Review of the Week #277 Magicae - Angelicah

Buon pomeriggio e buon sabato a tutti quanti! Come state?
Tutto bene? Siete contenti? Io abbastanza!
Questo è l'ultimo week end prima di Pasqua e del mio compleanno, quindi devo organizzarmi per sapere più o meno cosa comprare per i vari dolci che dovrò preparare e cosa mettere in valigia nel caso in cui decidessimo sul serio di andare da mia zia! Voi cosa farete questo week end? Io non lo so xD


Review of the week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Magicae di Angelicah




Titolo Magicae
Autore Angelicah
Prezzo 2.99€ ebook, 13,50€ cartaceo
Dati giugno 2018; 182 pp.
Disponibile su Amazon e le maggiori librerie online
Sito web autrice https://angelicah.com/
Pagina FB autrice https://www.facebook.com/angelicah.writer/
Giacinto è una fata che si sente infelice perché non capisce la ragione della sua esistenza,  come le altre della sua specie ogni giorno osserva la vita della sua sorella umana attraverso una magica sfera di cristallo.
Una notte però la luna si commuove nel vedere la sua creatura soffrire e decide di donarle la possibilità di vivere un giorno da umana.
Giacinto grazie all’incantesimo della Luna viene mandata nel nostro mondo e trasformata in una ragazza.
Nella nostra dimensione, per mezzo di un sortilegio, arriva anche Gramigno, un malefico troll dall’animo crudele che brama da sempre di impossessarsi della sfera di cristallo della fata.
Giacinto si trova per magia nella città di Barcellona insieme al troll, il quale cogliendo l’occasione le ruba il cristallo e scappa.
La fata è rimasta sola in un mondo che conosce appena, ma per fortuna incontra Felix un giovane artista che sogna una vita diversa.
Felix la aiuta a ritrovare la sfera magica che le serve per fare ritorno nel suo mondo, per il volere delle magia i due ragazzi si sono incontrati e si innamoreranno.
È una corsa contro il tempo durante la quale Giacinto sperimenta tutta la gamma delle emozioni umane e vive una tenera storia d’amore.
Alla fine la fata comprende il motivo della sua vita e le emozioni trionferanno. 


La mia recensione:
Giacinto è una fata che desidera trovare un senso alla propria esistenza; per questo le viene in mente di fare un'esperienza nel mondo degli umani. Insieme a Giacinto, arriva anche Gramigno, un troll che non ha buone intenzioni, almeno non del tutto. Le due creature si ritroveranno a Barcellona, totalmente soli, ma è solo l'inizio...
Avevo letto la trama di questo libro e l'avevo trovata molto carina quindi ringrazio per la possibilità di leggerlo che mi è stata data!
Cominciamo la storia conoscendo Giacinto, una fata che vive nel suo mondo, fatto di varie creature, ma in cui si vive anche grazie ai bambini "umani" perchè, senza di loro, la vita delle fate non sarebbe possibile. E, queste fate, hanno il compito di proteggere e di osservare la vita dei bambini che gli vengono assegnati. Stufa, però, di questa vita, sente il brivido di voler provare qualcosa di diverso e decide di voler fare un'esperienza sulla Terra, di vedere come vivono davvero gli umani di cui si prende cura. Riesce, attraverso un incantesimo, a farsi trasformare in umana. La cosa, però, non sarà per niente semplice perchè il mondo è molto diverso da come se lo aspettava e, soprattutto, si troverà totalmente sola. Almeno fino a quando non incontrerà Felix, un giovane artista un po' sognatore che rimarrà colpito dal suo essere così diversa da tutte le altre persone che ha incontrato. Dall'altra parte, però, ci sarà anche Gramigno, un troll che non ha buonissime intenzioni anche perchè, avendo lo stesso desiderio di diventare umano, ha dovuto accettare un compromesso non proprio buono nei confronti della fata. L'amicizia tra Felix e Giacinto diventerà sempre più forte, tanto da confidarsi sulla sua vera natura, ma i pericoli sono dietro l'angolo... 
Mi sarei aspettata qualcosa di diverso, qualcosa di più intenso, più profondo, ma quello che ho trovato è stata una storia molto carina, tenera. Lo stile dell'autrice è davvero semplice e il modo di scrivere basilare, elementare. Avrei sicuramente preferito più descrizioni sia degli stati d'animo che dei luoghi, e la cosa mi è dispiaciuta. Delle volte ho avuto l'impressione che si trattasse di un qualcosa scritto in modo frettoloso, senza approfondire le cose e ciò non mi ha dato modo di farmi prendere del tutto dalla trama. Non nego che l'idea è interessante e anche abbastanza originale, ma avrei sicuramente apprezzato di più qualcosa di scritto meglio, dialoghi e personaggi più realistici.
Insomma, non è stato all'altezza delle mie aspettative, ma penso che questa storia sia maggiormente apprezzabile dai più giovani, da coloro che riescono ancora a sognare ad occhi aperti e a chi vuole qualcosa di molto leggero.


La mia votazione: 
 Carino!


Ok! Questa è la mia recensione! Mi spiace di non aver speso parole bellissime ma ci tengo ad essere sincera perchè sono chiara e trasparente anche nella vita di tutti i giorni! Mi dispiace perchè vorrei parlare benissimo di qualsiasi libro, ma è giusto dire il vero pensiero, almeno per rimanere corretti e leali verso se stessi! Spero che anche voi la pensiate allo stesso modo! Comunque, cosa vi è venuto in mente leggendo le mie parole? La storia sembra fare al caso vostro oppure no? Se volete, lasciatemi pure un commento :3 Sarei tanto curiosa di conoscere le vostre opinioni! :D
Detto questo, ci sentiamo domani, se vi va ^^
Buona serata!
Ika.

Commenti