sabato 5 maggio 2018

Review of the Week #233 Grandi speranze - Charles Dickens

Buon pomeriggio e buon sabato a tutti! Come state?
Mi auguro che vada tutto bene e auguro la stessa cosa a me! :P Chissà se sarà davvero così! Oggi, secondo i programmi, dovrei passare l'intera giornata a Cracovia e spero di vedere tante cose belle ed emozionanti! Ovviamente il programma lo è, ma chissà se sarà così, chissà se saremo in grado di fare tutto quello che avevamo previsto! Anche voi avete l'ansia quando partite? Non sono l'unica, vero? ù.ù Ora smetto di parlare e vi lascio al post :3



Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.


Questa settimana: Grandi speranze di Charles Dickens





Titolo Grandi speranze
Autore Charles Dickens
Prezzo € 12,00
Dati 2015; 610 pp.
Editore Mondadori
Traduzione Caesara Mazzola
ISBN 9788852038662
Philip, detto Pip, avviato a diventare fabbro del villaggio, si trova a possedere una ingente somma di denaro, donatagli da un misterioso benefattore che lui crede essere Miss Havisham, una donna eccentrica che da quando vive a Londra va talvolta a trovare. La Havisham ha come protetta una ragazza, Estella, che educa con lo scopo di far soffrire gli uomini per vendicarsi di essere stata abbandonata il giorno delle nozze, ragazza di cui Pim si innamora. Si scopre che il vero benefattore è il forzato Magwitch che un giorno Pip aveva aiutato che è anche il padre di Estella. La ragazza farà poi un infelice matrimonio, mentre il denaro di Magwitch sarà incamerato dallo stato. Pip fa ritorno al villaggio dove riprende a frequentare una Estella molto cambiata.



La mia recensione:
Pip è un ragazzino che ha perso i genitori e vive con sua sorella e suo marito, anche se non viene molto apprezzato. Incontrerà Estella, della quale si innamorerà subito; sarà inoltre un giovane di grandi speranza, con la previsione di un futuro roseo, per l'appunto. Ma non tutto è così semplice e, seguendo tutta la vita di Pip, ce ne accorgeremo.
Ho sempre voluto leggere questo libro ma avevo il timore si sarebbe rivelato lungo e pesante ai massimi livelli, che avrei impiegato troppo tempo a portarlo al termine. Però, non volevo nemmeno lasciarmi influenzare da tutto ciò. 
La storia comincia con Pip che ci mostra la sua condizione poco felice, ma non per questo si lamenta. Pip, soprannominato così a causa del suo nome, è un bambino curioso, vivace e abbastanza rispettoso; queste caratteristiche le porterà con sè anche crescendo. E non solo, vuole aiutare chi ne ha bisogno ed è fedele a chi ama.
Non c'è tanto da dire, non perchè il libro non abbia contenuti, ma perchè narra soprattutto la vita di Pip, ciò che gli succede, ciò che avviene alle sue "grandi speranze", il suo innamoramento e di certo non mancheranno i colpi di scena.
Il tutto, poi, termina con un finale positivo e insperato. Ed è per questo che non c'è molto da dire, perchè la sua storia va scoperta piano piano, pagina dopo pagina, come l'ho letta io, che non sapevo assolutamente nulla di questo libro, se non il suo nome e la sua fama per goderne appieno. Secondo me, bisogna approcciarvisi in questo modo.
La trama è raccontata in maniera abbastanza semplice (almeno nella versione che ho letto io) e scorre più o meno bene. Non dico che abbia un ritmo super esaltante ma non è mai noioso, nè troppo pesante da leggere, cosa che come detto all'inizio, mi preoccupava.
Sono stata quindi felice di aver letto "grandi speranze" perchè è interessante, i personaggi sono ben descritti e l'ho trovato diverso da ciò che mi aspettavo!
Ora sono curiosissima di vedere le varie trasposizioni cinematografiche!
Ovviamente ve lo consiglio, almeno una volta!


La mia votazione: 
 Interessante!




Benissimo! Anche per questa recensione è tutto! So che il libro non è propriamente nuovo e per questo apprezzabile dalla maggior parte di voi, però sapete che recensisco il 99% dei libri che leggo, quindi mi sembrava giusto parlarvi anche di questo! Magari non leggerà nessuno questo mio pensiero, ma non voglio assolutamente modificare le mie letture o ciò che sono solo per ricevere maggior riscontro! Insomma, chi vuole seguirmi, mi segue anche per quella che sono, vero? :) Secondo voi il mio ragionamento è sbagliato? Se vi va, lasciatemi pure un commento :3
Altrimenti, come sempre, vi invito a tornare domani! ^^
Buona serata!
Ika.

0 commenti:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥