sabato 15 febbraio 2014

Review of the Week #21 L'arcangelo - Sharon Shinn

Buongiorno e buon sabato!
Qui è una bellissima giornata di sole, e oggi dovrei uscire... finalmente! :D
Ieri com'è andata la serata? Io me ne sono stata nel letto, sono entrata su Instagram e sono morta dalle risate con i video che posta Colton Haynes xD, ho visto un Live su Youtube e ho letto un po' un libro che mi sta piacendo tantissimo! :D Spero che voi abbiate passato la serata in compagnia! Ora passiamo alla rubrica del sabato! :D

Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.


Questa settimana: L'arcangelo di Sharon Shinn






Titolo L'arcangelo
Autore Sharon Shinn
Prezzo    € 16.53
Dati 1998, 412 p.
Editore Jackson libri
Genere: Fantasy
A Samaria vivono angeli e umani. Scelto per essere incoronato e prossimo in linea di successione per diventare l’angelo dominatore di Samaria, l’arcangelo Gabriel deve trovare velocemente una moglie che possa cantare con lui. Guidato dall’oracolo locale e da un apparecchio che porta al polso, dono di Dio, trova la sua promessa sposa tra i più poveri della città: una schiava Edori di nome Rachel, che rifiuta il suo destino. Il loro matrimonio non è certo romantico e Rachel diventa ben presto una spina nel fianco di Gabriel, poiché usa la sua nuova influenza per aiutare gli altri Edori… Intanto a Samaria la pace è minacciata e solo l’arcangelo e sua moglie possono ripristinarla…


La mia recensione:
Gabriele è un angelo che tra sei mesi diventerà arcangelo. Per poterlo diventare, ha bisogno di una compagna, l'angelica, scelta direttamente dal dio Jovah. Inizia qui "la caccia" alla sua anima gemella, Rachele, una schiava. Quando finalmente la troverà, non sarà affatto facile per lui farsi amare...
Sinceramente quando ho preso questo libro non sapevo nemmeno di cosa parlasse (è colpa della sfida Reading Outside the Box) e la copertina non m'ispirava affatto; la storia non più di tanto ma amo le sfide e quindi ho deciso di leggerlo comunque. Il risultato? Ne sono rimasta colpita in modo positivo. 
A parte di errori ortografici e di scrittura abbastanza frequenti, è un bel libro. Il modo di raccontare è molto particolareggiato e ciò aiuta i lettori a sentirsi maggiormente all'interno della storia.
Anche i personaggi, almeno i protagonisti, hanno caratteristiche ben delineate.
Rachele è una ragazza sicura di sè, orgogliosa, un po' fredda, a causa dei suoi trascorsi. Conoscendola, però, ci si accorge di quanto in realtà sia fragile e abbia paura di perdere tutte le persone che ama di più.
Gabriele è molto orgoglioso, arrogante, giusto. Farebbe tutto ciò che è in suo potere per proteggere il mondo e le persone che ama.
Il libro è il primo di una trilogia, che ovviamente non è stata più pubblicata in Italia, dopo questo primo volume. 
La storia è raccontata in terza persona, ma dal punto di vista di entrambi i protagonisti. All'interno del romanzo, sono presenti alcuni colpi di scena, ma in alcune parti l'ho trovato poco scorrevole. Dalla trama si comprende già che all'interno ci sarà una storia d'amore; questa però non è così scontata, ne immediata. Si crea, infatti, con un susseguirsi di vicende, una volta sembrano amarsi, l'altra odiarsi, finendo sempre per rincorrersi a vicenda.
Non si tratta, però, solo di una semplice storia d'amore; senza fare troppi spoiler, c'è anche un nemico, che tenterà di convincere il popolo che Jovah non esiste, che vuole tenere il suo massimo "potere".
E' un romanzo che dà molta importanza alla fede, all'amore, ai valori più significativi.
L'autrice è stata in grado di creare un linguaggio, un mondo nel quale convivono tante popolazioni diverse. Anche la musica ha un'importanza fondamentale, inserita in moltissime parti del libro.
Ho apprezzato molto questo romanzo e lo consiglio a chi ama gli angeli e i fantasy "bianchi".

La mia votazione: 


Sicuramente questo libro non è molto conosciuto, ma io l'ho veramente apprezzato, pur non aspettandomi molto. Voi che ne dite?
Ika.

3 commenti:

  1. Ciao Ika :3
    Anche qui c'è una bellissima giornata :D
    Questo libro non lo conoscevo, ma sembra molto carino! Tu l'hai letto per il punto "libro dal punto di vista di un robot, animale ecc.?" se si, io per quella ho utilizzato Cinder :3
    Questo potrebbe servirmi per la sfida di Serena, perché non so proprio cosa leggere =_= l'unica parola chiave che potrei utilizzare è angelo, perciò sarebbe un ottimo candidato :3

    RispondiElimina
  2. Ciao, menomale :D No, l'ho letto per il "vai in biblioteca e prendi un libro a caso" XD ed è stato proprio così... Cinder purtroppo l'ho già letto, altrimenti anch'io avrei utilizzato quello! Magari il seguito xD

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥