Into the Movie #19 The Artist

Buon pomeriggio e buon venerdì a tutti! Come va?
Il laboratorio con i bambini è andato molto bene, sono rimasti entusiasti, così come le mamme! Perciò speriamo che andrà avanti sempre così :3 Oggi dovrei andare a casa di una mia amica a vedere un film, ma devo decidere un po se farlo o meno perchè sono a pezzi xD Detto questo, la smetto di parlare e vi lascio al post sperando che sia interessante ai vostri occhi! :3


Into the Movie è una rubrica a cadenza saltuaria nella quale vi parlerò di film che ho visto, dei miei film preferiti, di film che vi consiglio o no! Solitamente, saranno nuove uscite o film che mi sono piaciuti! :D

In questa puntata: The Artist





Hollywood 1927. George Valentin è un notissimo attore del cinema muto. I suoi film avventurosi e romantici attraggono le platee. Un giorno, all'uscita da una prima, una giovane aspirante attrice lo avvicina e si fa fotografare sulla prima pagina di Variety abbracciata a lui. Di lì a poco se la troverà sul set di un film come ballerina. È l'inizio di una carriera tutta in ascesa con il nome di Peppy Miller. Carriera che sarà oggetto di una ulteriore svolta quando il sonoro prenderà il sopravvento e George Valentin verrà rapidamente dimenticato.



Ecco il trailer *w*



Il mio pensiero:
George Valentin è un attore del muto di successo, ogni film che fa viene accolto calorosamente dal pubblico. Un giorno, a causa di un simpatico inconveniente, George conosce Peppy Miller, una giovane ragazza che aspira alla carriera di attrice. Sarà proprio quest'ultima ad avere un enorme successo dando il via a un nuovo tipo di film, quello dei suoni, quello più moderno. Per George sarà come trovarsi sull'orlo di un baratro, dal quale sarà difficile riprendersi...
Dovendo vedere un film vincitore di Oscar per una challenge, ho optato per questo, che non avevo mai visto. Ne sono sempre stata incuriosita, ma non mi decidevo mai a vederlo. Grazie a questa sfida, però, ho preso la palla al balzo!
Anche se è abbastanza recente (è uscito nel 2011), è stato girato in bianco e nero, muto e ambientato negli anni venti. Ho trovato questa scelta molto originale e funzionale anche perchè dà modo di farci vedere come venivano girati una volta i film, ma anche come venivano percepiti!
Ho trovato azzeccate anche le musiche di sottofondo e gli attori scelti. Sembravano realmente usciti da quegli anni e, per quanto mi riguarda, poteva benissimo essere così dato che non conoscevo i due protagonisti. Ideali anche gli abiti e il make up. Tutto ciò che è il contorno, l'ho trovato molto adatto.
L'unica pecca, secondo la mia opinione, è la storia. Seppur sia abbastanza carina, non ha niente di così speciale e memorabile!
Insomma, non è male, non è noiosa, ma poteva anche essere meglio!
Comunque, per concludere, capisco la candidatura e la vittoria dell'Oscar come miglior film, perchè, nel complesso, The Artist è particolare e, soprattutto bene realizzato!
Io lo consiglio!

La mia votazione: ♥♥♥/



Ok! Anche per questo post è tutto! :3 Era da un bel po' che non postavo questa rubrica eppure mi piace molto! Io guardo tantissimi film ogni mese e si può dire che, insieme ai libri, sia una delle mie più grandi passioni! Mi piace finire in mondi diversi, lasciarmi trasportare e non pensare a ciò che accade nella mia vita. E' sicuramente il modo che mi viene più semplice per estraniarmi dai problemi! ^^ Comunque voi avete visto questo film? Vi ho incuriositi? Ora vi saluto e, al solito, vi invito a passare domani! :D
Buona serata!
Ika.

Commenti