Pages

venerdì 24 luglio 2015

A spasso con Ika #1 Le (prime) 5 cose da vedere Roma!

Buon pomeriggio a tutti! Come va? :3
Quando vedete questo post io starò con i miei cuginetti... è un bel po che non ci vado e quindi sono abbastanza contenta di poterci passare un po' di tempo :) anche se fa caldissimo e sicuramente in giardino il sole scotterà un sacco, va benissimo.. magari metto un po' di colorito sulla mia carnagione cadaverica xD Penso di avere origini nordiche più che italiane xD Gli unici elementi sono gli occhi e i capelli scuri, altrimenti sarei potuta essere scambiata per scandinava ù.ù Dopo queste cavolate vi lascio al post xD


A spasso con Ika è una rubrica a cadenza periodica che tratterà di viaggi, luoghi del mondo, posti che ho visitato e posti che vorrei vedere. Cose che leggo sul web, posti interessanti, offerte, e cose del genere... insomma tutto ciò che riguarda girovagare per il mondo!





Lo so che sapete che sono di Roma e, in effetti, avevo deciso proprio di partire da qui. Si, non sono una persona chissà quanto acculturata o chissà quanto competente in materia, ma amo la mia città e amo scoprire sempre nuovi posti. Ci saranno varie puntate dedicate, quindi, a Roma e ai suoi dintorni! Ovviamente, oppure no, inizierò dai luoghi più famosi, quindi in questa puntata, purtroppo, via alla banalità! Solo, mi sembrava il modo giusto con cui cominciare! Spero la pensiate come me! 
Le foto che vedrete sono tutte scattate da me e ho deciso di inserire anche un po' di storia basilare!
Inoltre, parlerò di cose che si possono vedere partendo da un punto e andando a piedi. 


LE (PRIME) 5 COSE DA VEDERE A ROMA

Sarà la cosa più banale, ma non si può non passare per il Colosseo (fermata metro B Colosseo), conosciuto anche come Anfiteatro Flavio. Esso è il più grande anfiteatro del mondo, il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento della Roma antica che sia giunto fino a noi, conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città di Roma e uno dei simboli d'Italia.
Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO. Nel 2007 il complesso, unico monumento europeo, è stato anche inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo.

L'anfiteatro è stato edificato in epoca Flavia su un'area al limite orientale del Foro Romano. La sua costruzione fu iniziata da Vespasiano nel 72 d.C. ed inaugurato da Tito nell'80, con ulteriori modifiche apportate durante il regno di Domiziano. Anticamente era usato per gli spettacoli di gladiatori e altre manifestazioni pubbliche (spettacoli di caccia, rievocazioni di battaglie famose, e drammi basati sulla mitologia classica). Non più in uso dopo il VI secolo, l'enorme struttura venne variamente riutilizzata nei secoli, anche come cava di materiale. 
Per altre info QUI.

Superando il Colosseo, troviamo i Fori imperiali e il Foro Romano, situati su Via dei Fori Imperiali.
I Fori Imperiali costituiscono una serie di piazze monumentali edificate nel corso di un secolo e mezzo (tra il 46 a.C. e il 113 d.C.).
Essi sono composti da:
Foro di Cesare 46 a.C.
Foro di Augusto 2 a.C.
Tempio della Pace 75 d.C.
Foro di Nerva o Foro Transitorio 98 d.C.
Foro di Traiano 112-113 d.C.

QUI per tutte le info al riguardo. 


Il Foro Romano, invece era situato nella valle compresa tra il Palatino e il Campidoglio e costituì il centro politico, religioso e commerciale della città di Roma.

La valle del Foro, paludosa e inospitale, venne utilizzata tra X e VII secolo a.C. come necropoli dei primi villaggi stanziati sulle colline circostanti.
Fanno parte del foro tantissimi monumenti tra cui necropoli, basiliche, archi, templi, colonne...
Potete leggere tutto QUI

Ora procediamo ancora per la via e arriviamo a Piazza Venezia. È situata ai piedi del Campidoglio, dove si incrociano alcune cinque fra le più importanti strade della capitale: via dei Fori Imperiali, via del Corso, l'asse via del Plebiscito-Corso Vittorio, l'asse via C. Battisti- via Nazionale, via del teatro di Marcello.
L'aspetto attuale della piazza deriva largamente dagli interventi di demolizione e ricostruzione realizzati tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento in seguito alla costruzione del Vittoriano, costruito appunto a cavallo dei due secoli, colossale monumento a Vittorio Emanuele II, spesso per metonimia identificato con l'Altare della Patria, che ne è la parte centrale, quella dove poi - nel 1921- fu inumato il Milite ignoto.

Oltre a Palazzo Venezia, della sistemazione originaria della piazza si è conservato il lato nord con il Palazzo Bonaparte, dove visse dal 1818 fino alla morte Letizia Ramolino, madre di Napoleone.

A inizio di settembre 2009 era stata proposta la reintitolazione come «piazza dell'Unità d'Italia» nel 2011, in occasione del 150º anniversario della proclamazione del Regno d'Italia, proposta poi bocciata.

Proprio nella piazza, troviamo il monumento principale, ovvero l'Altare della patria. Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, meglio conosciuto anche con il nome di Vittoriano. Il nome "Vittoriano" deriva da Vittorio Emanuele II di Savoia, primo Re d'Italia. Da quando, nel 1921, accolse le spoglie del Milite Ignoto, il monumento assunse una nuova valenza simbolica, e quello che era stato pensato inizialmente come monumento dinastico, divenne definitivamente una celebrazione dell'Italia unita e della sua libertà.

L'idea di base del Sacconi, d'altra parte, era proprio questa: rappresentare allegoricamente, ma anche geograficamente, tutta l'Italia, per mezzo di raffigurazioni simboliche. L'unica raffigurazione non simbolica è la statua di Vittorio Emanuele.
Il Vittoriano non è mai stato solo un monumento da contemplare, ma da sempre è anche teatro di importanti momenti celebrativi. Si pensi alla grandiosa manifestazione del 2 novembre 1915 in ricordo dei caduti di guerra.

Qui le altre, tantissime, info al riguardo.



Bene, per oggi ci fermiamo qui. Ripartiremo proprio da questo punto la prossima volta! ^_^ Probabilmente non avete scoperto nulla di nuovo, ma mi piacerebbe mostrarvi tutto quello che conosco io di Roma e dintorni :D Spero la mia idea vi piaccia :3 fatemi sapere! Inutile chiedervi se avete visto queste cose, no? Se siete stati a Roma non potete non averli visti, anche solo di passaggio! Non ho messo info su biglietti e quant'altro, ma nel caso in cui vi può interessare ditemi pure che aggiungo e lo terrò a mente per i prossimi post :D Adesso vi saluto, ci sentiamo domani! :D un abbraccio!
Ika.

4 commenti:

  1. Forse il foro romano mi è scappato, ma per il resto ho visto tutto^_^

    RispondiElimina
  2. Ciao!^^ Sicuramente l'hai visto passandoci ma non ti sarai addentrata :) eh si, sono cose "scontate" queste qui!

    RispondiElimina
  3. Grazie a te per aver commentato, Robby!

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥