Review of the Week #297 Il fantasma dell'Opera - Gaston Leroux

Buon pomeriggio a tutti e buon sabato! Come state?
Halloween è stata abbastanza carina come giornata, ma sarebbe sicuramente potuta andare meglio! Non sono nemmeno riuscita a truccarmi e sapete perfettamente (oppure no), quanto a me piacciano questo genere di cose! Non ho fatto neanche una foto alle decorazioni di quest'anno! :( Ieri, invece, è andata molto bene! Sono venuti qui un paio di amici e non ho praticamente dormito! Perciò sono in piedi dalle 8.45 di ieri mattina, yay! Ora vi lascio al post :3


Review of the week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Il fantasma dell'Opera di Gaston Leroux






Titolo Il fantasma dell'Opera
Autore Gaston Leroux
Dati 15 dicembre 1999; 272 p.
Editore Lampi di Stampa
ISBN 9788848800648
Erik, angelo della musica, artista sublime ma respinto da tutti per la sua ripugnante bruttezza, oscuro signore dei sottosuoli del teatro, trascina la sua vittima, la giovane cantante Christine, nella sua dimora sotterranea per imporle, con un orribile ricatto, la sua diversità e sfidare con la sua delirante grandezza l'umanità che lo ha emarginato. 


La mia recensione:
Erik è un esperto di musica ma viene respinto da tutti a causa del suo aspetto. Però c'è anche Christine, la sua musa che trascina nei sotterranei del teatro, dove vive...
Volevo leggere questo libro da tantissimo tempo ormai, perchè mi incuriosiva. E' un classico e mi mancava, perciò ero abbastanza interessata!
La storia comincia raccontandoci di Erik, il fantasma dell'opera, per l'appunto, chiamato così per il suo aspetto, e per il fatto che si aggira nei meandri del teatro senza mai farsi scorgere. Nessuno l'ha mai visto chiaramente, se non la sua ombra, è stato a tratti solo sentito parlare o visto la sua figura fare qualcosa. Erik ama la musica ma a causa del suo aspetto viene emarginato da tutti, ed è per questo che si nasconde e non si fa vedere. Se non da Christine, una ragazza dalla voce angelica che la sente come una musa ispiratrice ma non solo. Ne è infatti innamorato, e tenta di portarla con sè nel suo mondo, forse in una maniera un po' troppo brutale, ma lo fa con la speranza di farle conoscere il suo vero io. Christine sarà all'inizio tanto spaventata, ma chissà, forse riuscirà a comprendere un po' di più questo strano essere...
Ho trovato questa storia molto interessante e particolare. Sebbene la si conosca tutti a grandi linee almeno, non è mai risultata lenta e noiosa, anche grazie al suo essere abbastanza breve. Il linguaggio utilizzato è più o meno semplice e la lettura scorre bene. 
Sono sempre attratta dalle storie che parlano di emarginazione, forse perchè mi sono sempre sentita un po' fuori dalle righe e dagli schemi, dall'essere quello che tutti normalmente sono. Perciò non ho potuto che apprezzare questa.
Se non avete ancora letto questo libro, io vi consiglio di farlo, almeno una volta! Secondo me ne vale la pena!


La mia votazione: 
 Interessante!


Ok! Questo è tutto per oggi! Cosa ne pensate? Vi sembra un libro interessante o credete che sia meglio lasciare stare questa lettura? Per quanto riguarda me, è ovvio che io l'abbia trovata carinissima! Spero di avervi dato abbastanza informazioni al riguardo, senza cadere in spoiler e quant'altro, ma credo di essermi comportata abbastanza bene su questo lato! Ora la smetto di blaterare e vi lascio, invitandovi a tornare domani, se vi va :D
Buona serata!
Ika.

Commenti