Pages

sabato 15 ottobre 2016

Review of the Week #154 Io sono il messaggero - Markus Zusak

Buon pomeriggio a tutti! Come va?
Oggi è sabato e in casa mia vuol dire pizza :P Ovvio, no? Ormai è tradizione! In realtà non dovrei neanche mangiarla in quanto la bilancia mi da sempre brutte notizie, ma per Halloween ho deciso di lasciar perdere un po' la dieta dato che adoro fare le ricettine dei dolci e del resto! Poi a novembre vorrei tornare in carreggiata ma non so mica se ci riuscirò >.< E' così difficile -.- Anyway non so cosa dirvi di bello xD Ieri alla fine non sono andata al Festival perchè mio fratello ha deciso che non era troppo interessato, quindi abbiamo lasciato perdere! Detto questo vi lascio al post di oggi :3





Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana:  Io sono il messaggero di Markus Zusak





Titolo Io sono il messaggero
Autore Zusak Markus
Prezzo      € 17,90
Dati 2015, 403 p., rilegato
Traduttore Brovelli C.
Editore Frassinelli  (collana Narrativa)
L'esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla. Fino al giorno in cui diventa un eroe. Ed ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Quando non legge, passa il tempo con gli amici giocando a carte davanti a un bicchiere di birra o porta a spasso il Portinaio, il suo cane, che beve troppo caffè e puzza anche quando è pulito. Con le donne non è particolarmente disinvolto, perché l'unica ragazza che gli interessi davvero è Audrey, la ragione per cui è rimasto in quel posto senza vie d'uscita. Capace di colpirlo al cuore con una frase: "Sei il mio migliore amico". Non serve una pallottola per uccidere un uomo, bastano le parole. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l'eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, mentre nota una luce diversa negli occhi di Audrey e la gente lo saluta per strada, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi, chi è il messaggero?



La mia recensione:
Ed Kennedy ha 20 anni e fa il tassista. Non ha ambizioni nella vita, vive col suo cane, è innamorato della sua migliore amica e passa il suo tempo libero soprattutto giocando a carte con i suoi amici. Mentre era in banca, si trova in una rapina. Da quel momento, cambia qualcosa. Un asso arriva tra le sue mani, con indicati alcuni inizi. Chi è collegato a quella carta? Perchè gli è stata inviata? Sarà la prima e l'ultima?
Dopo aver letto Storia di una ladra di libri, non potevo non leggere anche questo. In realtà, leggendo la trama, mi sarei aspettata un giallo, un libro avvolto totalmente nel mistero e, per questo, avevo anche un po' paura di leggerlo. Poi, mi sono dovuta ricredere perchè di certo non manca la suspence ma non è il solo elemento. Ma andiamo per gradi.
La narrazione è molto simile a quella dell'altro libro. E' basilare, composta spesso da periodi brevi e un linguaggio semplice che rende tutto scorrevole. 
Le vicende ci vengono raccontate in prima persona e propri come se Ed si stesse rivolgendo a noi lettori, anzi togliamo il come. Infatti, spesso parla proprio con noi lettori ed è una cosa originale e, secondo me, anche funzionale.
Per questo, riusciamo a conoscere più o meno bene anche Ed. Ed è un ragazzo intelligente, che, però, non ha tantissima fiducia in sè forse anche a causa dei suoi trascorsi. Il suo è un carattere abbastanza tranquillo, non troppo socievole, più buono e sensibile di ciò che vuole dimostrare. Adora il suo cane e ama la sua migliore amica. Riusciamo a comprendere come sono anche i suoi amici, o per lo meno il modo in cui li concepisce. Per cui, i personaggi sono ben descritti. 
Altro punto a favore è la storia che ho trovato molto originale e migliore rispetto a ciò che personalmente mi aspettavo. Ed si troverà di fronte a persone con grandi problemi, dovrà farsi carico di ciò per riuscire anche ad aiutare se stesso. Il suo è un viaggio che gli darà nuove consapevolezze e forza di volontà.
Questo libro riesce a farti riflettere su vari argomenti, più seri e non, lasciandoti qualcosa una volta terminato. Io lo consiglio, l'autore ha confermato la sua bravura!


La mia votazione: 
 Bello!



La mia recensione finisce qui! Questo libro l'ho letto ormai un po' di tempo fa eppure mi ha lasciato un bel ricordo. Sicuramente, appena avrò l'opportunità di avere altri libri dell'autore tra le mani, non mi lascerò sfuggire l'occasione, perchè ha qualcosa di speciale, almeno per quanto riguarda il mio personale punto di vista! Voi cosa ne dite? Avete letto questo o l'altro libro? Ovviamente l'altro è migliore, forse anche perchè è più vicino a ciò che solitamente mi piace e mi emoziona, ma sono felice lo stesso di aver letto questo! :D Ditemi cosa ne pensate, fatemi sapere la vostra opinione, sempre che vi vada :3 Altrimenti ci sentiamo tranquillamente domani... non vi lascio a corto di post ù.ù Ora vi saluto! Buona giornata!
Ika.

4 commenti:

  1. Non so da quanto tempo ho Storia di una ladra di libri (un anno, due?) ma ancora non sono riuscita a convincermi a leggerlo. Penso sia meglio partire da quello comunque si, anche io mi aspettavo un giallo dalla trama, è bello potersi ricredere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un giallo ma non troppo! Non so spiegarlo bene xD Comunque quando lo leggerai spero ti piacerà! ^^

      Elimina
  2. Sono contenta che ti sia piaciuto! Io lo avevo mirato appena era uscito, poi però col passare del tempo ha iniziato ad ispirarmi sempre meno, non so perché xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah mi spiace ç_ç Spero ti tornerà la voglia ^^

      Elimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥