Pages

sabato 24 ottobre 2015

Review of the Week #103 Aria sottile - Jon Krakauer

Hola a todossss! Come state? 
Spero vada tutto bene! Io potrei stare come al solito meglio, ma va bene lo stesso xD
Fa freddo, ma anche questo è scontato xD Stamattina sono andata a fare la spesa con i miei perchè volevo vedere se c'era qualcosa di carino per Halloween, e alla fine ho preso la cioccolata della Milka con dentro gli Oreo.. sicuramente non una cosa salutare, ma DOVEVO assaggiarla *W* Sarà buonissima o almeno spero! Ovviamente penso che la inserirò in una puntata di Ika's Tasting xD Sono una golosona :P Ora vi lascio al post però! :3



Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Aria sottile di Jon Krakauer







Titolo Aria sottile
Autore Krakauer Jon
Prezzo     € 19,90
Dati 2005, 346 p., ill., rilegato, 12 ed.
Traduttore Perria L.
Editore Corbaccio  (collana Exploits)
Il 10 maggio 1996 una tempesta colse di sorpresa quattro spedizioni alpinistiche che si trovavano sulla cima dell'Everest. Morirono 9 alpinisti, incluse due delle migliori guide. Con questo libro, l'autore, che è uno dei fortunati che riuscirono a ridiscendere "la Montagna", scrive non solo la cronaca di quella tragedia ma intende anche fornire importanti informazioni sulla storia e sulla tecnica delle ascensioni all'Everest. Offre inoltre un esame provocatorio delle motivazioni che stanno dietro alle ascensioni ad alta quota, nonché una drammatica testimonianza del perché quella tragedia si poteva evitare.



La mia recensione:
Jon Krakauer, autore del libro, è un giornalista e, per un servizio, deve e vuole scalare l'Everest. Fa parte della spedizione di Rob Hall, uno scalatore professionista che ha un sacco di esperienze alle sue spalle. E' l'anno 1996 e, oltre al suo gruppo di spedizione, ve ne sono molti altri, quello di Scott Fisher, per esempio. Nessuno di loro, però, immaginò quanto fu difficile e traumatica quella scalata.
Devo essere sincera, ho letto questo libro solo perchè incuriosita dal fatto che dalla storia ne è stato tratto un film con Jake Gyllenhaal, Everest. Non mi sono mai piaciuti libri del genere, o almeno lo pensavo, perchè non mi ci sono mai avvicinata. Le aspettative, perciò, non erano poi così alte.
Cominciamo dalla storia.
Devo dire che mi sono dovuta ricredere, l'ho trovata interessante, mai noiosa o pesante. Anche se questo mondo non mi ha mai affascinata, non ho mai perso l'entusiasmo durante la lettura. Ciò ci viene raccontato in modo dettagliato, ma non per questo meno scorrevole. La lettura è filata abbastanza facilmente. Inoltre, si può notare l'impronta dell'autore, un giornalista, dallo stile utilizzato. 
Alcune parti erano sviluppate come un servizio di cronaca, altre in modo più "romanzato". Tutto sommato ho apprezzato la trama, seppur distante dai miei gusti e da ciò che solitamente leggo.
Riusciamo anche a conoscere i vari personaggi, soprattutto Rob Hall e Scott Fisher, oltre ovviamente all'autore. 
Rob Hall ci viene presentato come un uomo esperto, sicuro di sè e delle proprie conoscenze. Prudente e innamorato di sua moglie. Scott Fisher è invece un uomo molto più entusiasta, simpatico, estroverso che ama il rischio ma che ha, anch'egli, molta esperienza. Infine, da quello che ho potuto comprendere io dell'autore, esso è un uomo abbastanza corretto, che crede in ciò che fa e porta a termine tutto ciò che comincia.
Leggere questo libro è stato molto istruttivo. Mi ha dato modo di conoscere un mondo di cui ignoravo tutto e, se devo essere sincera, mi sono anche affezionata ad alcuni personaggi, tanto che al termine mi è dispiaciuto salutarli.
Non vi dico altro, perchè spero lo leggerete anche voi! Io lo consiglio!


La mia votazione: 
 Bello!




Perfetto, ecco qui! Questo è il mio pensiero riguardo questo film! So che probabilmente non è uno dei libri che più può attirare persone, ma io l'ho reputata una storia davvero bella e che merita di essere letta perchè ha qualcosa da insegnare! Voi avete letto il libro? Avete visto il film? Io ovviamente si, e, se può interessarvi posso parlarvene nel prossimo Into The Movie, non so! ^_^ Ditemi voi se vi può fare piacere leggere il mio parere perchè a me piacerebbe moltissimo anche per invogliarvi a vederlo! Ops, forse ho spifferato troppo... Ora vi lascio e vi invito a tornare più tardi col post di Halloween! :D
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥