Pages

sabato 29 agosto 2015

Review of the Week #96 Matrimoni, bugie e appuntamenti - Leslie Carroll

Buon pomeriggio! Come state?
A me girano un po' le scatole... A due giorni dalla partenza per Venezia, mia cugina non è tanto sicura di voler venire -.- non sapete che nervoso ho addosso! Ma vi pare normale come cosa? Le ho chiesto almeno una decina di volte se era sicura di voler venire e, niente, oggi se ne esce così... Scusatemi se mi sfogo con voi, ma ogni tanto ci vuole e sono contenta di avere questo angolino anche per questo motivo! Non amplio il discorso, altrimenti dovrebbero censurarmi xD Quindi vi lascio il post :3

Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Matrimoni, bugie e appuntamenti di Leslie Carroll





Titolo Matrimoni, bugie e appuntamenti
Autore Carroll Leslie
Prezzo     € 6,90
Dati 2010, 368 p., brossura
Traduttore Leotta V.
Editore Newton Compton  (collana Grandi tascabili contemporanei)
Claire Marsh ha venticinque anni, è da poco divorziata e vive con la figlia Zoe, sei anni. Un assaggio della sua agenda quotidiana? 1) Portare Zoe alla festa di compleanno dell'amichetta; 2) aiutare Zoe con i compiti per casa; 3) accompagnare Zoe a questo o quel pomeriggio di gioco; e così via. E Claire? Quando troverà un momento per sé? Possibile che non possa concedersi un "pomeriggio di gioco" anche lei? Se poi sua figlia sceglie la libertina zia MiMi come modello di vita... Le tre voci di Claire, MiMi e Zoe danno vita a un rocambolesco intreccio, sullo sfondo di una Manhattan insolita, che vorrebbe essere a misura di bambino e invece si rivela il palcoscenico delle disavventure di madri snob, baby-sitter distratte, bambini prodigio super impegnati e donne single all'affannosa ricerca di un lavoro o dell'uomo giusto.



La mia recensione:
Claire ha 25 anni e ha divorziato da poco. Rimane a vivere con sua giglio Zoe e deve ricominciare tutto da capo: deve trovare un lavoro in quando grazie al marito, poteva vivere senza occupazione, badare nel frattempo a Zoe, la sua piccola di 7 anni e vedersela con la sua famiglia. Non sarà affatto semplice riuscire a rispettare tutti gli impegni senza combinare qualche guaio.
Come spesso accade, ho trovato questo libro in biblioteca, la trama sembrava carina e lo adocchiavo da un po'; cercavo qualcosa di semplice e la mia scelta è ricaduta su questa qui. 
Allora, il tutto ci viene raccontato con un linguaggio semplice, divertente. Non troviamo il punto di vista solo di Claire, ma anche quello della piccola Zoe che si racconta attraverso un diario, e quello di Mimi, la sorella maggiore della protagonista. Questo è un valore aggiunto al libro non solo per questa suddivisione, ma perchè il modo di raccontare le cose, di esprimersi è diverso e cambia, com'è giusto che sia, per ogni personaggio che si racconta.
La storia è simpatica, sicuramente con qualche spunto quà e là sul quale rifletterci. 
Non c'è mai nulla di noioso, ma anzi scorre molto bene. 
Ci sono alcune parti che ho trovato davvero divertenti, esilaranti, altre, più raramente, tenere, romantiche. 
I personaggi sono abbastanza approfonditi.
Claire è una ragazza un po' sbadata, alla quale piace il contatto con le persone, che tiene tantissimo a sua figlia. A volte si sente un po' inutile, ma farebbe di tutto per Zoe. 
Zoe è una bambina che frequenta la seconda elementare. E' innamorata di un suo compagno. Ha un carattere deciso, a volte un po' viziato, ma è anche molto intelligente e sveglia.
Dei personaggi principali, infine, c'è Mimi, la sorella più grande della protagonista. Mimi è decisa, crede in sè e lavora nella moda. Al contrario di sua sorella, esce spesso con gli uomini. 
Tra queste tre "donne" c'è un legame molto forte, farebbero qualsiasi cosa l'una per l'altra.
Come avrete capito, si tratta di una storia molto leggera, adatta a quando ci si vuole svagare un po'. Forse è per questo che non ho amato questo libro, sapete che cerco tutt'altre emozioni xD
Ho trovato alcune parti divertenti, per esempio quelle con la maestra di Zoe, ma anche quelle con le mamme dei compagnia. Ovviamente ci sono anche altre cose che non vi svelerò!
D'altra parte, però, delle volte l'ho trovato un po' scontato, soprattutto il finale.
Forse è proprio il genere che lo "richiede".
Ok, quindi concludo dicendovi che è un libro carino, divertente, da leggere a cuor leggero e quindi adatto all'ombrellone!



La mia votazione: 
 Interessante!





Bene, ecco qui il mio pensiero al riguardo! :D Non credo sia un libro molto conosciuto, se devo essere sincera, neanche io lo conoscevo prima di trovarlo tra gli scaffali della biblioteca, ma spero vi interessi comunque! Anzi, sarei felice di avervi fatto conoscere qualcosa che magari vi potrebbe interessare e che non sapevate esistesse ù.ù Però, magari sto facendo questo discorso contorto e voi lo conoscevate e lo avete anche letto xD Quindi ditemi se è così, se non ne avete mai sentito parlare, se vi interessa, se non vi piace proprio.... Insomma, fatemi sapere tutto ciò che volete al riguardo! :D Noi ci sentiamo domani!
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥