Pages

venerdì 18 novembre 2016

Novità in libreria e non #139 parte 2!

Buon pomeriggio a tutti e buon venerdì!
Non mi sembra affatto venerdì e invece il week end è praticamente arrivato! Meglio così, no? Cosa dirvi? Ieri sono uscita da casa per le 13.30 e sono tornata quasi all'1 di notte. Per quale motivo? Ma per cercare Dylan! E l'ho trovato, ma non solo io! Per cui sono riuscita solo a vederlo! Molto bene, è vero, ma niente di così vicino, purtroppo! ç_ç Anche oggi so dove giravano ma ho deciso di prendermi una pausa e tornarci magari la prossima settimana :3 Sono pazza, vero? Probabilmente sì xD Voi cosa avete fatto? Cosa farete? Vi lascio al post :3


Novità in libreria e non! è una rubrica a cadenza saltuaria (solitamente settimanale e postata il mercoledì). Ogni qualvolta che viene postata, verranno presentate nuove uscite, novità e concorsi libreschi, libri di scrittori emergenti, ecc.. tutto scelto secondo il mio gusto personale.






EINAUDI
Titolo Le cure domestiche
Autore Marylinne Robinson
Prezzo   € 18,50
Dati 2016; 208 pp. 
Traduttore Delfina Vezzoli
ISBN 9788806180034
Ruth e Lucille non hanno mai visto Fingerbone, la cittadina del Midwest che ha dato i natali alla loro mamma Helen, né le acque fonde e cupe del lago intorno a cui sorge. Ma quel lago, che in passato è stato teatro di un tragico e spettacolare disastro ferroviario, divenendo luogo di eterno riposo per molti abitanti della zona, pretende un grande tributo dalle loro giovani vite. Lo esige il giorno in cui Helen decide di riconsegnare le bambine alle loro origini e, dopo aver affrontato il lungo viaggio da Seattle, le deposita sul portico della casa avita con un pacco di biscotti da sgranocchiare per ingannare l'attesa; quindi, senza una parola di commiato né una riga di spiegazioni, risale in macchina e va a gettarsi nel lago. La cura delle due orfane e dei loro cuori attoniti passa da quel momento nelle mani di parenti sconosciuti, mani ora tenere ed efficienti, ora timide e inette, fino alle lunghe mani ossute della sorella minore di Helen, Sylvie, mani nude e perennemente screpolate, mani che sanno carezzare ma non trattenere. Sylvie porta scarpette leggere in pieno inverno e una banconota da venti dollari spillata sotto il bavero del cappotto. Ama la luce e la natura, fa lunghe passeggiate senza orari, prepara pasti frugali e non particolarmente nutrienti. Dei cani ha la paura tipica dei vagabondi. Ruth e Lucille, cosí esperte di perdite e abbandoni, sanno di non poter fare affidamento sul suo restare: «Sylvie assomigliava a nostra madre, e inoltre si toglieva di rado il cappotto e ogni storia che raccontava aveva a che fare con un treno o con una stazione degli autobus». La stessa casa di famiglia, il nucleo originario cui Sylvie ha accettato di tornare per amore delle nipoti, con la sua gestione va rapidamente in rovina: una moltitudine di gatti e sporcizia, infiniti giornali e lattine vuote, un accumulo erroneamente scambiato per l'essenza di ogni cura domestica. Di fronte al modello aereo e sradicato della zia, le due sorelle, fino a quel momento una sola anima scagliata nel mondo, devono interrogarsi sul senso dell'appartenenza e del ritorno, venire a patti con la solitudine, e scegliere la loro idea - reale, metaforica e universale - di casa. Questi temi, dunque, variamente e luminosamente esplorati nella piú recente trilogia - Gilead, Casa e Lila - sono già al centro del romanzo che alla sua pubblicazione negli Stati Uniti, nel 1980, ha immediatamente consacrato Marilynne Robinson alla grande letteratura del mondo e, grazie alla sua sola dirompenza, ha saputo conservarle quella posizione per i quasi venticinque anni che l'hanno separato dalla successiva prova narrativa.



MONDADORI

Titolo Tredici giorni con John C. e altri racconti 
Autore Jojo Moyes
Prezzo   Euro 14,00
Dati 15 novembre 2016
Amanti appassionate e deluse, mogli invisibili e trascurate, seduttrici dai tacchi alti, casalinghe alla riscossa, ragazze intraprendenti, giovani donne in lotta con il portafoglio, nuore sfinite dalle suocere… Sono queste le protagoniste assolute degli otto incantevoli racconti di questa raccolta. Otto storie romantiche e piene di humour che parlano al cuore delle donne, scritte con penna felice dall’autrice più amata del momento.



RIZZOLI
Titolo Il codice Blackthorn
Autore Kevin Sands
Prezzo   16.00 €
Dati novembre 2016; 384 pp.; cartonato
Polveri, unguenti, erbe medicinali. E poi una grande voliera e libri, decine di libri. Entrando nella bottega di mastro Benedict Blackthorn, Christopher Rowe impara a conoscere il mondo affascinante e misterioso degli speziali. Sta muovendo i primi passi in mezzo a pozioni e medicamenti (non senza qualche scoppio), quando un misterioso culto comincia a mietere vittime tra i mastri speziali di Londra. Le morti si moltiplicano e il cerchio si stringe sempre più intorno a Christopher. A quanto pare è lui che dovrà venire a capo del mistero, interpretando enigmi e scoprendo formule alchemiche. Tra nascondigli di fortuna e fughe a rotta di collo, con una buona dose di coraggio e un amico fidato.



NEWTON E COMPTON
Titolo La lettrice
Autore Traci Chee
Prezzo   eBook  € 0,99 
              Cop. rigida  € 9,90
Dati novembre 2016; 384 pp.
ISBN 978-88-541-9501-1 
Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento. 



BOOK ME
Titolo Un giorno a Roma per innamorarsi 
Autore Mark Lamprell 
Dati 15 novembre 2016; 384 pp.
Traduttore Enrica Budetta
«Voglio che tu ti conceda qualcosa di unico, di indimenticabile.» E cosa c’è di più unico di una dolcissima, improvvisata “vacanza romana”? Alice, studentessa americana affamata di arte e bellezza, non ci pensa due volte a seguire il consiglio del suo professore: alla vigilia del fidanzamento con l’uomo perfetto, parte per la Città Eterna con la voglia di vivere e osare che le ribolle nel sangue. L’anziana Constance, intanto, è in città per disperdere le ceneri dell’amato marito dal Ponte Sant’Angelo, dove tutto – segreti compresi – ebbe inizio più di quarant’anni fa. Meg e Alec, infine, facoltosa coppia residente a Los Angeles, è a Roma per un capriccio di lei, disposta a tutto pur di rintracciare un artigiano dal talento inimitabile. Ma le torbide acque del Tevere riportano a galla antichi ricordi e verità troppo a lungo sepolte. Tra equivoci, imprevisti, amori che sbocciano ed altri che sembrano giunti al capolinea, riuscirà il destino a mescolare le carte e riaprire i giochi del cuore? Sei personaggi, tre storie solo apparentemente distanti, collidono e si intrecciano nella città più bella del mondo. Perché le vie dell’amore sono infinite. E portano tutte a Roma.




NATIVI DIGITALI EDIZIONI
Titolo Kilometro Zero
Autore Aniceto Fiorillo
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita 16 novembre 2016
Prezzo Ebook 3.49 €, cartaceo 10 €
“Sarei andato via, perché a vent’anni deve essere così, devi andare, e io sentivo un fuoco dentro che faceva vibrare tutto il mio corpo. Era bellissimo ascoltarlo e diventare un’unica cosa con esso, anche tu una fiamma!” Il giorno in cui Bruno perde i genitori, qualcosa in lui si rompe. L’irrequietezza non si arresta, né dinanzi all’università, né tantomeno davanti alle donne e alla droga. Per sfuggire al dolore, decide di partire. Un viaggio verso l’Ucraina, lungo i Carpazi, attraverso i misteri di Kiev e gli eccessi di Odessa, fino alla surreale Kilometro Zero, il paese di origine della madre, dove il Danubio sfocia nel Mar Nero. Il cammino del giovane ci mostrerà una parte nascosta e affascinante di Europa e lo porterà a superare i fantasmi del suo passato.

L'autore
Aniceto Fiorillo – Nato a Cesa (Napoli) nel 1979, dopo la laurea in Lettere viaggia per l’Italia e per l’Europa, sia per piacere ma soprattutto alla ricerca di un qualsiasi lavoro che gli permettesse di scrivere senza pensieri: a Brussel, incontra il Pilota e la sua comunità di brasiliani belgi, imparando l’inglese e il francese, perché vuol sentirsi cittadino europeo, ma il grigio del cielo belga lo rende triste, e scappa verso il mare dell’isola di Malta. Qui si imbatte in una dozzina di russi che contrabbandavano in diamanti e che avevano deciso di scassarlo (picchiare una persona fino a ridurlo in fin di vita), e mentre tentava di sfuggire agli ex bolscevichi, incontra una bellissima sudtirolese che lo conduce a Bolzano, dove si impegna nell’insegnamento e nel cercare di farsi una famiglia con relativa prole. Ma il Signore per lui ha in serbo altri piani! Ritorna a Napoli, dove gestisce un video-noleggio-libri, naturalmente abusivo; finchè, un giorno, di inverno, e di forte vento, non giunse la Finanza che gli intimò di chiudere in blocco l’attività. Non si perse d’animo e con tanta voglia e molti denari, scelse la città di Roma come sua nuova sposa.
A Roma con amici fonda una piccola casa di produzione (Kinoklan), e realizza diversi corti che partecipano sia a festival italiani che europei. Si trasferisce a Bolzano dove lavora come insegnante, per poi ritornare di nuovo a Roma. A ottobre uscirà il suo primo romanzo edito da Nativi Digitali, Kilometro Zero. Il pilota e la comunità brasiliana è il primo racconto che pubblica, altri stanno aspettando.




Anche per questa seconda parte è tutto! C'è qualche uscita che sembra, anche solo un po', fare al caso vostro? Per quanto riguarda me, ovviamente sì xD Sapete quanto io abbia idee poco fisse, poco rigide per quanto riguarda i libri xD Anzi, sono molto molto aperta a quasi ogni tipo di libro! Ce ne sono davvero pochi che non penso facciano al caso mio, magari anche sbagliando eh! ù.ù Sì, diciamo che ho le idee poco chiare su quale sia il mio genere preferito al momento ù.ù Voi avete un vostro genere preferito? Non so perchè finisco sempre a discorsi che c'entrano poco e niente con il resto, anche se i libri fanno parte del nostro mondo, quindi c'entrano sempre xD Meglio che la finisca di parlare và xD Aspetto i vostri commenti, sempre che abbiate voglia di lasciarmene dopo queste chiacchiere! Altrimenti ci sentiamo domani :3
Ika.

2 commenti:

  1. Io prenderò sicuramente La lettrice! Non so perché ma mi ispira :)

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥