sabato 15 agosto 2015

Review of the Week #94 L'ultimo lavoratore - Luca Salmaso

Buon pomeriggio! Come state?
Innanzitutto BUON FERRAGOSTO! Come state passando questa bella giornata?
Almeno spero sia bella in tutta Italia, chissà! Magari fatemelo sapere :D Io passerò l'intero giorno con i miei soliti amici, siamo a casa di una mia amica a pranzo e a cena, non so cosa faremo oltre a mangiare insieme xD Sicuramente qualcosa da fare lo troveremo ù.ù o magari usciremo un po', chissà! Poi vi farò sapere... Adesso vi lascio al post, ancora buona giornata! :D


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un 
determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: L'ultimo lavoratore di Luca Salmaso




Titolo L'Ultimo Lavoratore 
Autore Luca Salmaso 
Prezzo 0,99 €
Dati 24 aprile 2015; 42 pp.; ebook
ISBN 978-88-99147-27-3
Altre info e acquisto QUI
In un futuro non troppo lontano, è avvenuto un cambiamento epocale nella civiltà umana: il lavoro umano si è estinto… o quasi. Pochi irriducibili si ostinano a non lasciare la terra degli avi, per confluire nello spietato conformismo della nuova società comunitaria, frutto di una rivoluzione globale. Quando l’ispettore Maran viene inviato nelle colline padovane per investigare sulla morte sospetta dell’ultimo lavoratore della zona, non può sapere che sarà per lui l’inizio di un viaggio, costellato di incontri e pericoli, che lo condurrà a scoprire una verità sconvolgente. Una verità da tramandare alle prossime generazioni, quale estremo tentativo di salvare la libertà e la democrazia.



La mia recensione:
In un futuro lontano, ma non troppo, troviamo l'ispettore Maran. Un veicolo passa a prenderlo e, attraverso l'audio resoconto, scopre che deve lavorare a un caso di morte sospetta, un uomo schiacciato dalle rote di un trattore. Indagando sul caso si renderà conto che potrebbe trattarsi di qualcosa di più grande. 
Ringrazio l'autore per avermi inviato questo libro. Si tratta di un romanzo breve, di impronta distopica. Non so bene cosa dire al riguardo e ciò mi dispiace un po'. Trattandosi di una storia breve, non mi sono affezionata nè lontanamente avvicinata al protagonista delle vicende. 
Nella trama, infatti, seguiamo un personaggio che, attraverso il suo punto di vista ci racconta quello che accade. Freddo, un po' distaccato, ma adatto al genere. Ci viene data anche una panoramica abbastanza buona delle caratteristiche di questo futuro. Un tempo in cui le persone sono ancora utili, ma che vengono aiutate da macchine, androidi e simili. Non si tratta di un mondo tanto diverso dal nostro, ma abbastanza da rendercene conto.
Il libro non è mai noioso e anche il finale è abbastanza buona. Perchè allora ne parlo in modo così freddo? Perchè la storia non è proprio quella che fa al caso mio...
Leggendo la trama mi era sembrata potesse rientrare nei miei gusti, rivelandosi, durante la lettura, un pensiero lontano dalla realtà.
Per cui, non ho tanto da dire perchè la storia non mi ha presa granchè, ma è solo colpa dei miei gusti, in quanto ho trovato il linguaggio, l'ambientazione e l'idea davvero molto buoni.
Quindi lo consiglio a coloro che amano il genere, qualunque esso sia.



La mia votazione: 
 Insomma...




La recensione finisce qui, so che non è stata chissà quanto illuminante, ma quando non amo un libro, soprattutto a causa dei gusti diversi dal genere, mi viene davvero difficile. Proprio perchè non è male la storia in sè, ma non è riuscita a darmi e lasciarmi molto... Mi spiace davvero molto! Voi conoscete questa storia, la vorreste leggere? La trama vi affascina? Spero di avervi fatto conoscere qualcosa di nuovo! :D E spero anche magari di avervi presentato una storia che può rientrare nei vostri gusti ^_^ Adesso aspetto i vostri commentini, se vi va di lasciarne :3 Noi ci sentiamo domani!
Buona giornata!
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥