sabato 23 maggio 2015

Review of the Week #84 Come lacrime nella pioggia - Sofia Domino

Buon pomeriggio, state bene?
Oggi ho iniziato un nuovo libro e sono contenta, ho letto poche pagine, è vero, ma già mi ispira tantissimo! Purtroppo non credo che avrò altro tempo per poter leggere di nuovo per oggi >.< tra un po' devo prepararmi per andare al compleanno di mio cugino e non so a che ora tornerò... Ora potrei leggere, ma ne approfitto per farvi il post perchè non l'ho programmato, come spesso facevo! Voi come passerete questa serata? Spero facciate qualcosa di carino o che comunque la passiate in serenità^^ Ora vi lascio alla recensione :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Come lacrime nella pioggia di Sofia Domino







Titolo Come lacrime nella pioggia
Autore Domino Sofia
Prezzo    GRATUITO
Dati 19 maggio 2014; 281 pp.; ebook
Se vuoi leggere il romanzo, mandale una mail a: sofiaromanzo@yahoo.it,

"invito i miei lettori a firmare gratuitamente una petizione per aiutare le donne dei villaggi rurali indiani ad avere una vita migliore e a donare ad Amnesty International, la più grande organizzazione per i diritti umani. "
Info per la petizione:

A ventidue anni Sarah Peterson è una comune ragazza di New York, appassionata di fotografia e di viaggi. A quindici anni Asha Sengupta è una giovane ragazza indiana, venduta come sposa da suo padre. D’improvviso il presente di Sarah s’intreccia con quello di Asha. L’amicizia tra due ragazze, diverse ma uguali, spiccherà il volo. Non solo Sarah si ritrova, con il suo fidanzato, a vivere per lunghi periodi in un villaggio remoto dell’India, ma scoprirà che cosa si nasconde in un Paese magico e allo stesso tempo terrorizzante. Asha farà di tutto per lottare per i suoi sogni, per avere dei diritti paritari a quelli degli uomini e per continuare a studiare, perché non vuole sposarsi così giovane, e non vuole sposare chi non ama. Sarah si schiererà dalla sua parte, ma nel suo secondo viaggio in India scoprirà che Asha è scomparsa. Liberarla dalla trappola in cui è caduta, per Sarah diventerà un’ossessione. Un romanzo che fa luce su una verità dei giorni nostri, una storia di violenze, di corruzioni, di diritti negati. Una storia sull’amicizia. Una storia in grado di aprire gli occhi sull’India, il Paese peggiore in cui nascere donna.


La mia recensione:
Sarah è una ragazza americana di poco più di 20 anni. E' fidanzata con Abhai, un giovane indiano che, da quando è piccolo, vive a New York. I due intraprendono un viaggio nella città natale di quest'ultimo, Kailashpur. Qui, soprattutto Sarah, si renderà conto di quanto è diversa la condizione della donna, costretta ad ubbidire ad ogni ordine degli uomini. Conoscerà poi Asha, una giovane ragazza che accenderà in lei la speranza di poter cambiare questa situazione mettendosi contro tutto e tutti.
Ringrazio l'autrice che mi ha inviato la copia di questo romanzo.
Come avrete letto, si tratta di un libro con temi molto forti e la paura, al solito era tanta. Ma l'avevo da così tanto tempo che doveva per forza leggerlo!
Il modo di scrivere non è particolare, ma scorrevole e abbastanza descrittivo. La narrazione avviene attraverso due punti di vista. Nella prima e nell'ultima parte, troviamo quello di Sarah; in quello centrale, a parlarci è Asha. 
Ho apprezzato la scelta dell'autrice perchè ci dà modo di capire e di entrare un po' di più in questo mondo fatto di violenza psicologica e fisica. 
L'unica pecca che ho trovato in ciò, è che il modo di narrare di un personaggio, rispetto all'altro, non è poi così diverso come invece mi sarei aspettata.
Sarah è una giovane donna appassionata di fotografia, ama il suo futuro marito, Abhai, ed è ricca di valori. Quando scopre cosa succede in questo paese, non riesce a stare ferma con le mani in mano, deve lottare, deve provare a cambiare le cose, rischiando anche di mettersi nei guai. Ad appoggiarla è Abhai, che le da' i suoi consigli e i suoi pareri più sinceri, aiutandola con le decisioni più giuste da prendere. Inoltre, è un uomo davvero leale, e innamorato di Sarah. Quest'ultima, poi, creerà un rapporto con una piccola indiana, Asha, di quasi sorellanza. Nel suo sguardo c'è una luce, una voglia di lottare che nelle altre donne non c'è. Questo fa scattare Sarah, che vuole a tutti i costi proteggerla, e salvarle la vita.
Sarà, invece, proprio Asha a salvargliela.
Ci sono tante cose che ho apprezzato in questa storia.
Innanzitutto, non si è mai rivelata noiosa, Non riuscivo a leggere moltissime pagine di seguito perchè è molto intenso, forte, ma la voglia c'era sempre.
E' una lettura che mi ha aperto un mondo, mi ha fatto conoscere una realtà che è bene conoscere, ma che personalmente non conoscevo.
Per cui consiglio questo libro.
E' da tenere in considerazione il fatto che si tratti di un romanzo forte, crudo, che racconta dei fatti molto duri, che però sono importanti.
Bisogna conoscere certe realtà e spero che questa storia possa aprirvi gli occhi, come quasi nessuna aveva fatto con me.


La mia votazione: 
 interessante!







Questa è la recensione... Ammetto che è stato davvero difficile scriverla. Non so se sono riuscita a esprimere tutto quello che mi ha dato questo libro, tutto ciò che mi ha trasmesso e mi ha dato modo di capire e conoscere. Spero di esserci riuscita, almeno in parte. So che non è molto conosciuto questo libro, almeno da parte mia, non ne ho mai visto parlare tanto nella blogsfera, e questo mi dispiace, perchè, come ho scritto merita una possibilità, soprattutto per il tema trattato. Fatemi sapere se magari vi ho fatto venire voglia di leggerlo o se lo avete già letto :) Ditemi le vostre opinioni riguardo questo libro, se vi va^^ Noi ci sentiamo domani! Buona giornata, anzi serata!
Ika.

4 commenti:

  1. Ciao, ti ho nominata qui... http://inkandothersthingsaddicted.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Ciao^^ Vengo subito a vedere :D Comunque, anch'io ti ho taggata tempo fa, e ho dimenticato totalmnte di scrivertelo -.-

    RispondiElimina
  3. Dovrebbe essere un libro carino - certo il confronto tra una ragazza americana che vive a New York ed una Indiana sembra interessante. Anche perchè il loro mondo deve essere divesissimo ...... il loro mondo e le loro idee ed abitudini
    CIao

    RispondiElimina
  4. Ciao Arwen! Si, esatto, è bello anche per questo confronto di idee e di mondi... un libro che ti lascia qualcosa dentro, davvero!

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥