Pages

sabato 18 marzo 2017

Review of the Week #176 Le regole di Hibiki - Cristiano Pedrini

Buon pomeriggio e buon sabato! Come state?
Io stanotte ho dormito pochissimo! La pizzata con i miei amici si è protratta fino alle 3! Inutile dire che, tra una cosa e l'altra, prima delle 3.45 non sono andata a dormire, e alle 8 ero già fuori dal letto! Sarei rimasta molto volentieri di più, ma volevo anticiparmi il dolcetto che volevo preparare per mio padre per domani! Non so se stavolta riuscirò nell'intento... Vi farò sapere! Voi state organizzando qualcosa per i vostri papi? Oggi che farete? Vi lascio al post sperando vi piaccia o, almeno, vi faccia compagnia! :D


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Le regole di Hibiki di Cristiano Pedrini





Titolo Le Regole Di Hibiki
Autore Cristiano Pedrini
Prezzo Copertina flessibile EUR 12,90
            eBook EUR 2,99
Dati 11 agosto 2016; 242 pp.;
Editore CreateSpace Independent Publishing Platform
ISBN 978-1537039886
Hibiki ha una vita difficile alle spalle e un fratellino malato di cui prendersi cura. Si prostituisce per necessità, finché trova lavoro allo studio legale di Chris Page, tra i maggiori avvocati della city. La relazione fra i due si fa presto intima, Chris non sa resistere a quello sfacciato ragazzino a cui non mancano certo coraggio e orgoglio. Molti però sono gli ostacoli, Hibiki capirà ben presto che per sopravvivere in un mondo ostile dovrà seguire le proprie regole. 


La ma recensione:
Hibiki ha 18 anni e deve badare a suo fratello in quanto senza genitori. Per farlo, scopre una via semplice, almeno di questi tempi, quello di vendere il suo corpo, anche se solo per un uomo. Il legame con suo fratello è molto forte e, quando gli chiede di smettere, lui accetta. Hibiki, trova lavoro come fattorino, ma il suo segreto rischia di essere compromesso, come come la sua salute; per fortuna c'è Chris Page, pronto a prenderlo sotto la sua ala protettiva.
Non conoscevo affatto questa storia, ma quando ho letto la trama, seppure un po' distante dal mio solito, ho voluto dargli una possibilità e ringrazio l'autore per la fiducia. 
La storia comincia con Hibiki, appunto, che è nell'atto di vendersi per soldi, presentandoci quindi la sua vita e la sua occupazione. Si capisce fin da subito, che il linguaggio è molto semplice, elementare e ciò aiuta il tutto rendendolo scorrevole. In realtà, anche se ci sono temi molto forti, molto importanti, come la perdita di qualcuno, il dover badare a qualcuno in giovane età, la prostituzione, questi vengono trattati con molta leggerezza, a tratti anche troppa, secondo il mio personale punto di vista.
Proprio a confermare ciò ho trovato, per esempio, la scelta di Hibiki di smettere con la prostituzione, un po' troppo affrettata, presa alla leggera e in un modo che non mi è sembrato affatto realistico. E non è l'unico episodio, ma non voglio svelare troppo.
I personaggi, però, sono abbastanza caratterizzati e non troppo stereotipati. Hibiki è adorabile, ha un carattere tutt'altro che posato e tranquillo, ha sempre la risposta pronta, è irriverente, eppure ha un grandissimo cuore e farebbe qualsiasi cosa per proteggere le persone che ama.
Insomma, non si può non affezionarsi.
Con il nuovo lavoro, queste caratteristiche non si affievoliscono, anzi. E incontrerà anche l'amore, ma non solo... Crescerà molto, anche più di quanto ha dovuto fare nella sua vita.
La storia in generale non è male, ma secondo me, poteva essere sviluppata in modo più ampio e scritta meglio. 
Come detto, ho trovato alcune cose troppo veloci, troppo scontate o poco sviluppate e ciò mi ha dato modo di apprezzare meno il tutto. 
Tutto sommato, però, anche grazie ai personaggi di Hibiki e suo fratello, il romanzo è carino e di facile lettura! Ho anche scoperto che c'è un seguito, per cui sono curiosa di leggerlo, poi!


La mia votazione: 
 Carino!



Benissimo! Anche per questa recensione è tutto! Come sempre, spero di essere riuscita ad esprimermi al meglio, a farvi capire il mio pensiero per quello che è, senza troppi giri di parole e di avervi fatto capire più o meno di cosa tratta il libro, cosa aspettarvi una volta imbattuti in questa storia! Per quanto mi riguarda cerco sempre di dare il meglio, ma non sempre (anzi quasi mai) riesco ad esprimere del tutto ciò che ho dentro! Dopo anni di blog (ormai sono più di 3), però, spero di essere migliorata almeno un po'! Chi mi legge dall'inizio ha notato qualcosa? Ora aspetto i vostri commenti, se vi va :3 Altrimenti ci sentiamo domani!
Ika.

2 commenti:

  1. Io seguo il tuo blog da poco tempo quindi non posso fare confronti... però posso dirti che il tuo modo di scrivere e raccontare mi piace molto!
    Mi hai incuriosito moltissimo... vorrei davvero leggere questo libro, almeno per capire come l'autore sia riuscita a parlare con leggerezza di argomenti così tosti!
    Un abbraccio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    Http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Ciao! Grazie mille, non può che farmi piacere il tuo commento <3 passo subito! :D

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥