venerdì 8 maggio 2015

Booktrack #14

Buon pomeriggio a tutti... cioè, buona sera in realtà! Infatti credo che tra una mezz'oretta cenerò... oggi pomeriggio sono stata al parco con due mie amiche e abbiamo mangiato tanto ç_ç in compagnia non riusciamo mai a non mangiare.. diciamo però che abbiamo anche giocato un po' con la palla, quindi qualcosina-ina-ina l'abbiamo smaltita xD E' stata fortunatamente una bella giornata... da un po' non stavo così bene :)
Voi come avete passato questo venerdì? :) Ora vi lascio al post^^



Booktrack è una rubrica a cadenza mensile, ideata dai blog Libri per vivere e Dreaming Wonderland. Un blog al mese sceglie una canzone che ama, illustrandone testo o traduzione (quando serve) ed entrambi devono identificare un libro con la determinata canzone spiegandone i motivi.






La canzone, questo mese, è stata scelta da Babuska e si tratta di Nobody's Home cantata da Avril Lavigne :) amavo questa canzone!



Questa canzone a Babuska ricorda:
Per questa canzone ho trovato un'opera che, secondo me, calza a pennello, ma forse nell'immaginare chi la possa dire mi sono fatta un film mentale (e poteva anche non farmelo!). Infatti ho pensato a Medea, la tragedia di Euripide. Premettendo che all'inizio questa tragedia non mi era piaciuta, solo la terza volta che l'ho letta, in periodi diversi della mia vita, sono riuscita ad apprezzarla.
Medea è una principessa barbara, che decide di seguire il greco Giasone, giunto nella sua terra per una missione. Dopo che lei gli ha dato dei figli, Giasone l'abbandona per sposare una principessa greca, Glauce, e il padre di Glauce bandisce Medea dal suo regno perchè teme la di lei vendetta. In effetti Medea vuole solo vendicarsi e, dopo aver ucciso Glauce e il padre, decide di uccidere i suoi stessi figli, soffrendo, pur di far soffrire Giasone. Dopo che ha compiuto questi atti atroci deve andarsene dal regno e inizialmente non sa dove andare. Non può tornare a casa poichè ha tradito il padre e ucciso suo fratello, non può andare nella città di Giasone, poichè anche lì ha compiuto nefandezze ed è distrutta a causa del tradimento e, soprattutto, della perdita dei figli. E' in questo momento che mi immagino che il coro pronunci queste parole sulla sventurata sorte di Medea.



Questa canzone a Ika ricorda:
Inizialmente avrei collegato la canzone ad un altro libro, uno che ho già collegato, per cui ho pensato che sarebbe stato meglio cambiare aria ù.ù Pensando e ripensando ho optato per Tutta da rifare di Giorgia Wurth. Perchè questa scelta? Innanzitutto perchè, proprio come la canzone, la storia di Sole non viene raccontata da se stessa o da un narratore "estraneo", ma da Lorenzo, un suo caro amico, il suo migliore amico. Ed è così che immagino anche la canzone. Inoltre, anche il testo della canzone ha a che fare con la trama del libro. Sole, infatti, è una ragazza tanto insicura, che cerca la felicità nel suo aspetto, trasformandosi sempre di più ricorrendo alla chirurgia, fino a diventare una persona totalmente diversa, forse più sicura? No.


Ed ecco la traduzione del testo della canzone con evidenziate le parti che più mi fanno pensare al libro :)

Non potevo dirti perchè lei si sentisse in quel modo 
si sentiva così ogni giorno 
ed io non potevo aiutarla, potevo solo 
guardarla mentre faceva sempre gli stessi errori 

cosa c'è di sbagliato ora? 
troppi, troppi problemi. 
non so a quale posto appartiene, lei appartiene. 
lei vuole andare a casa, ma la casa di nessuno 
è dove lei sta, distrutta dentro 
senza nessun posto dove andare, nessun posto dove 
andare, per asciugare i suoi occhi, distrutta dentro 

Apri i tuoi occhi e guarda fuori, 
cerca di trovare uno scopo (alla vita) 
sei stata rifiutata, e adesso non riesci 
a trovare quello che hai lasciato dietro 
sii forte, sii forte, adesso 
troppi problemi, troppi problemi. 
non so a quale posto appartiene, lei appartiene. 
lei vuole andare a casa, ma la casa di nessuno 
è dove lei sta, distrutta dentro 
senza nessun posto dove andare, nessun posto dove 
andare, per asciugare i suoi occhi, distrutta dentro 

lei nasconde le sue sensazioni 
non riesce a trovare i suoi sogni 
sta perdendo la testa 
sta cadendo in basso 
lei non riesce a trovare il suo posto 
sta perdendo la sua fede 
sta perdendo il contegno 
lei è in tutti i posti, si oh 

lei vuole andare a casa, ma la casa di nessuno 
è dove lei sta, distrutta dentro 
senza nessun posto dove andare, nessun posto dove 
andare, per asciugare i suoi occhi, distrutta dentro 

dentro lei è persa, persa dentro, oh oh si 

dentro lei è persa, persa dentro, oh oh si



QUI trovate il post di Babuska.
Non so se è il libro più adatto a questa canzone, ma cerco sempre di non essere "banale", di cercare qualcosa di particolare, non riuscendoci, spesso, mi rendo conto. Voi quale libro assocereste a questa bella e profonda canzone? Io tanti, a dire il vero, ma tutti già nominati in questa rubrica ç_ç oppure credo di averli già nominati tutti, chissà! Comunque anche questa scelta non mi sembrava così sbagliata! Spero di leggere qualche vostro commentino :3 questa rubrica so che non vi piace tantissimo purtroppo! Comunque ora vi lascio... ci sentiamo domani! Buon Venerdì! ^^
Ika.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥