Pages

venerdì 5 dicembre 2014

Into The Movie #12 Il Canto della Rivolta pt 1

Buona sera a tutti Dreamers! Come state?
Io sono di fretta, come al solito xD In realtà oggi sono stata a casa tutto il giorno, eppure ho avuto un sacco di cose da fare e da sbrigare e come al solito sono in ritardo per i post <.< Riuscirò mai ad essere più organizzata? Eppure io mi reputo anche ordinata... invece misà proprio che non lo sono per niente! XD Ok, come sempre non so se riuscirò a passare da voi -.- seguo tantissimi blog e allora penso che rimanderò a domani, e ora mi metterò a fare qualche post in anticipo! ^^ Vi lascio al post :D





Into the Movie è una rubrica a cadenza saltuaria nella quale vi parlerò di film che ho visto, dei miei film preferiti, di film che vi consiglio o no! Solitamente, saranno nuove uscite o film che mi sono piaciuti! :D

In questa puntata: Il Canto della Rivolta pt 1








I 75esimi Hunger Games sono finiti con l'arrivo della resistenza e Katniss è stata prelevata in stato incosciente assieme ad altri concorrenti ma non Peeta, per il cui recupero non c'era tempo. L'idolo del pubblico di Panem si risveglia dunque nel Distretto 13, la sede della resistenza, nuovamente costretta in una struttura gerarchica e militare con a capo un altro presidente, Coin, con la quale ben presto capisce di poter trattare. La resistenza ha infatti in Plutarch il suo esperto di comunicazione e lui intende usare l'immagine dell'eroina per convincere tutti gli altri distretti a ribellarsi e unirsi nella guerra alla capitale. Così mentre il presidente Snow sfrutta Peeta come volto (suo malgrado) del potere, la resistenza gira video di propaganda con Katniss e raccoglie adesioni in attesa di sferrare l'attacco finale.
QUI la scheda del film















Ecco il trailer *___*





Il mio pensiero:
Katniss è sconvolta, non sa ancora che fine abbia fatto Peeta. Il mondo non è più quello che siamo abituati a vedere. Non siamo più negli Hunger Games, ci troviamo fuori, niente è più come prima. Peeta, Joanna e Annie sono nelle mani di Capitol City e, Katniss, vuole assolutamente riportarli in salvo. Proprio per questo, accetta la richiesta della Coin, quella di diventare il simbolo della rivolta, la ghiandaia imitatrice.
Avevo aspettative alte al riguardo? Abbastanza. Non avevo letto solo cose negative, ma le persone, fan come me, ne avevano parlato bene al riguardo. Per cui ero quasi sicura che mi sarebbe piaciuto.
Dimentichiamoci del libro, stiamo parlando del film, no? Uscita dalla sala non sapevo bene se mi era piaciuto o meno. Forse mi aspettavo altro, non so. Forse le mie aspettative on erano così basse come pensavo. 
Questa trasposizione non mi ha convinta fino in fondo.
La storia è ovviamente piacevole da vedere, ma non l'ho trovata esaltante, è stato interessante continuare a seguire le vicende di Panem e dei personaggi che abbiamo conosciuto e cominciato ad apprezzare negli altri due film.
In questo terzo film, si lascia maggior spazio a Gale, possiamo conoscere qualche nuova caratteristica: è molto leale con Katniss e legato a lei e alla sua famiglia. E' determinato e molto forte, quando ha qualcosa da dire lo fa senza paura. 
In questo e in altro è molto diverso da Peeta, un personaggio fisicamente meno presente, ma non meno importante. Ne sentiamo parlare tantissimo da Katniss, la quale è sempre più preoccupata.
In questo primo capitolo che preannuncia la fine, l'azione non è una delle caratterizzanti. Proprio perchè è la prima parte della fine, ci viene raccontato l'inizio della fine, l'arrivo alla rivolta, tutte le vicende e i personaggi che porteranno alla vera e propria guerra.
Non aspettatevi, quindi, l'azione, bensì le tattiche, i botta e risposta tra la Ghiandaia Imitatrice e Snow, la preparazione morale e non a questa battaglia.
Gli attori non mi deludono mai, ma in questo capitolo ho trovato ancor più perfetta nella sua parte, Jennifer Lawrence. Realistica, capace di mostrarci davvero ciò che ha dentro.
Una delle scene che più mi ha emozionata è quella in cui Katniss canta; la sua voce, il suo modo di cantare, è stato toccante.
Insomma, forse questo è quello che meno mi è piaciuto tra i film, per la storia in sè.
Non vedo comunque assolutamente l'ora di vedere la seconda parte... so che mi distruggerà, ma non possono lasciarci così, con un Peeta distrutto dalla paura.
Consiglio questo film, solo non andateci con aspettative alle stelle come me... cosa che non me l'ha fatto gustare al meglio!


La mia votazione: ♥♥♥♥


Ecco il mio pensiero al riguardo! So che è molto confuso, ma non sono stata in grado di esprimere al meglio ciò che ho provato nel guardare questo film! Oltre ad essere confusionaria, è anche un po' in ritardo, lo so, ma non sono riuscita a dare un ordine ai miei pensieri e non in breve tempo come invece succede quasi sempre!  Spero, quindi, di avervi fatto capire cos'avevo da dire al riguardo, e aspetto le vostre opinioni! Sono sicura che invece a voi è piaciuto tantissimo! Io devo assolutamente leggere di nuovo i libri, dopo due anni li ho quasi rimossi >.< soprattutto l'ultimo che ricordo solo vagamente! Noi ci sentiamo domani con la recensione! Buon venerdì! 
Ika.

2 commenti:

  1. FANTASTICO **
    Anche io ne ho scritto le mie riflessioni.Bello,bello ,bello **

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di vedere il prossimo! <3

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥