#11 It's HALLOWEEN Time! 8.0 Leggende e musiche

Buon pomeriggio e buona domenica!

Sapete che giorno è? E' HALLOWEEN! Quest'anno non lo passerò, con molta probabilità, come piace a me, ovvero con trucco, film, musiche e tante schifezze. Mi dispiace perchè lo passo così da tanti anni ormai, ma è giusto che vada incontro anche ad altre persone.. Quindi staremo a vedere cosa farò e cosa accadrà! Voi cosa avete in programma? Rendetemi partecipe! ^^ Ora vi lascio al post :3

Storie e Musiche da brivido!

Oggi è Halloween e non volevo pubblicare nessuna idea, se non qualcosa per entrare ancora di più in questo mood! Che ne dite di qualche racconto del brivido?

Quindi, premete Play su questo video appena sotto e cominciate a leggere la storia subito dopo...

IL PIENO DI BENZINA

Lei rimane seduta dentro alla vettura, guardando di continuo gli specchietti retrovisori per tenere sott’occhio il benzinaio. Tutto appare normale, ma la ragazza non si fida di quel tipo. Attorno non sembra esserci nessun altro, anche se nell’edificio di fianco al distributore c’è una luce accesa e forse dentro c’è qualcuno.

I secondi sono interminabili mentre il serbatoio si riempie di benzina. La ragazza non riesce a staccare gli occhi dagli specchietti, mentre il benzinaio manifesta una noncuranza un po’ artefatta.

Impaurita dal silenzio, la ragazza accende di nuovo l’autoradio. C’è un altro notiziario che dice che la polizia non riesce a trovare il killer. Non si hanno descrizioni né identikit, ma adesso si sa la macchina con cui è scappato.

È una Ford blu, un modello di qualche anno fa. La ragazza si guarda intorno rapidamente. Ora che le nota, ci sono un paio di auto parcheggiate di fianco all’edificio, in lontananza. Non riesce a vederle bene, e neppure se ne intende troppo, ma una è blu. Una è blu, di sicuro, e vecchia.

TOC TOC

Toc toc. Si gira di soprassalto e vede il benzinaio che bussa al finestrino. Le prende il crepacuore, ma l’uomo non ha in mano nessuna arma. Anzi, le indica qualcosa, forse proprio quell’auto blu. Che avesse sentito anche lui il notiziario?

La ragazza tira giù il finestrino, lentamente. «Sì?», chiede. «Per pagare deve andare là dentro. La cassa è là», le spiega l’uomo. E, detto questo, va a sedersi su una sedia qualche metro più in là.

La ragazza prende la borsetta e scende lentamente dall’auto, guardandosi continuamente attorno. Ormai sta facendo buio e l’illuminazione è scarsa. Comunque, il fatto che il benzinaio non la stia accompagnando significa che là dentro c’è qualcun altro e che i due non sono soli. Quando entra, infatti, vede una vecchia signora – forse la moglie – alla cassa.

Il posto funge anche da minimarket, però, e la ragazza si accorge che c’è un uomo sulla quarantina che si aggira tra gli scaffali. Lo fissa per qualche secondo, anche perché sembra non stia comprando nulla. «Deve pagare la benzina?», le chiede la signora alla cassa, distraendola dai suoi pensieri. «Sì – dice la ragazza, girando le spalle all’uomo –. Quanto le devo?»

POCO DOPO

Qualche minuto dopo nello stesso distributore entra un’auto. Procede molto lentamente. Alla guida c’è un ragazzo. Va alla pompa di benzina ma non vede nessun inserviente. Si chiede se si tratti di un distributore self-service, ma non vede la macchinetta in cui introdurre il denaro. C’è però un’altra auto ferma lì. Un’auto blu.

Prova a guardare dentro al finestrino ma l’abitacolo è vuoto. Decide allora di andare verso l’edificio a pochi metri di distanza, da dove arriva una luce.

Quando è quasi alla porta si vede piombare addosso un’ombra che sta uscendo di corsa. «Mi scusi, io cercavo…» La persona non risponde e corre via. Il ragazzo si tocca la spalla dove è appena stato colpito e vede una macchia di sangue.

A quel punto, ignaro del killer, entra nell’edificio. A terra, crivellati di colpi, vede l’anziana cassiera, il benzinaio e l’uomo che prima stava girando tra gli scaffali. Mentre la ragazza-killer, con la sua pistola nella borsetta, continua a girare per la statale.



Com'è andata la lettura? Io credo che con quel sottofondo, la storia ha preso anche quel qualcosa in più! Voi cosa ne pensate? 


Ora, se invece non avete voglia di leggere, vi lascio a tre video sulla stessa scia, più o meno!





Ok, oggi salutiamo questa rubrica per ritrovarla (forse) il prossimo anno! Ormai sapete che è tradizione quindi mi piace sempre portarla qui sul mio angolino in modo da sentire ancora di più questa magica atmosfera! Mi dispiace solo che non abbiate apprezzato i miei post, non ho avuto le solite visite e questo mi butta un po' giù.. Ma ne riparleremo in un post!
Vi auguro una buonissima serata... fatta di pozioni, incantesimi e tanti buoni dolcetti!
Ancora BUON HALLOWEEN!
Ika.

Commenti