mercoledì 31 dicembre 2014

Blog Monthly Recap #13 DICEMBRE!

Buon pomeriggio a tutti Dreamers! Come state?
Se tutto è ok, tra poco andrò a preparami per stasera (oppure lo sto facendo ora, chissà!)
Voi siete già pronti? Cosa state facendo di bello? :) Se riesco e se trovo cose interessanti da dirvi, magari vi farò un post in cui vi parlo delle mie feste... ma non garantisco nulla! Non vorrei risultare troppo noiosa xD Anche se forse dovrei preoccuparmi un po' meno del giudizio altrui e fare ciò che voglio, giusto? U.U la smetto di fare questi discorsi senza senso e vi lascio al post xD


Iniziamo con le rubriche fisse e poi quelle più saltuarie!


Review of the Week
#60 Take me into your hell - Yvan Argeadi e Diletta Brizzi
#61 Non ti addormentare - S.J. Watson
#62 Twilight - Stephenie Meyer
#63 P.S. I Love You - Cecelia Ahern
#59 Amori, bugie e carte d'imbarco - Chrys Dyer

Wish Books
# 61,  # 62,  # 63, # 64

Cover Love
#59 Eternity
#60 Hybrid. Quel che resta di me
#61 Il linguaggio segreto dei fiori
#62 Dal primo istante


Did, Do, Will
# 51; # 52; # 53; # 54

Novità in libreria e non!
#42 ; #43 ; #44 ; #45

Top Ten Tuesday
#43 Top ten Libri non vedo l'ora che escano nel 2015
#44 Top Ten nuovi autori PER ME che ho letto nel 2014
#45 Top Ten libri che ho letto nel 2014
#46 Top Ten Books non mi dispiacerebbe che Babbo Natale mi portasse

Into the Movie
#12 Il canto della rivolta pt 1

Booktrack
#9

Movies I have to watch!
#3


Christmas in Wonderland
Presentazione programma
Decorazioni e DIY
Dolcetti e ricette!
Consigli su regali non libreschi! :D
Christmas Tag!
8 libri da leggere a Natale!
9 film di Natale!
Christmas Song!
TAG TEST #2 Che colore è il tuo Natale?
Tradizioni natalizie in Italia
Tradizioni natalizie nel mondo


Ora è giunto il momento di controllare i Dreamers, come ogni mese *-* Siamo rimasti 149, ma va benissimo così <3 In fondo, non siamo nemmeno diminuiti, no? :P Vi ringrazio come sempre per essere presenti e per commentare, visualizzare, ed essere sempre tanto dolci e carini con me <3 Grazie, Grazie, Grazie!

Con questo post ne approfitto anche per augurarvi un buon 2015, spero che sia migliore, più felice, più gioioso, pieno di sorprese... insomma tutte le cose più positive! 
Inoltre, spero anche che in questo nuovo anno continuerete a seguirmi con affetto, come fate dall'inizio! Ora vi saluto.. ancora auguroni!! Spero passiate una bella serata/nottata! A domani!
Ika.

martedì 30 dicembre 2014

Top Ten Tuesday #46

Buon pomeriggio Dreamers e buon martedì! ^_^
Come va? Io ho freddo freddissimo! XD Allora cosa farete di bello domani? :)
Io, se tutto va bene (perchè non si sa mai da me), sarò a casa di una mia amica con i soliti amici che passano con me i week end e quant'altro! XD
Non faremo niente di particolare, ma passeremo insieme l'ultima notte dell'anno e la prima del nuovo anno :) e poi significa che per tutto l'anno sarà così, no? :P Visto che si parla di nuovo anno, trovo adattissimo il post di oggi, eccolo ^_^




Top ten Tuesday è una rubrica a cadenza settimanale, ovviamente pubblicata il martedì, ideata dal blog The Broke and the Bookish, che implica il pubblicare una lista di 10 elementi in base alla richiesta.

Questa settimana: Top Ten Goals/Resolutions For 2015 -- bookish, blogging or otherwise! (Top Ten Obiettivi / soluzioni per il 2015 - libreschi, blogging o altro!)







Allora vediamo un po' i miei 10 obiettivi piccoli e non per quest'anno che sta arrivando! 
Saranno 5 "personali" e 5 che riguardano la lettura/il blog!



5 MIEI OBIETTIVI

Essere felice.
Vorrei riuscire a credere di più in me stessa, a trovare qualcuno che mi apprezzi per quella che sono. Vorrei essere più sicura e meno timida. Ciò mi renderebbe davvero felice!

Riuscire a dimagrire ancora 8/10 kg.
Ormai lo sapete che sono a dieta da tantissimo tempo e ho perso molti kg, ultimamente però sta diventando molto molto difficile seguire bene la dieta e ci sto impiegando tantissimo a togliere questi ultimi kg!

Trovare un lavoro che mi piace.
Ovviamente non disprezzerei qualsiasi lavoro, ma trovarne uno che mi piace sarebbe un sogno! Lo scorso anno ho fatto un tirocinio. Ogni giorno era un'ansia continua andarci, e spero non si ripeterà la cosa!

Riuscire ad andare a Napoli.
Credo di avervelo già detto, ma ho un'amica che abita lì e che non vedo da oltre due anni. Quest'anno vorrei riuscire a passare almeno un pomeriggio con lei! 

Andare alla convention di Teen Wolf.
Forse è la cosa meno importante, lo so xD Ma mi piacerebbe da morire poterci andare *-* Ho letto che tutti, nella scorsa, si sono trovati benissimo e io DEVO andarci almeno una volta *-*





5 OBIETTIVI PER IL BLOG/PER LA LETTURA


Collaborare con case editrici.
Non è la cosa principale, è ovvio. Amo leggere e condividere con voi tutte le mie letture, ovviamente, però non mi dispiacerebbe ricevere qualche attenzione in più. Sono grata a tutti gli autori e alle piccole case editrici che mi contattano per collaborazioni, segnalazioni, recensioni e quant'altro, ma mi piacerebbe tanto essere contattata anche dalle "grandi" CE!

Riuscire ad aumentare un po' gli iscritti.
Diciamocela, chi non vorrebbe arrivare a 50000 iscritti? Ok, scherzo xD So che non li meriterei lontanamente, perchè in giro per la blogsfera ci sono blog curati che hanno anche meno iscrizioni delle mie. Spero che se un giorno cresceranno, saranno meritati e sarò seguita con affetto ^_^

Leggere almeno 60 libri.
Quest'anno avevo l'obiettivo di leggere 50 libri e ci sono riuscita! Per il prossimo anno, spero di leggerne almeno 10 in più! ^^ Se poi supererò l'obiettivo, ancora meglio! :P

Sfoltire un po' la wishlist che diventa sempre più chilometrica.
Sapete che la mia WL ha oltre 400 titoli? E non è possibile ciò! T.T Mi riprometto sempre di leggere almeno un libro al mese che fa parte della mia WL, ma finisco sempre col non farlo! Che sia il 2015 l'anno giusto per diminuire un po' le componenti?

Leggere di più in Inglese.
L'anno che sta giungendo al termine avevo l'obiettivo di leggere almeno un libro in lingua e così è stato! Quindi, per il prossimo anno, vorrei riuscire a leggerne almeno 3! Non un obiettivo altissimo, ma per una principiante come me, va più che bene!






Riuscirò a realizzare tutti questi obiettivi? Ce ne sarebbero tantissimi altri, ma ho deciso di inserire solo i primi che mi sono venuti in mente, forse perchè sono quelli che più mi premono al momento! Sapete quanti obiettivi ho nella mia vita? Tantissimi! Da una parte è anche una fortuna, ma dall'altra è una delusione quando invece non riesco a realizzarli! Probabilmente anche perchè non lotto abbastanza per poterlo fare, però finisco sempre per lamentarmi al riguardo <.< Sono curiosissima dei vostri obiettivi e non vedo l'ora di leggere le vostre liste! Vi auguro una buona giornata, a domani, se vi va di passare nuovamente!
Ika.

lunedì 29 dicembre 2014

Cover Love #63

Buon pomeriggio Dreamers! Tutto bene?
Qui freddo a gogo, ma ovviamente a Roma niente neve ç_ç
Oggi, o adesso, non so, vado in biblioteca ma non credo prenderò nulla! Per arrivare a quella dove andavo ultimamente ci impiegavo una mezz'oretta almeno e con questo freddo proprio non mi va >.< Quindi penso che ripiegherò su quella vicino casa, che è più piccolina, ma almeno mi risparmio un po' di freddo! XD Per cui credo inizierò a leggere qualche libro che ho già in casa... ne ho almeno 15 >.< Quindi è giunto il momento di leggerli ù.ù Ora la smetto e vi lascio al post del lunedì ^^



Cover Love è una rubrica settimanale, postata il lunedì nella quale mostro le cover in giro per il mondo di un determinato libro e decreto la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.

Questa settimana: L'ospite di Stephenie Meyer










Cover Originale






Cover Francesi









Cover Tedesche




















Cover Olandesi








Cover Polacche






Cover Russe














Cover Turche









Cover Portoghesi








                                          Cover Araba                                                                   Cover Cinese






                   Cover Rumena            Cover Inglese           Cover Spagnola                        Cover Svedese










Cover Italiane















Ecco queste sono tutte le cover che ho trovato e sono taaaaaaaaaaaaantissime!!!! >.< Molte sono simili tra di loro, quindi non sarà così difficile scegliere, oppure, proprio per questo motivo, lo sarà? ù.ù 

*Passano almeno 15 minuti...*

Va bene, forse dovrei aver fatto le mie scelte! Mi piacciono molto tutte le cover che partino da quella originale, ovvero la parte di volto con l'occhio. Credo che siano tutte adatte al contenuto del libro, inoltre apprezzo anche quelle uscite per il film, le cover che hanno i tre protagonisti insieme! Diciamola tutta, quasi ogni cover rispecchia appieno la storia... e io quale scelgo? La seconda tedesca, ovviamente! Quella che forse ha meno a che fare col libro, ma che mi ha colpita fin dal primo momento *-* Adoro il font utilizzato e i colori... anche la farfalla (che potrebbe essere l'anima che viene inserita nelle persone, no? :P). Mi piace tantissimo, non posso farci niente ù.ù
La copertina che meno mi piace è la seconda italiana. Non mi piace il modo in cui è stata impaginata, il font e soprattutto, l'immagine. Mi sembra non tagliata bene, non troppo accurata, non saprei >.<
Quindi, queste sono le mie opinioni! ^_^ Le vostre quali sono? Fatemele sapere se vi va di condividere con me :) Noi ci sentiamo domani, sempre se volete tornare ^_^
Ika.

domenica 28 dicembre 2014

Did, Do, Will #54

Buon pomeriggio a tutti, come va?
Io tutto bene, qui a Roma fa freeeeeddissimo! Voglio la neve *-* e ho visto che in molte parti d'Italia la sta facendo ç_ç da voi nevica o lo ha fatto quest'anno?
Qui è raro vederla T.T ma io l'amo, mi piace così tanto *-*
Prima di collegarmi stavo vedendo gli aristogatti xD Li avete visti anche voi? Mi piacciono le feste anche perchè fanno un sacco di cartoni e film disney! ^_^ ora vi lascio al post!




Did, Do, Will è una rubrica settimanale, che viene pubblicata la domenica.

Bisogna elencare:
- Cosa hai finito di leggere? (DID)
- Cosa stai leggendo? (DO)
- Cosa pensi leggerai? (WILL)










                                                                                      Cosa hai finito di leggere?
Questa settimana ho terminato Il giardino degli aranci - Il mondo nel bosco di Ilaria Pasqua. Si è rivelata davvero una buonissima lettura per cui sono orgogliosa di aver cominciato questa serie! ^_^ Sono curiosissima di sapere cosa succederà nel prossimo libro! Ve ne parlerò presto dai ^_^





                                                                                       Cosa stai leggendo?
In questi ultimi giorni sto leggendo, più per mancanza di libri che per altro, L'ora dei vampiri di autori vari. Ho comprato questo libro ormai anni fa, ma non mi ha mai presa più di tanto (non so se lo sapete, ma le raccolte di storie brevi non mi fanno impazzire!), dato che lunedì andrò in biblioteca e in questi giorni il tempo per leggere è stato inesistente, ho pensato di prendere in mano questo libro, perchè la testa per capire una storia completa non c'era e quindi ben venga continuare questo! :P





                                                                                    Cosa pensi leggerai?
Cosa leggerò? Uffa non ne ho idea! XD Volevo riprendere in mano Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick ma dubito lo farò presto! Credo che prenderò qualcosa in biblioteca (ma non ho ancora idea di cosa!) e successivamente Il destino di una strega. Dime magic store di Kelley Armstrong. Diciamo che il prossimo libro di cui sono a conoscenza, è questo che ho appena nominato xD



Questa è stata, quindi, la mia settimana da lettrice. Ovviamente, dato che c'è stato il Natale e tutte le festività le letture non sono state molte o impegnative! Spero di recuperare il prossimo anno ù.ù Ora che ci penso, in effetti, questo è l'ultimo aggiornamento letture del 2014!! Forse avrei dovuto anche dire tutti i libri che ho letto, ma magari lo farò in un post più in là... vedremo se riuscirò a pensare a qualche modo in cui impostare il post.. scusate il giorno di parole xD Detto questo, vi saluto! Voi come passerete questa bella giornata? Lasciatemi sapere anche le vostre letture, se vi va ^_^
Ci sentiamo prestissimo (al massimo domani :P) !
Ika.

sabato 27 dicembre 2014

Review of the Week #63 P.S. I Love You - Cecelia Ahern

Buon pomeriggio a tutti! Finalmente sono tornata al mio caro amato pc!
In questi tre giorni ho programmato tutti i post, ma non sono stata mai a casa!
La mia povera gatta ha passato le feste sola soletta ù.ù 
Ma questo potrebbe non interessarvi xD Allora, come sono andate le vostre feste? Avete mangiato tanti dolci e squisitezze? Io ovviamente si... sono un casino, lo so xD Volevo stare attenta, ma non c'è niente da fare... sotto le feste la dieta non si può fare!! XD
Ora vi lascio al post ^^



Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.


Questa settimana: P.S. I Love You - Cecelia Ahern






Titolo P.S. I love you
Autore Ahern Cecilia
Prezzo     € 9,90
Dati 2005, 420 p.
Editore Rizzoli  (collana Bur narrativa)


Holly e Gerry sono una di quelle coppie giovani e belle che vivono in simbiosi. Quando, all'improvviso, Gerry muore, Holly è devastata: vedova a soli ventinove anni, ha l'impressione che la sua vita non abbia più senso. È anche arrabbiata, si sente tradita, lui - suo marito, amante, miglior amico, la sua roccia - aveva promesso di non lasciarla mai, come può farcela da sola, ora? Ma Gerry non ha dimenticato, e trova il modo di farle avere una lettera ogni mese, con un messaggio per ritrovare la voglia di vivere e, soprattutto, con un dolcissimo "P.S. I love you" che spinge Holly, fra un pianto e un sorriso, ad aprirsi al domani. Perché la vita è fatta per essere vissuta, sempre.





La mia recensione:
Holly ha da poco perso il marito, Gerry. Un uomo premuroso, dolce; insomma: la sua anima gemella. Ricominciare a vivere è davvero difficile, non ha più un lavoro e la casa è vuota, senza suo marito. Un paio di mesi dopo, la madre della protagonista, le ricorda che c'è un pacchettino ad aspettarla dal funerale. Anche se non le interessa, Holly lo apre e scopre che suo marito, prima di lasciarla, le ha scritto alcune lettere, che dovranno essere aperte in un mese preciso. Proprio grazie ad esse, la donna può andare avanti e vivere la sua vita, di nuovo.
Avevo visto il film e me ne ero innamorata (ora ricordo solo qualche immagine, quindi è giunta l'ora di rivederlo ù.ù). Mi aspettavo grandi cose e forse sono rimasta un po' delusa. La storia è particolare, insolita e dolce. Però mi aspettato un po' più di romanticismo, mi aspettavo uno stile diverso, che invece si è rivelato semplice e scorrevole.
Non posso di certo dire che sia stata una brutta lettura, anzi.
Però mi ha lasciata un po' con l'amato in bocca.
Holly è una donna che si ritrova sola e senza molte ambizioni. Non ha mai amato lavorare, ora meno che mai. E' stata travolta dalla morte di suo marito e la ripresa di una vita normale le sembra quasi impossibile.
Niente ha più senso, per lei. Quando scopre delle lettere, però, c'è una piccola rinascita: ora ha un motivo per vivere, sente di nuovo Gerry vicino. 
Grazie alle richieste particolati di suo marito, che la conosceva meglio di se stessa, riesce a vivere un po' di più, anche se, una volta sola, la sofferenza, il dolore fanno capolino di nuovo. 
Ad aiutarla, ci sono le sue amiche e la sua famiglia, che impara a conoscere e ad apprezzare in modo diverso rispetto a come ha sempre fatto. 
Probabilmente il mio voto sarebbe stato un pelino più basso, se il finale non fosse stato lo stesso. Un finale non scontato, che ti fa capire che non sempre le cose vanno come ti saresti immaginato. 
Si è trattato, quindi, di una bella lettura, scorrevole e interessante. Trattandosi di un romanzo rosa, forse, è consigliato più alle onne; non avvicinatevi con aspettative altissime, però!


La mia votazione: 
 interessante!






Ecco, la mia recensione è terminata! Non credo sia molto dettagliata, come al solito... sapete le mie capacità al riguardo non sono mai molto buone ù.ù Allora, voi avete letto questo libro? Avete intenzione di farlo? Avete letto altro dell'autrice?
Io sono curiosissima di leggere Scrivimi ancora, ma penso che leggerò anche altro della stessa! Potrebbe trattarsi di qualche bella sorpresa, no? :P 
Aspetto le vostre opinioni, vi rimando a passare domani, qualora vi andasse! ^_^ Ci sentiamo e buon week end!
Ika.

venerdì 26 dicembre 2014

Christmas in Wonderland! Tradizioni natalizie nel mondo

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Come vanno le mangiate? xD Io spero di non esser ingrassata, ma anche se fosse li perderò, giusto? :P Detto questo com'è andato il giorno di Natale? Spero l'abbiate passato in famiglia o con le persone che più vi stanno a cuore! :D
Vi lascio al post, spero vi piaccia e vi sembri interessante! :*

In questa puntata...
Tradizioni in giro per il mondo!


AUSTRIA
Froehliche Weihnachten

In Austria il periodo natalizio inizia con l'avvento. In questo periodo si addobba la casa e si preparano biscotti e pane speziato, chiamato "Früchtebrot" . In molte case si usa avere una corona
d'avvento con quattro candele che vengono accese le quattro domeniche prima di Natale. 
Molti bambini hanno un calendario dell'avvento per contare i giorni fino a Natale. Ogni giorno aprono una finestra, dietro la quale si trova una piccola sorpresa. In questo periodo alcuni bambini scrivono una lettera a "Gesù Bambino" con i loro desideri per Natale.
Il 5 o 6 dicembre arriva San Nicola, spesso accompagnato dal "Krampus", che porta dei piccoli regali ai bravi bambini. A Salisburgo e nei dintorni c'è anche l'usanza del passaggio dei "Perchten".
Una tradizione in Austria sono i mercatini di Natale durante il periodo natalizio per sentire una festosa atmosfera natalizia. A Salisburgo non si può dimenticare la tradizione del "Canto d'Avvento" Adventsingen". È uno degli appuntamenti culturali più famosi del periodo prenatalizio. 
L'albero di Natale viene addobbato con stelle di paglia e candele. Tutta la famiglia si riunisce intorno all'albero per lo scambio dei doni.



FINLANDIA
Hyvaa joulua


La notte di Natale i bambini si mettono tutti a guardare dalle finestre, perchè sanno che Babbo Natale non tarderà molto ad arrivare. Anche lui abita in Finlandia, in una zona chiamata Lapponia.

Babbo Natale vive con Mamma Natale e tanti piccoli aiutanti all' interno di una montagna chiamata
Korvatunturi. Questa montagna ha tre orecchie in modo che Babbo Natale può ascoltare tutti i messaggi che gli arrivano da tutto il mondo. L' entrata della montagna è però così segreta che finora nessuno è riuscito a scoprire dove sia.
La sua renna preferita si chiama Rudolph e è una renna molto particolare perchè ha il naso rosso che brilla.
Prima di Natale, Babbo Natale deve leggere tante lettere ed è per questo che ci sono tanti elfi che lo aiutano.




GERMANIA
Froehliche Weihnachten


In Germania si può dire che il periodo natalizio inizia già a novembre. Il giorno di San Martino l' 11/11, che tra l' altro corrisponde anche all'inizio del carnevale, le scuole organizzano per il tardo pomeriggio delle processioni dove i bambini portano delle lanterne, che hanno costruito con l 'aiuto dei maestri, e che servono per illuminare la strada a San Martino. In alcuni luoghi c'è anche la tradizione di andare nei cimiteri per portare la luce là dove c'è il buio. 

Il 6 Dicembre arriva San Nicola che porta ai bambini dei cioccolatini o delle casette fatte con il pan speziato e altre bontà da mangiare. Nel periodo dell' avvento vengono fatte delle ghirlande dove poi nelle quattro domeniche precedenti il Natale vengono messe delle candele e si addobba la casa. In questo periodo si preparano molti dolcetti come i Lebkuchen o il Christollen e si beve vino speziato. 
Il 24 dicembre si addobba l' albero e alla sera arriva il Christkind ,il Bambino Gesù, e in alcuni luoghi Babbo Natale per consegnare i regali a chi è stato bravo.
In questo giorno la tavola viene guarnita con particolare cura e si mangia l' Oca Arrosto o la Carpa Blu.




GRAN BRETAGNA
Merry Christmas

In Inghilterra le tradizioni natalizie non si distaccano molto da quelle degli altri paesi. Per i bambini natale comincia già a novembre quando iniziano a scrivere la lista dei regali che vogliono ricevere e i negozi addobbano le vetrine con temi natalizi. 

Da dicembre si inizia ad aprire il calendario dell'avvento e due settimane prima di natale si inizia a decorare la casa e l'albero, che viene abbellito con luci e fiocchi. La sera della vigilia, i bambini

appendono delle calze per Father Christmas e per ringraziarlo dei regali gli lasciano un bicchiere di latte e un dolce "mince pie" e per la renna Rudolph lasciano anche una carota. Il giorno di Natale è il più bello perchè si aprono tutti i regali che Babbo Natale ha lasciato dentro un sacco sotto all' albero. 
Il giorno di Natale si sta insieme ai parenti e si mangia tacchino ripieno accompagnato da mirtilli e per dolce si prepara sempre il Christmas Pudding o Christmas Cake. 
Alle 3 del pomeriggio in televisione c'è sempre il discorso della Regina.





IRLANDA
Merry Christmas

Un tempo la caccia allo scricciolo era tradizione seguita il 26 dicembre in tutta l'Irlanda.
Il motivo di tanto accanimento contro questo uccellino è da ricercare nella leggenda che accompagna il martirio di Santo Stefano. Si narra infatti che il Santo si fosse nascosto dietro un cespuglio per sfuggire ai suoi persecutori, ma fosse stato scoperto a causa di uno scricciolo che volò via dal
nascondiglio svelando quindi la presenza del martire.
Per questo motivo il 26 dicembre di ogni anno, gruppi di uomini ricordano questo episodio, fingendo di dargli la caccia, di catturarlo e poi di condurlo legato ad un bastone di casa in casa cantando e facendo la questua. Naturalmente è solo una finzione: oggi nessuno scricciolo deve temere per la propria incolumità, ma è comunque costume diffuso che uomini mascherati con abiti vecchi vadano di casa in casa offrendo canti ed intrattenimento.



OLANDA
Vrolijk Kerstfeest


Durante tutto il mese di dicembre in Olanda si respira aria di festa. San Nicola è appena passato e già ci si affretta ad addobbare le case per le feste natalizie con alberi di Natale, ghirlande e innumerevoli candele.

Anche i viali e le strade commerciali sono decorate e le luci, le canzoni natalizie e i Babbi Natale creano una bellissima atmosfera.Va da sé che é d’obbligo in occasione di questa festa possedere un albero di Natale e rendere la propria casa il più accogliente possibile con decorazioni natalizie acquistate nei negozi o fatte in casa.
La tradizione vuole che il giorno di Natale e la vigilia in Olanda vengano festeggiati in famiglia, intorno all’albero di Natale, davanti al camino o riuniti intorno alla tavola.



POLONIA
Sarbatori vesele


Nel passato, i preparativi per il Natale iniziavano solo un paio di giorni prima della Vigilia. Il 24 dicembre, i bambini, di pomeriggio andavano per le strade del paese e bussavano alle porte delle case per chiedere di entrare. Di solito la gente apparecchiava nella sala un tavolo con una tovaglia bianca. I bambini si mettevamo intorno al tavolo e recitavano la storia della nascita di Gesù.

Alla fine dell' esibizione quasi tutti danno dei soldi, e al Bambino Gesù davano anche un regalo in un sacchettino.
Alla sera, si riunivano a mangiare wurstel e pane. Poi dividevano i soldi e i regali che aveva ricevuto il bambino Gesù. 
La Vigilia non era però ancora terminata, bisognava andare alla messa e lì fare di nuovo la rappresentazione della nascita di Gesù per tutti i fedeli. Al ritorno a casa oppure la mattina seguente le calze venivano riempite di dolcetti, mele e mandarini e qualche volta anche monete o regali.



UNGHERIA
Boldog Karácsonyt

S. Nicola, 6 dicembre
S.Nicola, in ungherese: Miklós, da cui viene il nome Mikulás, inteso come Babbo Natale.

Al contrario delle tradizioni anglosassoni, Mikulás non viene a Natale, ma il giorno del suo onomastico e porta solo dolci ,impacchettati in una bustina rossa, ai bambini buoni e fraschette dorate

ai cattivi, naturalmente ogni bambino riceve i dolci, e le fraschette solo per scherzo. In questo senso somiglia alla Befana italiana.

Natale, 24-26 dicembre
Similmente ad altri paesi europei, si usa addobbare l'albero di Natale, ma solo alla Vigilia di Natale e non prima.
Come addobbi si usano anche dolcetti, in genere cioccolatini, a forma ovale, impacchettati in carta lucente.
I bambini trovano il regalo, che non viene attribuito a Babbo Natale, ma al bambino Gesù, sotto l'albero la stessa sera. A mezzanotte si va alla messa.




MESSICO
Feliz Navidad


La settimana di Natale viene celebrata in tutto il Paese con le “posadas”, a ricordo del pellegrinaggio di Giuseppe e Maria in cerca di un posto dove far nascere il bambino. Ad accompagnare questa processione ci sono anche numerosi bambini che bussano di porta in porta per cercare un riparo per Giuseppe e Maria. 

Alla fine di questa processione vengono organizzati grandi pranzi durante i quali si rompono le “pentolacce” o "piñata" , fatte di cartapesta e contenenti frutta, canditi e dolci.




ARGENTINA
Feliz Navidad


Anche se l' Argentina è all' altro capo del mondo, si può dire che il Natale viene festeggiato come in Italia.

L' unica differenza è che in Argentina a dicembre è piena estate. Il giorno più importante è il 24
dicembre, dove la sera si riunisce tutta la famiglia e solitamente si mangia l' asado , carne alla brace. Poi si brinda con panettone e spumante. Naturalmente nelle case si addobba l' albero di Natale, un albero di plastica, perchè quello vero si seccherebbe subito. Fino a pochi anni fa i regali li portavano i Re Magi a gennaio e i bambini lasciavano fuori dalla porta una scarpa e un po' di acqua e dell' erba per i cammelli . Negli ultimi anni è arrivata anche da noi la tradizione di scambiare i regali a Natale







SVEZIA
God Jul

Durante il periodo natalizio le case vengono addobbate con decorazioni fatte con la paglia, con dei fiori soprattutto rossi, ma anche rosa, bianchi oppure blu chiaro, e con dolcetti speziati che poi vengono appesi. I bambini usano il calendario dell' avvento per contare i giorni fino a natale e ogni giorno aprono una finestrella. l' albero si addobba il giorno prima di natale. La sera di Natale si mangia una minestra di riso, delle polpettine e salcicce. Dopo la cena solitamente ci si riunisce intorno all' albero per cantare. Solo a questo punto arriva Babbo Natale.
Durante il periodo natalizio in Svezia c'è un' altra bella festa che è molto sentita: Santa Lucia.
Questa festa si celebra il 13 dicembre quando c'è il solstizio d' inverno. Di solito in una famiglia è la figlia maggiore che si veste come Santa Lucia, cioè con una tunica bianca, una cintura rossa e in testa una corona con delle candele accese e porta un vassoio con dei dolci e li offre a tutta la famiglia




SPAGNA
Feliz Navidad


A Barcellona è costume il 28 dicembre fare scherzi a qualcuno. I regali se li scambiano il 06 gennaio quando arrivano "los Reyes", cioè i re magi, che naturalmente fanno un arrivo alla grande con quella

che si chaima "la cavalcata de los reyes"; ce ne sono varie in tutte le città spagnole, in Barcellona stessa ce ne sono diverse anche se la maggiore li fa partire dal mare per finire poi al Parco della cittadella. In quel giorno sfilano quindi carri bellissimi con i re magi sopra che distribuiscono caramelle tirandole giù dal carro; tutti li aspettano a corteo e li seguono raccogliendo dietro il loro passaggio caramelle di ogni tipo . Adesso anche Babbo Natale con il consumismo comincia a portare qualche regalo la notte di Natale, però essenzialmente tutto si svolge il 06 gennaio.



CANADA
Merry Christmas


In Canada si usa decorare la casa con addobbi natalizi come corone di alloro, luci colorate e con l' albero di natale. La settimana prima di natale si scrive la lettera a Santa Claus per dirgli quali regali si desiderano ricevere.

I bambini appendono anche delle calze in modo che Babbo Natale le possa riempire con caramelle e cioccolatini.
In alcuni paesi esiste ancora la tradizione per i bambini di andare a cantare di casa in casa le canzoni natalizie.
Come compenso ricevono qualche moneta, o dei dolcetti o qualcosa di caldo da bere (da noi a Natale fa veramente freddo e spesso è tutto ghiacciato). Il pranzo natalizio tradizionale consiste nel tacchino ripieno con contorno di patate e salsa di mirtilli. In alcune famiglie invece del tacchino si usa cucinare l' anatra arrosto.




REPUBBLICA CECA
Veselé Vánoce


Nella Repubblica Ceca, il Natale è celebrato soprattutto il 24 dicembre, o alla sera della Vigilia, anche se il 25 e 26 sono giorni di vacanza. In questa sera arriva Jezisek, o "piccolo Gesù". In questo paese sopravvivono antichissime tradizioni dell'"antico Natale", prevalentemente per divertimento. Si disciplina il credente a digiunare per tutta la Vigilia, finché viene servita una cena cerimoniale, allo

scopo di essere in grado di vedere il "maiale d'oro". I doni sono posti sotto l'albero di Natale, di solito un abete, o un pino e aperti dopo il pranzo. Altre tradizioni ceche contemplano la premonizione, con il taglio trasversale delle mele; se appare una stella nel centro, l'anno che verrà sarà di successo, se invece appare una croce no. Le ragazze gettano le scarpe dietro le spalle; se la punta dei piedi tocca la porta, la ragazza nell'anno che verrà troverà marito. Altre tradizioni contemplano il versamento di piombo fuso in acqua e dalla forma che il piombo assume raffreddandosi emerge un responso, utile a predire il futuro.



SLOVACCHIA

veselé Vianoce



Il Natale in Slovacchia è celebrato soprattutto in famiglia: cibo e celebrazioni religiose sono gli eventi principali. Nel 2001 è stata costruito in Bratislava un enorme presepe, costruito da Plavecky Stvortok,

un progettista con esperienze in altre città.




RUSSIA
С Рождеством


Nell'Europa dell'Est, i paesi slavi seguono la tradizione di Ded Moroz o "Nonno glaciale". Secondo la leggenda, egli viaggia su una magica troika, una slitta decorata trainata da tre cavalli, per consegnare i doni ai bambini. Si pensa che anche questo personaggio discenda da Santa Claus e da Saint Nicholas.

Le celebrazioni Natalizie in Russia sono state ripristinate dal 1992, dopo quasi settant'anni di soppressione da parte del governo comunista. Queste feste sono centrate sulla Vigilia, la "Sacra Cena", che consiste in dodici portate, una per ogni apostolo di Gesù. La tradizione Russa è tenuta viva dalla visita del "Nonno Gelo", e dalla sua "ragazza della neve", il primo giorno dell'anno. Anche le tradizioni del Natale Russo includono l'Albero di Natale, o yolka, acquistato per la prima volta da Pietro il Grande, dopo i suoi viaggi in Europa alla fine del XVIII secolo, le tradizioni natalizie e il Natale in generale erano molto sentite durante l'Impero Russo, era infatti l'unico periodo dell'anno dove il poveri potevano sperare in qualche elemosine e beneficenze da parte dei ricchi.





E anche questo post è giunto al termine! :D Io spero tanto che questo post possa rivelarsi interessante anche ai vostri occhi! ^^ Io mi sono divertita a cercare foto e tradizioni in giro! :D Inoltre, mi auguro anche di fare compagnia a chi non sta festeggiando in compagnia ^_^ è soprattutto per queste persone, se ci sono, che ho deciso di non lasciarvi soli neanche un giorno ù.ù Detto questo, vi invito a farmi sapere, se ne avete voglia, se conoscete altre tradizioni o se qualcuna in particolare vi ha colpiti! Se volete, ci sentiamo domani con un nuovo post ^_^ A domani e buona giornata!
Ika.