Pages

sabato 14 novembre 2015

Review of the Week #106 Il grande Gatsby - F. Scott Fitzgerald

Buon pomeriggio e buon sabato! Come state?
Oggi si prospetta una lunga giornata e sono sicura che ne uscirò anche innervosita perchè ci sarà Richard Madden a Roma ma io prima delle 15 dubito riuscirò a stare lì, quindi probabilmente lo vedrò col binocolo ç_ç Non è uno tra i miei attori preferiti, però mi sarebbe tanto piaciuto poterlo vedere... vabè, fa nulla, vedremo come andrà, ovviamente ve lo farò sapere! Voi come passerete questa giornata? Ora vi lascio al post, sperando sia di vostro gradimento! ^_^


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.


Questa settimana: Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald



Titolo Il grande Gatsby
Autore Fitzgerald Francis Scott
Prezzo     € 8,00
Curatore Cavagnoli F.
Editore Feltrinelli  (collana Universale economica. I classici
Dati 2013; 230 p., brossura
Il grande Gatsby ovvero l'età del jazz: luci, party, belle auto e vestiti da cocktail, ma dietro la tenerezza della notte si cela la sua oscurità, la sua durezza, il senso di solitudine con il quale può strangolare anche la vita più promettente. Il giovane Nick Carraway, voce narrante del romanzo, si trasferisce a New York nell'estate del 1922. Affitta una casa nella prestigiosa e sognante Long Island, brulicante di nuovi ricchi disperatamente impegnati a festeggiarsi a vicenda. Un vicino di casa colpisce Nick in modo particolare: si tratta di un misterioso Jay Gatsby, che abita in una casa smisurata e vistosa, riempiendola ogni sabato sera di invitati alle sue stravaganti feste. Eppure vive in una disperata solitudine e si innamorerà insensatamente della cugina sposata di Nick, Daisy... Il mito americano si decompone pagina dopo pagina, mantenendo tutto lo sfavillio di facciata ma mostrando anche il ventre molle della sua fragilità. Proprio come andava accadendo allo stesso Fitzgerald, ex casanova ed ex alcolizzato alle prese con il mistero di un'esistenza ormai votata alla dissoluzione finale. 



La mia recensione:
Nick, un giovane sulla soglia dei 30, attraverso le sue parole, ci racconta la vita in america nei primi decenni del 900. Una vita fatta di feste, di chiacchiere, di racconti, di menzogne. Ma anche quella di Jay Gatsby, un uomo ricco,rispettato, che racconta le sue storie.
Volevo leggere questo libro ormai da qualche anno. Mi incuriosiva, benchè non sapessi bene cosa avrei trovato tra le sue pagine.
A raccontarci la storia è Nick Carraway, un giovane ambizioso ma non troppo, che vuole vivere una vita diversa e lo comincia a fare.
Il suo modo di raccontare non è difficile o troppo minuzioso. Ci dà le giuste informazioni, rendendo la storia abbastanza scorrevole.
La storia, quindi, non è come si potrebbe pensare di un romanzo così datato, ma è abbastanza leggera e facile da leggere. Personalmente anch'io ne sono rimasta sorpresa durante la lettura.
I personaggi non ci vengono fatti conoscere benissimo. Nick è un giovane che si racconta senza farci scoprire troppo. Comincia ad apprezzare le feste e le amicizie e le chiacchiere che ne conseguono. E' forse uno dei personaggi con più giudizio nell'intero libro, quello più "normale".
Jay Gatsby è, al contrario, stravagante, ama la compagnia, essere "adorato", per fare ciò, infatti, esaspera le sue esperienze rendendole più interessanti e pazze. Si è costruito un mondo, grazie al quale è rispettato da tutti, o almeno all'apparenza. L'unica cosa che sembra andargli male è l'amore.
Vorrebbe, infatti, conquistare Daisy, una ragazza sposata... Non vi svelo altro!
Di questo libro ho apprezzato i personaggi, soprattutto quello di Gatsby, con cui non si è mai sicuri se ciò che sta dicendo è la verità, parte della verità o totalmente una menzogna. E' un personaggio enigmatico e particolare. 
Anche lo sviluppo della storia non è male, proprio perchè diversa da ciò che mi aspettavo. 
Non dò un voto alto perchè non è il genere che piace a me, seppur si sia trattato di una lettura molto piacevole.
Io lo consiglio, soprattutto per il personaggio di Gatsby!
Ora sono curiosissima di vedere il film!



La mia votazione: 
 Interessante!



Bene, anche oggi siamo giunti al termine di questa recensione! Spero tanto vi possa interessare e che vi sia utile per decidere se leggere o meno questo classico della letteratura! Voi lo conoscete? Lo avete già letto? Se si, come lo avete trovato? Anzi, se avete visto il film e vi va di condividere i vostri pensieri, sono comunque curiosissima perchè anche quello è nella mia lista dei film da vedere al più presto! ù.ù Detto questo vi saluto, sono un po' di corsa, in effetti! XD Scusatemi, ma sono super impegnata U.U Ovviamente solo per piacere! Anyway, vi auguro una buona serata! A domani!
So che l'impaginazione non è il massimo, ma non riesco a capire perché me la fa fare così... sto odiando Blogger!
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥