Pages

sabato 10 febbraio 2018

Review of the Week #221 Uno splendido disastro - Jamie McGuire

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Al solito mi auguro che voi stiate tutti bene! Oggi pomeriggio, nel momento in cui vedrete questo post, andrò in un centro commerciale, o meglio una specie di outlet ma senza prezzi outlet xD Non so se mi sono spiegata xD Andremo anche perchè sarà l'unica cosa che vedremo di Carnevalesca per quest'anno, almeno credo! Infatti sono previste maschere e quant'altro! Domani non so se andremo da qualche parte ma non credo e martedì, ultimo giorno del Carnevale ho una visita e quindi sì, oggi vedrò per la prima e ultima volta il Carnevale per quest'anno! Dopo queste chiacchiere inutili è meglio che io vi lasci al post :3



Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Uno splendido disastro di Jamie McGuire








Titolo Uno splendido disastro
Autore Jamie McGuire
Prezzo € 9,90
Dati 2017; 335 p., Brossura
Editore Garzanti Libri
Traduzione A. F. Tissoni
ISBN 9788811601647
Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli castani di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover convivere sotto lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto.


La mia recensione:
Abby è una ragazza normale che va al college e ha una migliore amica che vive col ragazzo e Travis che, a causa di vari eventi, diventerà il migliore amico di Abby... e non solo. Per una scommessa persa, la ragazza si troverà a vivere con la sua migliore amica e Travis per un mese. In questo periodo, tra alti e bassi, i due si legheranno ancora di più e capiranno che, col tempo, non potranno rimanere solo amici...
Ho sentito parlare tantissimo di questo libro, in modo molto negativo e in modo molto positivo, per cui ammetto che la mia curiosità era moltissima!
Per il modo in cui è scritto, ovvero in maniera molto semplice e scorrevole, si evince che, probabilmente, sia dedicato ai giovani, però ciò permette anche una lettura facile e veloce. Inizialmente, però, ho trovato la storia un po' confusionaria, un po' troppo veloce tanto da non esser riuscita così bene a capire l'inizio dell'amicizia tra i due, l'inizio di tutto.
Poi tutto è migliorato, e leggere questo libro è stato piacevole.
Ecco, credo che questa sia la la parola adatta.
Non l'ho trovato particolarmente speciale, profondo o emozionante, è stato un romanzo interessante, senza troppe pretese ma non per questo pessimo e totalmente da bocciare.
Forse, in alcune parti, troppo melenso e poco realistico, e con un'idea di "possessione" nei confronti di una donna forse un po' troppo forte.
Travis, infatti, è un personaggio un po' strafottente, ma che poi conferma di essere l'eccezione alla regola. Infatti, è un ragazzo alto, muscoloso e pieno di tatuaggi. Per vivere, oltre agli studi, si dedica ai combattimento con i quali viene pagato profumatamente. Però, come accennato, va anche al college ed è anche piuttosto bravo. Con le ragazze lo è un po' meno, ha infatti, la fama di essere una da una notte e via; eppure non con Pigeon, così chiama Abby, con la quale sente un legame quasi di possedimento, pure all'inizio, quando la loro è solo un'amicizia. Ed è anche violento con gli altri e le altre cose. Almeno questo è quello che è sembrato a me.
Abby, d'altro canto, si sente quasi lusingata da questa cosa. Lei deve badare a se stessa praticamente da sempre e i suoi trascorsi non sono affatto immacolati. Eppure, da una parte, è ancora ingenua e con non troppa esperienza, soprattutto con i ragazzi. 
Come probabilmente si è capito, i personaggi hanno una loro personalità quasi definita e la cosa è un punto a favore del libro, per me.
Quindi, per concludere, ho trovato "Uno splendido disastro" una lettura carina, che mi trova nel mezzo di chi lo loda e di chi lo odia.
Leggerò con piacere il seguito!


La mia votazione: 
 Interessante!




Bene! Questa è la mia recensione! Voi cosa ne pensate? Io ho trovato questo libro, come vi avevo già detto, carino, piacevole e non troppo sdolcinato, se non in alcune parti! Invece so che alcuni di voi, soprattutto Rowan xD, non avete apprezzato la storia xD Cosa vi ha dato così fastidio? Cosa non vi è piaciuto? Invece per chi l'ha adorato, cosa vi ha spinto ad apprezzarlo così tanto? Io come detto, sono nel mezzo, per cui penso di poter capire entrambi i punti di vista, ma mi farebbe piacere conoscere le vostre opinioni! Ora vi saluto e vi invito a ripassare domani per un nuovo post! :D
Buona serata!
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥