sabato 7 aprile 2018

Review of the Week #229 La falce dei cieli di Ursula K. Le Guin

Buon pomeriggio a tutti! Come va?
Stamattina sono riuscita a fare i miei piccoli esercizi e poi ho guardato la mia serie e ora mi sono messa al pc (Sono circa le 11.40, nno è tardi come l'orario in cui vedete questo post! xD). Oggi dovrei sentire un'amica che non vedo da un paio di anni e che non vedrò prima di quasi un mese (spoiler!?) per definire delle cose, e, sapete, da una parte provo una sorta di imbarazzo... Odio parlare "al telefono", mi sento sempre intimidita, non so perchè! E' un mio limite e che devo assolutamente cambiare! Ora vi lascio al post :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: La falce dei cieli di Ursula K. Le Guin








Titolo La falce dei cieli
Autore Ursula K. Le Guin
Prezzo € 8,00
Dati 2005; 230 p., Brossura
Editore Nord
Traduzione R. Valla
ISBN 9788842913603
George Orr ha paura di sognare. Perchè si è reso conto che alcuni dei suoi sogni diventano realtà... nel bene e nel male. Angosciato da questo suo oscuro potere e incapace di dominarlo, George tenta il suicidio e viene così affidato a uno psicanalista che promette di aiutarlo. Ben presto, tuttavia, George scoprirà che il medico ha un piano ben preciso per sfruttare le capacità del suo singolare paziente...


La mia recensione:
George Orr ha una specie di potere: delle volte, quando sogna, ciò che avviene nella sua mente, accade poi in realtà. Così si rivolge ad Haber, uno psicoterapeuta che è sicuro di poterlo aiutare. Ma il dottore ha una smania di potere e questi sogni, se non controllati da persone con animo buono, potrebbero causare molti danni alla popolazione...
Ho voluto leggere questo libro per la trama, ovviamente. Ho già letto altro dell'autrice e non mi aveva colpita molto, ma dò sempre ulteriori possibilità.
All'inizio, ci v iene raccontato di George, di questo suo potere e della sua paura nel dormire e sognare, tanto da arrivare a prendere più medicinali di quanto consentitogli. Per questo si rivolge ad Haber, spera di poter eliminare questa cosa. Anche se sa che forse non verrà compreso, forse nessuno può, invece non è così. Ed, oltre a crederlo, il dottore riesce, in qualche modo anche a controllare il contenuto dei suoi sogni. E la cosa è positiva, ma non del tutto perchè i fini di Haber non sono i più lodevoli.
Il personaggio di George è descritto e caratterizzato, seppur non al massimo, nel giusto modo, quanto serve al libro. Impariamo a conoscerlo ma non in maniera tridimensionale. 
Il linguaggio utilizzato è abbastanza semplice e funzionale alla trama. 
Il ritmo è abbastanza incalzante anche la curiosità viene tenuta più o meno sempre attiva.
L'idea della storia, una storia ambientata nel futuro rispetto a quando è stata scritta, è molto buona, particolare e sicuramente originale, almeno per quel che riguarda le mie conoscenze. Anche il suo sviluppo è all'altezza dell'idea; ma, per quanto riguarda il finale, poteva essere diverso o migliore, in quanto non mi ha colpita moltissimo. 
Ho però apprezzato le vicende che popolano la storia, il legame che George ha con una donna; la piega che tutto prende; l'arrivo di creature non terrestri; il messaggio che il libro mi ha lasciato e i spunti sui quali riflettere.
Insomma, c'è davvero tanto in questo racconto e, sebbene potesse essere migliore, mi è piaciuto e per questo ve lo consiglio!


La mia votazione: 
 Interessante!




Bene! Questa è la mia recensione! In realtà ho letto questo libro ormai moltissimo tempo fa e non lo ricordo benissimo! <.< Sono proprio indietro nelle recensioni, ma mettendone solo una a settimana il risultato è proprio questo! Comunque, tempo fa vi avevo detto che avrei voluto fare i sondaggi per chiedervi quali recensioni vorreste leggere, ma io non penso che molti di voi risponderebbero, per cui mi sento costretta a pubblicarle tutte e nell'ordine in cui le ho scritte! Spero solo di non parlare troppo spesso di libri che non interessano a nessuno! Comunque, voi conoscevate questo libro? Vi sembra interessante? Se volete, lasciatemi un commento, altrimenti ci sentiamo domani! :3
Buona serata!
Ika.

2 commenti:

  1. Adoro Ursula Le Guin, ma non sono una grandissima fan della fantascienza in senso stretto, quindi non sono del tutto sicura che questo libro possa fare al caso mio... La tua recensione, in ogni caso, mi ha decisamente incuriosito! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho ancora trovato il libro che mi fa battere il cuore dell'autrice, ma spero di trovarlo presto! Sono contenta di averti incuriosita! :D

      Elimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥

 

Dreaming Wonderland. Template by Ipietoon Cute Blog Design and Homestay Bukit Gambang

Blogger Templates