sabato 2 gennaio 2016

Review of the Week #113 La bisbetica domata - William Shakespeare

Buon pomeriggio e buon gennaio! ù.ù Oggi è 2, ma spero di avervi fatto compagnia con i post di ieri... ho notato che nessuno ha commentato il post del giveaway... davvero nessuno è interessato? :( Mi dispiace troppo... credevo e speravo fosse una cosa gradita!
Anche perchè alcuni libri sono così interessanti! :( 
Detto questo, com'è andata ieri? Vi siete divertiti? Io ho mangiato tantissimo e la cosa non è ancora finita! Ovviamente dal 7 si ritorna in riga ù.ù Ora vi lascio al post :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.


Questa settimana: La bisbetica domata di William Shakespeare






Titolo La bisbetica domata
Autore Shakespeare William
Prezzo     € 9,00
Dati 2000
Editore Mondadori  (collana Oscar classici)
La bisbetica domata
La bisbetica domata e' incentrata sul personaggio di Petruccio , che si reca a Padova per cercare moglie . Appena sente parlare della figlia di Battista ( Caterina ),una bella e ricca giovane , decide che quella donna diventera' sua moglie ,nonostante il carattere rude e scontroso di lei, perche ' " mai sottovalutare il potere dei soldi " . Alla vicenda principale si sovrappone quella della sorella di Caterina, Bianca, corteggiata da tanti pretendenti che in una serie di travestimenti ,inganni e situazioni esilaranti ,tenteranno di vincere l'amore di lei. 



La mia recensione:
Due storie si intrecciano in quest'opera. Quella di Sly, un ubriacone che viene preso in giro facendogli credere, per una sera, di essere un uomo ricco, riverito dai servi; e quella di Caterina, una donna bisbetica che, chiesta in moglie da Petruccio, verrà poi privata di alcune cose e trattata in determinati modi che la renderanno una moglie modello e innamorata di suo marito.
Ho trovato quest'opera in uno di quei banchi di Bookcrossing, il più vicino a casa mia. Essendo curiosa di leggere ogni opera di Shakespeare, però, conoscevo l'opera solo di nome, non avevo idea di cosa parlasse e quindi, anche se c'era la curiosità, ho cominciato la lettura un po' ad "occhi chiusi".
Ovviamente, in questo caso, non si può parlare di linguaggio semplice o scorrevole, l'epoca in cui è stato scritto e il tipo di opera non lo permettono. Però, c'è da dire che non si è trattato affatto di una lettura pesante, anzi. In molte parti, è stata divertente, con dialoghi esilaranti e una trama davvero originale con un risvolto e un finale non scontato!
Trattandosi di una sceneggiatura teatrale, i personaggi non sono approfonditi e ci è dato modo di conoscerli solamente attraverso le loro parole e quelle delle altre (tante) figure che popolano la storia.
Non ho molto altro da aggiungere, forse perchè questo genere non è quello di cui sono abituata a parlare. 
Mi aspettavo qualcosa di diverso, è vero, ma sono anche stata piacevolmente sorpresa.
Probabilmente, se siete alla ricerca di qualcosa come la sua opera per eccellenza (secondo me), Romeo e Giulietta, La bisbetica domata non farà al caso vostro. Ma, personalmente, l'ho trovata ben scritta, una storia leggera e che si lascia leggere facilmente.



La mia votazione:
  Interessante!



Bene, anche per la recensione di oggi è tutto! Ammetto di non aver detto molto, ma essendo breve ma soprattutto molto particolare, dovete leggerla per poter capire di cosa parlo! Sono rimasta sorpresa da questa lettura e posso dire che, fino ad ora, Shakespeare non mi ha mai delusa! Niente a che vedere con Romeo e Giulietta, una delle mie storie preferite in assoluto, ma non è male e merita! :D Voi avete letto questa storia? Cosa mi dite? La conoscete? Esistono anche dei film, e credo che prima o poi dovrò vederli! ^^ Anyway aspetto i vostri commenti e vi invito a tornare più tardi, se riesco, o domani! :D
Ika.

2 commenti:

  1. Il teatro scritto da Shakespeare mi ha da sempre attirata e spaventata allo stesso tempo. Mi piacerebbe addentrarmi, ma avrei paura di non riuscire a finire nulla, o peggio rimanerne delusa. Si vedrà. In ogni caso dopo questa tua recensione sono più motivata a dargli una chance :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lexie :) anch'io, prima di avvicinarmi a Shakespeare ho sempre avuto paura si rivelasse troppo pesante o noioso, in realtà non è proprio così! Sono felice di averti invogliata, almeno un po'! :)

      Elimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥