sabato 15 aprile 2017

Review of the Week #180 Will ti presento Will - John Green, David Levithan

Buon pomeriggio a tutti! Come va? Spero bene!
La prima infornata di dolci pasquali (ovvero le pastiere) è andata ieri sera! La pastiera napoletana non è venuta benissimo, ma era la prima volta che la facevo, per cui speriamo sia almeno buona, perchè dall'aspetto non è fantastica xD Ma probabilmente nel corso del tempo ve la farò vedere per darvi anche la ricetta, nel caso in cui, almeno di sapore, meriti! Oggi devo fare altre due cosine, e sempre per la prima volta, quindi speriamo bene! :D Detto questo vi lascio al post :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Will ti presento Will di John Green, David Levithan





Titolo Will ti presento Will
Autore John Green, David Levithan
Prezzo € 9,99
Dati 2015; 329 p. , Brossura
ISBN 9788868367633
Editore Piemme
Traduzione F. Paracchini
Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Dal momento in cui i loro mondi collidono, le vite dei due Will, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull'amicizia, l'amore e su loro stessi.



La mia recensione:
Ci sono due WILL Grayson. Uno ha una vita un po' particolare: un gigante migliore amico gay, una ragazza con ci non capisce se vuole o non vuole starci; l'altro Will è più pacato, soffre di depressione, non dice a nessuno che è gay e si rifugia su internet con il conforto di un amico, un ragazzo col quale instaura un rapporto molto intimo. Per un caso, i due si incontrano e le loro vite cambieranno davvero.
Sinceramente non mi aspettavo tanto da questo libro, ma da quando ho affermato che l'avrei letto, mi è sempre stato detto che l'avrei trovato sicuramente molto carino.
Il libro è diviso attraverso due narratori che raccontano la storia con i loro occhi, pensieri, sensazioni: i due Will Grayson, ovviamente. Anche se sono molto diversi tra loro, anche se vivono distanti e hanno due trascorsi diversi, le loro vite sono destinate ad incrociarsi, per quali motivi non sarò io a dirvelo. 
Il primo Will Grayson ha un amico gay col quale condivide ogni cosa, sa di poter contare sempre su di lui e viceversa. Sul fatto sentimenti, è sicuramente più indeciso. Non capisce cosa vuole da Jane, un'amica di Tiny, il suo migliore amico. Vorrebbe averla per sè in un momento e non parlarle in un altro.
L'altro Will è più sensibile, forse anche per il suo essere gay. Non riesce ad aprirsi con nessuno, se non con un amico online con cui si crea un'amicizia all'inizio, e qualcosa di più forte poi, o almeno è ciò ce crede lui. Però, attraverso l'incontro tra i due Will, entrambi si troveranno a cambiare, entrambi cresceranno un po' prendendo anche delle botte morali. 
Non aggiungerò altro della storia.
Essa è scritta in modo molto diverso in base al personaggio che ce la racconta anche perchè scritto da due autori diversi. Il primo Will da me menzionato, ci parla attraverso la penna di John Green, l'altro attraverso quella di David Levithan.
Mi è piaciuto il suo essere realistico. I ragazzi hanno pensieri veri, caratterizzati acquisendo una certa tridimensionalità. Mi sono piaciuti, appunto, i personaggi, anche quelli "minori" ma, soprattutto, mi è piaciuta la trama. Una storia che parla di libertà, che mostra le differenze tra famiglia e famiglia rispetto a determinati argomenti. 
Ho apprezzato la schiettezza di entrambi gli autori. 
Sono contenta di aver letto questo libro anche perchè lascia con un senso di speranza, oltre ai spunti sui quali riflettere, intervallati da momenti divertenti.
Insomma, una lettura carina, scorrevole, che tratta temi important ma che lo fa attraverso una storia semplice, realistica, spensierata, adatta a tutti, dai più piccini ai più grandi. 
Davvero carino! Lo consiglio!


La mia votazione: 
 Interessante!





Anche per questa recensione è tutto! Spero di essermi spiegata, di avervi raccontato e fatto capire tutti i miei pensieri riguardo questo libro! Col senno di poi, dato che l'ho letto ormai qualche tempo fa, posso dire che si sia trattato di una lettura carina, piacevole, adatta a questo periodo primaverile in cui magari vogliamo svagarci e leggere qualcosa di poco impegnativo, ma che ha comunque qualcosa da insegnare e da darci! Voi lo avete letto questo libro? Vi è piaciuto? Quali altri libri avete letto di questo autore? Se volete, lasciatemi un commento, così saprò il vostro pensiero! :D Quindi vi saluto e vi invito a tornare domani! Buona giornata!
Ika.

2 commenti:

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥