Pages

sabato 20 febbraio 2016

Review of the Week #120 Le tre donne di Cartesio - Teresa Moure

Buon pomeriggio a tutti e buon sabato! Come state?
Spero che le cose vi vadano bene ù.ù Oggi non farò niente di particolarmente esaltante.. penso che me ne starò in casa in compagnia di serie tv e di un buon libro! Purtroppo non credo che ci sarà qualcosa di buono da mangiare, se non stasera che mamma farà la pizza! :D Sapete che è il mio piatto preferito? Mi piace da impazzire e non so dire di no! Mi piace troppo! ù.ù E non so perchè ve lo sto dicendo... Quindi meglio che io vi lasci al post! Così corro a guardare The Vampire Diaries! :D


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Le tre donne di Cartesio di Teresa Moure






Titolo Le tre donne di Cartesio
Autore Teresa Moure
Prezzo € 9,30
Dati 17 apr 2008; 396 pp.; Copertina rigida
Editore Corbaccio
Traduttore R. Bovaia
Quando Cartesio giunse alla corte di Svezia, a metà del XVII secolo, divenne amico e compagno di dissertazioni filosofiche della regina, Cristina. Per questo dopo pochi mesi, in punto di morte, decise di affidare proprio a lei una lettera testamento destinata a Hélèn Jans. Cristina, abdicato il trono, lasciò la Svezia e quando giunse in Olanda consegnò a Hélèn la missiva in cui il filosofo dichiarava, tardivo, il suo amore per lei. Le due donne si racconteranno le vicende della loro vita, del loro amore mai corrisposto dando vita, così, a un'amicizia indissolubile, mantenuta a distanza con scambi epistolari. È Inés a ricostruire la vicenda: ha trovato in soffitta le lettere delle due donne e alcuni loro effetti personali. La tesi che sta scrivendo su Cartesio diventa l'occasione per ricostruire la storia di due donne fuori dal comune in un libro che getta delle ombre sul paladino della razionalità.



La mia recensione:
Tre donne ruotano attorno alla vita di Cartesio, Cristina di Svezia, Helene Jans e Ines Andrade. Seppur donne con vite, personalità e trascorsi molto diversi, riusciranno a mostrarci varie sfaccettature di Cartesio, attraverso lettere, email e parti di libri ritrovate, permettendoci di addentrarci in una storia fatta di amore, realtà e ironia.
Non conoscevo questo libro fino a poco tempo fa, lessi la trama e ne rimasi interessata. Dato che contiene un numero nel titolo, ho pensato andasse bene anche per la challenge, quindi l'ho iniziato.
La struttura del libro è molto particolare. Infatti, è divisa in quattro parti, ciascuna caratterizzata da una donna (tranne una in cui c'è l'incontro tra due di esse) e, a loro volta, costituite da un susseguirsi di leggere scritte nel '600, email, parti di libri autobiografici o di rimedi e formule di erbe contro problemi di cuore o non. E' proprio questa la particolarità della storia. Non ci si riesce ad annoiare in quanto ogni poche pagine, c'è un cambiamento di"argomento", anche se ciò può simboleggiare anche una lama a doppio taglio, perchè, al contrario, può essere anche difficile appassionarsi alla storia a causa del fatto che non è continua. E diciamo che, nel mio caso, sono vere entrambe le situazioni; se il cambiamento ricorrente teneva accesa la mia attenzione, a volte era troppo repentino.
Come ho già detto nella trama, a raccontarci la storia sono prevalentemente tre donne totalmente diverse.
La prima a farlo è la regina Cristina di Svezia, una donna ovviamente ricca e nobile che ama scrivere in un'epoca in cui le donne non facevano molto. In questa parte, però, la narrazione avviene in terza persona. Cristina è innamorata di Cartesio, eppure il loro amore è destinato a rimanere casto.
La seconda donna è Helene, sicuramente molto più umile di origini. La donna è olandese ed è una balia. Il suo modo di esprimersi è diverso dal precedente, Helene è una donna forte, che ama leggere e scrivere. Conosce tanti rimedi e ne fa una raccolta. Il suo amore per Cartesio, viene invece consumato.
Infine, abbiamo Ines, che è quella più vicina ai nostri tempi. Non è contemporanea a Cartesio, ma sta effettuando studi su di esso per scriverne un libro. La sua parte ci viene raccontata soprattutto attraverso delle email.
Anche se molto diverse, sono legate da un fattore comune: la loro indipendenza.
Si tratta infatti, di donne decise, che voglio emergere, che non vogliono rimanere nell'ombra.
Questo è ciò che ho apprezzato del libro, il tipo di narrazione e i personaggi, perchè la storia non mi ha entusiasmata più di tanto, rivelandosi diversa da quella che mi aspettavo. Quindi, si è trattato di un libro carino, interessante ma non speciale.


La mia votazione: Carino!





Bene bene, ecco qui, la recensione è a voi servita ù.ù Allora cosa ne dite? Conoscevate il libro? Probabilmente no, anche perchè non credo sia in vendita su molti siti! Però, lasciatemi un vostro pensiero, magari lo conoscete ed è più famoso di quanto pensassi, chi lo sa! ^_^ So che, come al solito, non sono poi così brava ad esprimere le mie idee, ma spero lo stesso di avervi dato un'idea più o meno chiara rispetto a questo libro! Detto questo aspetto i vostri commenti, se vi va di lasciarne^^ Altrimenti a domani! Buon sabato e buon week end a tutti voi! Un abbraccio!
Ika.

2 commenti:

  1. Sembra interessante . . . .
    Ciao Ika è tanto che non riuscivo a passare per un saluto
    Eccomi e grazie per essere passata al Rifugio
    Sono messa sempre peggio ;-) he he he
    Buona giornata e migliore fine settimana in arrivo
    Anche se pare che domenica avremo un tempo orrendo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen, tranquilla ^^ anch'io non riesco a passare spesso! Comunque si, anche qui dà pioggia domenica <.<

      Elimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥