tanto!
E' un libro carino, abbastanza divertente e sicuramente vorrò leggere cosa accadrà ancora a Bridget, ma niente di così speciale!


La mia votazione: 
 Carino!




Benissimo! Per questa recensione è tutto! :3 Siete d'accordo con le mie parole o credete che non sia tanto normale a pensarla così? Ovviamente sarei contenta di conoscere i vostri pareri al riguardo! Io non ho ancora visto film, che per tante persona ha fatto tanto scalpore... che sia migliore del libro? O che siano state le mie aspettative super alte a parlare? Purtroppo questo libro non è riuscito a prendermi del tutto, però è stato carino leggerlo e spero di poter leggere il secondo volume al più presto! Chissà se sarà così! :3
Detto questo, vi saluto e vi invito a lasciare un commento o a passare domani! ^_^
Buona serata!
Ika.

Commenti

  1. Ciao 👋 allora venerdì attendo il tuo post!😊 Le domande sono le stesse a cui ho risposto io. Di Bridget Jones ho visto il film, simpatico ma nulla di più!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, anche il libro ^_^ Spero di recuperare il film presto! :D

      Elimina
  2. Ciao, ho letto i primi tre libri della serie e ho visto i primi due film, che ho trovato leggeri e divertenti, ma non memorabili... Dei romanzi, preferisco di gran lunga quelli della Kinsella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, allora non è stata solo una mia impressione! :3 Per ora nessuno la batte su questo genere! :D

      Elimina
  3. ciao letto il libro tanto tempo fa però non mi ha entusiasmato. Ho visto anche il film però anche questo non mi ha colpito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah bene.. quindi chi è esaltato forse non ha grandi aspettative! :D

      Elimina
  4. E' un libro leggero e divertente, ma forse Bridget mi è più simpatica della protagonista di I love Shopping.

    RispondiElimina

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥