Pages

sabato 7 dicembre 2013

Review of the Week #12 Tutta da rifare - Giorgia Wurth

Buon giorno e buon sabato! :D Domani si fa l'albero.... Yeaaaah! :D
Come state?
Io sicuramente vi posterò qualche bella foto :D almeno spero siano belle xD
Comunque oggi pomeriggio inizierò i miei regali di Natale, spero di riuscire a prendere a tutti qualcosa di carino! :D Ma questo non vi interessa, probabilmente xD 
Per cui passiamo alla rubrica del venerdì/sabato: le recensioni!!



Titolo Tutta da rifare
Autore Würth Giorgia
Prezzo       € 16,00
Dati 2010, 169 p., brossura
Editore Fazi  (collana Le vele)


Il primo giorno delle medie, Lorenzo incontra Sole: per lui è amore a prima vista, per lei l'inizio di un'amicizia importante per chi sente simile e molto vicino. Sole è una ragazzina un po' strana, che ha timore del giudizio altrui e una passione spropositata per Sabrina Salerno; Lorenzo, orfano di entrambi i genitori, vive con la nonna, è il più basso della classe e ha i brufoli. Proprio come due sogliole, che si mimetizzano sul fondo del mare nascondendosi agli altri pesci, attraverseranno insieme, quasi invisibili ai loro compagni, i momenti più importanti dell'adolescenza. Il primo bacio, la perdita della verginità, la scoperta del sesso, però, saranno esperienze che Sole preferirà vivere separatamente: più lei sperimenta, più lui soffre finché, per la maturità, Sole chiede ai genitori un seno nuovo. Inizia così una vita diversa per la ragazza che, con una serie infinita di operazioni estetiche, darà avvio alla sua trasformazione. Il mutamento fisico le farà cambiare atteggiamento verso l'amico di sempre e i due si perderanno di vista fino a quando Lorenzo deciderà di ritrovarla: da qui il ricongiungimento tardivo con una Sole irriconoscibile e la più terribile delle scoperte. In questa favola nera, scandita dalla colonna sonora di interi decenni italiani, spicca la voce solitaria della protagonista, che, nel sogno illusorio della perfezione, porterà alle estreme conseguenze l'incapacità di amare e amarsi.



La mia recensione:
Lorenzo è un bambino basso, orfano, che si innamora di Luce nel momento in cui la vede per la prima volta. Luce è una bambina della sua età che, come Lorenzo, è considerata la solita "sfigata". Attraverso questo libro si verrà a conoscenza della vita di entrambi e dell'amore non corrisposto di Lorenzo.

Ho preso questo libro in biblioteca, come succede spesso ultimamente. Avevo segnato il codice da circa un anno o due, ma non l'avevo mai presto, così ho deciso di leggerlo. E' il primo romanzo dell'autrice, Giorgia Wurth. Se riconoscete il suo nome, è perchè è un'attrice di fiction, come Un medico in famiglia.

Comunque il romanzo scorre benissimo, e mi ha permesso, infatti, di terminarlo in poco più di 24 ore. Leggendolo, conosciamo perfettamente Lorenzo e lo vediamo crescere pagina dopo pagina, anche in base al linguaggio che utilizza. Stessa cosa per Luce. I personaggi sono caratterizzati davvero bene. Lorenzo spesso mi ha fatto tanta tenerezza, in alcuni punti m sono trovata anche simile e ho festeggiato con lui; in altri punti, invece mi faceva proprio venire il nervoso! xD Lo stesso succede per Luce. Il suo personaggio è abbastanza delineato; è sempre più interessata dalla bellezza, perchè da piccola non è mai stata considerata tale. Questa diventa una vera e propria ossessione. Una ricerca impossibile della perfezione, un'incapacità totale di amarsi. 

Leggere questo romanzo mi ha fatto tornare alla memoria momenti della pre e adolescenza che vorrei rimuovere del tutto.
Credo sia davvero molto realistico (anche se personalmente spero che di persone come Luce ce ne siano poche) e serio, per le tematiche che tratta. E' un romanzo nudo e crudo che ci spiega e ci fa capire perfettamente cosa significa non amarsi, non riuscire ad accettarsi.

Alla fine del romanzo c'è sicuramente un insegnamento: la perfezione non esiste, non può essere raggiunta, la bellezza non fa la felicità.

Non so bene cosa penso di questo romanzo. L'ho letteralmente divorato e mi immergevo nella storia tanto che mi ha emozionata di tanto in tanto. Però non c'è stata quella cosa, quella scintilla che mi fa esclamare: che bel libro! Ma è comunque consigliato a tutti, perchè è un buon libro e merita di essere letto.

La mia votazione: ♥♥♥/♥♥ (3.5)


Forse non è un romanzo molto conosciuto, quindi non so se lo conoscete, però vi interessa? Cosa ne pensate?

Ika.

2 commenti:

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥