Pages

sabato 7 ottobre 2017

Review of the Week #203 Strange Lands - Anderson Atlas

Buon pomeriggio e buon sabato a tutti! Come va?
Stamattina mi sono presa del tempo solo per rilassarmi xD Ho scritto la recensione di un libro, ho letto un po' e mi sono guardata un episodio di Will. Mi dispiace tanto che l'abbiano cancellata T.T è interessantissima come serie e chi, come me, ama Shakespeare non può che trovarla allettante! Ora non so quanto di tutto ciò sia vero, ma mi piace pensare di essermi avvicinata un po' di più alla sua vita! Ora vi lascio al post sperando vi piaccia :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Strange Lands di Anderson Atlas





Titolo Strange Lands
Autore Anderson Atlas
Prezzo eBook € 2,99
           Cartaceo € 9,78
Dati 23 ottobre 2015; 236 pp.; Copertina flessibile
Editore Synesthesia Books
Lingua Inglese
Allan è al top del suo gioco, finchè un incidente lo lascia paralizzato dalla vita in giù. Colui che si prende cura di lui, lo zio Rubic, porta Allan in un viaggio per pescare per provare a dargli un po' di gioia, ma un diluvio prende il  sopravvento sulla montagna. Allan perde la sua sedia a rotelle e deve trascinarsi su una salita per cercare aiuto. E' da solo, ma la vita di Rubic è in pericolo. Allan combatte, ma è in qualche modo trasportato in un altro mondo, catturato. Troverà la via di casa? Chi lo aiuterà in questo strano mondo?
Proprio quando si sente più solo, arrivano creature con un cuore. Allan lascia i suoi pensieri e decide di combattere, non solo per la sua sopravvivenza, ma per Rubic e il milione di alieni che ha appena incontrato.
L'avventura di Allan comincia nel libro 1 di questa eccitante serie e vola su rotaie inaspettate.
Anche se è paraplegico, ha la stessa forza di tutti, se non di più.



La mia recensione:
Allan è un ragazzo normale che ama lo sport. A causa di un grave incidente, però, perde entrambi i genitori oltre all'uso delle gambe. La ripresa non è affatto semplice e, per questo, suo zio Rubic lo porta a fare un campeggio nel quale dovrà fare i conti con la sua disabilità e con cose che non credeva possibili...
Ringrazio l'autore per avermi contattata, probabilmente non avrei mai letto questa storia perchè non ne avevo mai sentito parlare. 
Il libro è in lingua inglese, per cui non so dirvi se il suo è uno stile particolare o meno. Comunque non ho trovato grandi difficoltà nel leggerlo, quindi presumo abbia utilizzato un linguaggio semplice che rende la lettura scorrevole.
Ma non è solo grazie al modo di scrivere, è merito anche e soprattutto della storia. L'ho trovata molto originale perchè non ho mai sentito di un disabile che si ritrova catapultato in un nuovo mondo, che è duro e non ha sempre persone al suo fianco gli vogliono bene. Un mondo simile, per certi versi, al suo, ma diverso per molti altri.
I personaggi non sono caratterizzati molto bene, se non quello di Allan. Il giovane ha dovuto subire diversi traumi per niente semplici. Eppure, grazie alla sua grande forza di volontà riesce quasi a tornare alla normalità. Allan è leale, coraggioso, forte e indipendente ma non sa ancora di avere tutti questi pregi. Grazie a questo viaggio, però, riuscirà a capire tantissime cose e troverà un suo equilibrio. 
Il fatto di non dilungarsi troppo sugli altri personaggi credo sia una scelta voluta, probabilmente saranno ripresi nei prossimi volumi.
Non voglio allungare troppo il tutto,  ma se cercate una storia originale, in grado di far riflettere, che ci porta in mondi fantasy e che fa capire l'importanza di determinate cose, per cui ve lo consiglio e non fatevi spaventare dalla lingua inglese, non vi ostacolerà!
Io non vedo l'ora di leggere i futuri volumi!


La mia votazione: 
 Interessante/Bello!




Questo è tutto! Spero proprio di avervi fatto conoscere un libro bello e nuovo! Perchè per me è stato così! :D Sono contenta di essere stata contattata dall'autore perchè non ho visto nessuno parlare di questa storia, quindi non l'avrei conosciuta, come ho già anticipato nella recensione! Sarei curiosissima di continuare la storia, poi, perchè penso meriti! Ha una scrittura semplice e, vabè, perchè mi sto ripetendo? xD Mi auguro di avervi invogliati a leggerlo e niente, questo è quanto! Non voglio essere troppo ripetitiva, quindi aspetto i vostri commenti, se vi va di lasciarne :3 Altrimenti, ci sentiamo domani! ^^
Buona serata!
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥